Anche la Tata ha la sua auto elettrica

honda civic 2022

Le case automobilistiche che in questi giorni stanno presentando i loro modelli che vedremo nel futuro hanno quasi tutte in serbo una vettura di tipo elettrico, che permetta quindi di rispettare l’ambiente e che sia in grado di ricaricare anche recuperando energia in fase di frenata.

Finora la , azienda che ha sede in Giappone, aveva fatto scalpore soprattutto per l’arrivo sul mercato della Nano, una vettura di piccole dimensioni ma che è possibile acquistare per soli 5.000 euro, una cifra finora impossibile anche per una piccola utilitaria.

Nel Paese del Sol Levante, però, come spesso capita, non vogliono restare indietro rispetto ai concorrenti e così ecco che anche loro hanno realizzato un veicolo elettrico, che potrebbe arrivare in Europa già prima della fine dell’anno. Questa notizia va quindi al di là delle aspettative perchè non si pensava che si riuscisse a metteere sul mercato in così poco tempo il prototipo che era stato presentato al Motorshow di Bologna lo scorso dicembre.

Il nome del veicolo sarà Indica Vista EV e sarà una piccola comoda per viaggiare nel traffico cittadino, con cinque porte e in grado di ospitare comodamente quattro persone.
Finora la casa automobilistica ha garantito che l’autonomia della batteria sarà di circa 200 chilometri, ma uno degli aspetti da non sottovalutare sarà che chi sceglierà di acquistarla potrà godere anche di un importante guadagno perchè la ricarica della batteria avrà lo stesso costo di un paio di litri di benzina. Questo tipo di batteria sarà inoltre maggiormente potente rispetto a quelli presenti sulle vatture di nuova progettazione perchè si tratta di polimeri di litio, che hanno il vantaggio di durare maggiormente e avere una densità maggiore di energia.

Cosa ne pensi?

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Caricando...

0

Citroen DS5 Hybrid4, la prima ibrida prodotta da Citroen

Viene presentata la nuova T25