in

Le BMW in arrivo: questa sarà la nuova Serie 5 / Serie 7 2022 e Serie 3 / Serie 4 2023

Le BMW in arrivo: questa sarà la nuova Serie 5 / Serie 7 2022 e Serie 3 / Serie 4 2023

Le berline BMW annunciano importanti novità per i prossimi due anni. Questa sarà la nuova Serie 5 / Serie 7 che verrà rilasciata nel 2022 e la Serie 3 e Serie 4 aggiornate del 2023.

Mi piace il modo in cui BMW si sta adattando al nuovo decennio accogliendo l’auto elettrica da una visione molto BMW, aprendo nuove gamme di prodotti per veicoli specifici, proprio come ha appena fatto con il SUV iX , ma integrando a sua volta l’auto elettrica all’interno le stesse gamme dei suoi pesi massimi , essendo quasi indistinguibili, come con l’ iX3 o l’imminente i4 .

Scopri le migliori offerte sui nuovi veicoli BMW e risparmia in media più di 8.000 euro in media

Naturalmente, la necessità imperativa di offrire un portafoglio di modelli elettrici in continua espansione sta costringendo ad accelerare i tassi di rinnovo di molte delle sue vetture, sfruttando anche i cambiamenti strutturali in modo che diverse tecnologie di propulsione possano coesistere nelle stesse gamme .

Questo è stato il motivo per cui sia la Serie 5 che la Serie 7 diranno addio alle loro piattaforme CLAR di seconda generazione per adattarsi a quel nuovo concetto di multiprop che sarà eseguito dalla generazione G60 e G61 della nuova Serie 5 e G70 della prossima Serie 7 , modelli che vedranno la luce dalla metà del prossimo anno.

Parallelamente, ci sarà anche una nuova architettura per la sua gamma di veicoli compatti , anche se come prima fase modelli come l’X1 saranno adattati come BMW ha fatto con un iX3, dando vita a un iX1 derivato dalla combustione e plug- nelle versioni , cioè sull’architettura FAAR. Questa vettura, già in fase di test, dovrebbe arrivare a partire dalla metà del 2022, sostituendo definitivamente la i3 .

Ricordiamo che la Serie 4 ha già percorso questa prima fase ed ora è il momento di tornare alla sua gamma di combustione per migliorare le prestazioni, modificando leggermente il design e aggiornando la digitalizzazione al sistema di ottava generazione, modifiche che vengono estrapolate anche alla Serie 3 , di cui ci saranno versioni equivalenti alla i4 eDrive40 e alla i4M0, ma con il design della carrozzeria della berlina . 

LA NUOVA BMW SERIE 5 E SERIE 7, IN DETTAGLIO

Le Serie 5 e 7 gareggeranno da una parte , con le classi E ed S di Mercedes con le A6, A7 e A8 di Audi, oltre alle EQE e EQS , le auto elettriche della firma della star , nonché le future nuove elettriche berline Audi in cui debutterà sicuramente l’Architettura Elettrica Premium destinata esclusivamente ai modelli e-tron. Di fronte a loro, la Serie 5 offrirà, da un lato, una gamma di modelli a combustione praticamente simile a quella del modello uscente, con tutti i suoi motori a combustione disponibili con tecnologia micro-ibrida a 48V, oltre ai suoi due Plug- nelle varianti.che avrà una nuova generazione di batterie che permetterà di aggiungere più potenza elettrica e farlo anche per un tempo molto più lungo, estendendo il raggio di azione in modalità elettrica a quasi 100 km .

D’altra parte, questa nuova architettura sarà in grado di condividere entrambi gli elementi dell’i4 e dell’iX o del futuro i7 per dare origine a una gamma di versioni elettriche con caratteristiche diverse. Ci sarà quindi una i5 base equivalente alla i4 eDrive40 Gran Coupé, con solo motore posteriore, o come una iX xDrive50, con batterie da più di 500 CV e 105 kWh. Ma anche in formato i5M , per il quale, a quanto pare, BMW ha sviluppato un sistema simile all’Audi e-Tron S , utilizzando un assale posteriore bimotore per una potenza complessiva superiore a 750 CV .

La M5 continuerà ad avere un sedile fisso, anche se nelle sue vene scorreranno anche gli elettroni , in questo caso sotto forma di un’ibridazione in stile Mercedes E-Performance, per mezzo di un motore elettrico posteriore da circa 200 CV abbinato al V8 4.4 biturbo, ma orientato in questo caso a raggiungere una nuova dimensione dinamica.

dal 2023 non sarà un modello del brand senza la sua variante elettrica, i5 nel caso della Serie 5 con tecnologia di propulsione derivata sia dai motori i4 sia Hardware-batteria come la futura i7 , con la quale condividerà una variante M che equipaggerà due motori posteriori insieme all’invertitore e un differenziale vettoriale molto particolare, più un motore anteriore per un totale di 750 CV e una dinamica di guida di puro M. 

Stai pagando troppo per la tua assicurazione auto? Entra nel nostro comparatore e risparmia subito

Nel abitacolo della nuova Serie 7 / Serie 5 2022 troviamo le nuove informazioni sistema multimediale, l’intrattenimento e la connettività a bordo iDrive ottava generazione. L’abitacolo avrà uno stile minimalista, all’interno del nuovo ecosistema che BMW implementerà gradualmente, derivato dalla i4 e dalla iX. Il pannello di controllo e il sistema multimediale saranno fusi in un grande display widescreen curvo.

AGGIORNAMENTO COMPLETO PER SERIE 3 E SERIE 4 NEL 2023

L’ aggiornamento interesserà sia la Serie 3 che la Serie 4 ed entrambe le Serie dovrebbero essere rinnovate a metà del 2022 per essere lanciate entro lo stesso anno (o all’inizio del 2023) . Ci saranno più modifiche estetiche che meccaniche e verrà introdotta la generazione 8 del sistema iDrive derivato da i4 e iX.

Infine, BMW manterrà la Serie 2 con la sua doppia spina dorsale , basata su architetture a trazione anteriore (Active e Gran Tourer o Gran Coupé) o propulsione (Coupé e Cabrio). La Coupé è già stata aggiornata e in attesa di una M2 di livello superiore rispetto alla C2, siamo ancora in attesa della conferma definitiva se, finalmente, ci sarà o meno una variante cabriolet.

Cosa ne pensi?

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Caricando...

0
Le BMW in arrivo: questa sarà la nuova Serie 5 / Serie 7 e Serie 3 / Serie 4

Le BMW in arrivo: questa sarà la nuova Serie 5 / Serie 7 e Serie 3 / Serie 4

Kia EV6: perché il SUV elettrico è un prima e un dopo nel brand

Kia EV6: perché il SUV elettrico è un prima e un dopo nel brand