in

Auto elettriche 40000 euro: top 2023

Auto elettriche 40000 euro

È possibile pagare delle auto elettriche 40000 euro o anche meno? Il percorso delle auto elettriche sta diventando sempre più ampio grazie alla presenza di numerose opzioni sul mercato. Nonostante la convinzione che questo tipo di mobilità sia molto costoso e più miti e dubbi sull’auto elettrica che possono essere risolti facilmente, la verità è che ci sono già alternative in vendita non così folli come vi abbiamo già dimostrato con le migliori auto elettriche per meno di 30.000 euro e come vi dimostriamo ancora una volta oggi con le migliori auto elettriche 40000 euro nel 2023.

Il criterio da seguire per l’elaborazione di questa guida si basa su due pilastri fondamentali: il primo per attenersi a veicoli solo ed esclusivamente animati da un propulsore elettrico e il secondo che il suo prezzo è contenuto tra i 30.000 e i 40000 euro, lasciando un po’ di spazio per casi eccezionali che superano il prezzo limite di poche migliaia di euro.

Per il vostro ordinamento abbiamo scelto di eseguire un’assegnazione per segmenti.

Auto elettriche 40000 euro: le migliori compatte

Volkswagen ID.3

L’ID3 è la prima auto 100% elettrica di Volkswagen e progettata come tale. È un po’ più piccolo di una Golf, ma offre ancora più spazio interno grazie alla sua architettura in cui non c’è motore termico, cambio o altro che occupa troppo spazio, tranne le batterie sul fondo dell’auto.

Pretende di essere “l’elettrico accessibile”, con 5 posti, un buon bagagliaio e opzioni di autonomia di oltre 500 km.

Quello che è senza dubbio uno degli elettrici del momento lo è per qualcosa: nonostante i suoi difetti, la realtà è che l’ID.3 è un’auto elettrica molto attraente a causa delle sue qualità di auto elettrica: efficiente, prestazionale al punto di essere anche divertente da guidare, molto equipaggiata tecnologicamente e con la capacità di caricarsi abbastanza rapidamente.

Il cliente che vuole acquistare un veicolo del segmento Compact troverà nell’Opel Astra un’alternativa alla Volkswagen ID.3, che consideriamo il suo rivale più chiaro.

PRO
Prestazioni, gamma di utilizzo, attrezzature

CONTRO
Prezzo elevato, tempo di ricarica, finiture povere

Cupra Born

Il CUPRA Born si posiziona come il primo veicolo elettrico al 100% dell’azienda spagnola. Si rivolge alla piattaforma modulare MEB del Gruppo Volkswagen e si differenzia per un’estetica più aggressiva, interni di qualità superiore e una messa a punto più sportiva.

Il CUPRA Born sbarca sul mercato come un’opzione elettrica molto interessante grazie al suo buon rapporto qualità-prezzo, che sorprende quando viene da un marchio premium come CUPRA. Tuttavia, è molto semplice sfruttare il Piano Moves per godere di un succulento risparmio e ottenere un prezzo finale per il Born ancora più attraente.

La sua messa a punto più piccante e le migliori qualità interne che anche alcuni degli altri modelli che ricorrono anche alla piattaforma MEB lo rendono un’opzione molto interessante. Abbiamo anche motori sia da 150 CV che da 204, e questi ultimi hanno un sistema e-Boost addestrato per offrire 231 CV quando abbiamo la massima potenza.

Anche se la Cupra Born ha un prezzo inferiore a quello della DS 4, i nostri esperti valutano al di sopra della DS 4.

PRO
Rapporto qualità-prezzo, finiture interne, messa a punto

CONTRO
Assenza di pulsanti fisici, interni troppo minimalisti

Auto elettriche 40000 euro: i migliori SUV elettrici

Kia EV6 elettrica

L’EV6 è uno spettacolare elettrico che l’azienda sudcoreana commercializzerà solo con questo tipo di meccanica. Si distingue per il suo design futuristico e un interno ampio, anche se proprio quelle linee esterne così personali potrebbero non piacere a tutti gli utenti. Sia Kia EV6 elettrico che Peugeot 5008 appartengono alla stessa categoria SUV Grande, sono opzioni di acquisto rivolte allo stesso utente anche se con evidenti differenze estetiche, livelli di finitura e/o motorizzazioni.

