in

Dacia Spring 2024: così si rinnoverà l’elettrico a prezzi accessibili, un bestseller

La Dacia Spring è stata l’auto puramente elettrica più venduta in Spagna lo scorso agosto, con un totale di 153 unità vendute, secondo i dati ufficiali di immatricolazione resi pubblici dall’Associazione spagnola dei produttori di automobili e camion (Anfac).

Nel cumulato dell’anno nel nostro paese, le vendite nel segmento dei veicoli puramente elettrici sono guidate dalla Tesla Model 3 e dalla Kia e-Niro, anche se a poco a poco la Dacia Spring sta facendo un buco tra i best seller di questo tipo di auto.

La Dacia Spring ha debuttato nel mercato europeo nel 2021 e nel 2024, cioè a soli tre anni dal suo sbarco commerciale, l’azienda rumena del Gruppo Renault prevede di rilasciare un aggiornamento dei più profondi, secondo le informazioni non ufficiali che ci arrivano dalla Francia.

L’evoluzione estetica sia all’esterno che all’interno della primavera 2024 sarà più che notevole, come dicono i nostri colleghi francesi di largus.fr. All’esterno, la griglia anteriore, i fari, i paraurti, l’adozione del nuovo logo dell’azienda, i gruppi ottici posteriori e un’altra serie di dettagli estetici simili ai successivi Duster e Bigster … il cambiamento di look in questo veicolo elettrico avrà tutti i tipi di cambiamenti in tutto il corpo.

L’interno presenterà anche una serie di altre modifiche rilevanti. Come sottolineano dalla Francia, il cruscotto dietro il volante potrebbe adottare uno schermo di tipo digitale, mentre nella zona centrale del cruscotto potrebbe ospitare un grande schermo. Se tali cambiamenti dovessero diventare realtà, la Primavera 2024 offrirebbe un look tra i più moderni e sofisticati, uno stile che potrebbe allontanarsi da quello “basico, essenziale e conveniente” che da sempre contraddistingue Dacia.

A livello tecnico, il rinnovo di questo piccolo SUV elettrico dovrebbe avere lo stesso motore da 44 CV di potenza, a cui se ne può affiancare uno un po’ più potente di circa 60 CV. Per quanto riguarda la batteria, una nuova di capacità un po’ maggiore potrebbe essere utilizzata fino a un totale di circa 30 kWh, un fatto che dovrebbe fornire un’autonomia di circa 200 chilometri, secondo le prime informazioni non ufficiali.

In termini di prezzi, si prevede che la versione meno potente da 44 CV continuerà a valere meno di 20.000 euro, mentre la nuova e inedita variante da 60 CV dovrebbe superare di poco quella barriera.

Cosa ne pensi?

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Caricando...

0

Aiways U6 2022: nuovi dati dal sorprendente SUV coupé cinese

Peugeot 408 2022: prezzo, chiavi e dotazione della prima versione in vendita