PRO
Autonomia elevata, motori potenti, design rischioso

CONTRO
Prezzi un po’ alti, dettagli di finitura, design rischioso

Hyundai Ioniq 5 elettrico

La Hyundai Ioniq 5 si stabilisce sul mercato come il primo membro della famiglia Ioniq, che cerca di stabilirsi come una divisione unica ed esclusiva di auto elettriche. Il suo primogenito si distingue per il suo buon rapporto qualità-prezzo e per essere all’avanguardia della tecnologia con gli ultimi sul mercato, oltre ad offrire un grande comfort.

La Hyundai Ioniq 5 è un SUV 100% elettrico che nasce da zero per stabilirsi come il primogenito della famiglia Ioniq, il cui obiettivo principale è quello di stabilirsi come un marchio di auto unico ed esclusivamente elettrico. La sua più grande risorsa è il suo buon rapporto qualità-prezzo con cui vuole fare molti danni ai suoi rivali più diretti, così come la sua generosa dotazione tecnologica.

Tuttavia, l’azienda coreana lo ha definito un SUV anche se non ha molto a che fare con il concetto. Né si distingue particolarmente nelle sensazioni al volante, essendo un’auto piuttosto asettica ma che sostiene un interessante comfort di guida che, insieme alla sua silenziosa guida elettrica, la rende un veicolo molto confortevole.

Sia Hyundai Ioniq 5 elettrico che Opel Grandland Hybrid appartengono alla stessa categoria SUV Compact, sono opzioni di acquisto rivolte allo stesso utente anche se con evidenti differenze estetiche, livelli di finitura e/o motorizzazioni.

PRO
Rapporto qualità prezzo, alto livello tecnologico, comfort

CONTRO
Difficile da categorizzare perché non sembra un SUV, guida poco comunicativa

Volvo XC40 Recharge Twin elettrico

L’opzione elettrica di Volvo si distingue per la sua potenza, le prestazioni e una batteria di generosa capacità. Le possibilità di equipaggiamento sono elevate e anche se la dotazione di serie è completa, in opzione vengono offerti diversi elementi da personalizzare a piacere La Volvo XC40 Recharge Twin elettrica è un’opzione all’interno delle marche premium, anche se se stai cercando un veicolo di questa classe, puoi anche optare per la BMW iX1 elettrica.

PRO
Prestazioni, qualità delle finiture, autonomia corretta

CONTRO
Prezzo elevato, peso eccessivo

Volvo C40 Ricarica elettrica

Volvo continua a scommettere duramente sulle auto elettriche, e la prova di questo è la nuova Volvo C40 Recharge. Nonostante condivida numerosi elementi con il suo fratello di gamma, la C40 si candida come la prima auto elettrica del marchio prodotta da zero.

La Volvo C40 Recharge arriva come il primo modello 100% elettrico dell’azienda svedese concepito da zero. Ora troviamo un design coupé più sportivo, con le qualità a cui il marchio ci ha abituato e prestazioni più che sufficienti, anche se ci manca un’estetica più differenziata della XC40, soprattutto considerando che entrambi sono presumibilmente modelli diversi.

La Volvo C40 Recharge elettrica, più economica della Jaguar E-Pace Hybrid, è uno dei modelli più popolari nella sua categoria.

PRO
Design, qualità, prestazioni

CONTRO
Tecnologia un po’ indietro rispetto alla concorrenza, poca differenziazione con la XC40 nonostante sia “un altro modello”

Lexus UX300e elettrica

Il primo elettrico prodotto in serie da Lexus si è rivelato un SUV compatto che ha tutto il buon know-how di Lexus condensata in una carrozzeria di dimensioni ridotte alimentata da un sistema elettrico con 204 CV di potenza e un’autonomia reale di circa 250 km

La Lexus UX300e è un C-SUV 100% elettrico dotato di un sistema di propulsione da 204 CV che gli permette di offrire prestazioni sufficienti per la vita quotidiana, rappresentando una grande opzione per gli utenti più esigenti in termini di design, qualità di finitura o tecnologia di sicurezza, anche se il suo spazio interno non è PRO

Il cliente che vuole acquistare un veicolo del segmento SUV Compact Premium troverà nell’Alfa Romeo Tonale un’alternativa alla Lexus UX300e elettrica, che consideriamo il suo rivale più chiaro.

PRO
Design, qualità, fluidità di guida

CONTRO
Prestazioni elettriche, autonomia, prezzo

Kia e-Soul elettrica

Estetica personale, buona capacità interiore e attrezzature complete sono le sue virtù. Anche l’autonomia è buona. Sia Kia e-Soul elettrico che Opel Mokka-e elettrico appartengono alla stessa categoria SUV Mini, sono opzioni di acquisto rivolte allo stesso utente anche se con evidenti differenze estetiche, livelli di finitura e/o motorizzazioni.

PRO
Costo di utilizzo, design, garanzia, due meccaniche, autonomia

CONTRO
Prezzi senza aiuti, assenza di opzioni

Peugeot e-2008 elettrico

L’alternativa elettrica del 2008 si distingue per i suoi 310 km di autonomia e i prezzi che possono essere attraenti giocando con tutti gli sconti disponibili. Insieme al design esterno e a un interno in cui la qualità e il design sono le note dominanti, la Peugeot e-2008 diventa un’auto elettrica al 100% con 40 kWh di batteria in grado di sorprendere più di un conducente grazie a una messa a punto molto dinamica e divertente.

Il cliente che vuole acquistare un veicolo del segmento SUV Mini troverà nell’Opel Mokka un’alternativa alla Peugeot e-2008 elettrica, che consideriamo il suo rivale più chiaro.

PRO
Prestazioni, design, attrezzature

CONTRO
Prezzo senza sconti, larghezza nei posti posteriori

Kia e-Niro elettrico

La Kia e-Niro è tecnicamente la stessa auto della Hyundai IONIQ elettrica, con la quale condivide piattaforma e meccanica, ma in questo caso in un formato SUV un po’ più spazioso e allo stesso tempo più corto. Ha un’autonomia fino a 463 km in WLTP (realistico), che è un vero record, grazie alle sue batterie da 64,8 kWh.

Questo crossover coreano è un C-SUV 100% elettrico che è la terza alternativa di mobilità nella gamma Niro dopo i Niro HEV e Niro PHEV. Con un design praticamente simile a quello dei suoi fratelli di gamma, si distingue per la sua carica tecnologica e, soprattutto, per avere uno dei sistemi di propulsione elettrica più efficienti sul mercato.

Tra i modelli più popolari del segmento troviamo la Kia e-Niro elettrica, anche se la Opel Grandland è anche una delle opzioni più apprezzate.

PRO
Autonomia elevata, formato pratico urbano e familiare

CONTRO
Prezzo elevato, come tutti gli elettrici

Aiways U5 elettrico

L’Aiways U5 si stabilisce come un altro responsabile della valanga di auto cinesi in Spagna, solo in formato elettrico e con un prezzo difficile da superare.

L’Aiways U5 è un SUV elettrico proveniente dalla Cina che ha molte schede per avere successo. Perché? Per qualità più che decenti, un ottimo rapporto qualità-prezzo e un alto carico tecnologico. Il suo problema principale sta in una vera autonomia un po’ giusta per osare fare viaggi in autostrada.

L’Aiways U5 elettrico ha una valutazione superiore alla Opel Grandland secondo i nostri esperti nonostante il suo prezzo di mercato.

PRO
Qualità decenti, rapporto qualità prezzo, tecnologia

CONTRO
Autonomia fuori città un po’ giusta

Volkswagen ID.4 elettrica

Un elettrico molto completo e interessante che si può acquistare con varie motorizzazioni e batterie. Nel migliore dei casi, 522 km possono essere percorsi con un solo carico. Tutte le versioni si distinguono per le loro complete attrezzature e un interessante rapporto qualità-prezzo

Sia Volkswagen ID.4 elettrico che Peugeot 5008 appartengono alla stessa categoria SUV Grande, sono opzioni di acquisto rivolte allo stesso utente anche se con evidenti differenze estetiche, livelli di finitura e/o motorizzazioni.

PRO
Design, attrezzature, rapporto qualità prezzo

CONTRO
Consumi sensibili, salto di prezzo tra i livelli di finitura

Nissan Ariya elettrica

La Nissan Ariya è diventata il SUV 100% elettrico dell’azienda giapponese, cercando di stabilire una nuova era nel marchio.

La Nissan Ariya è diventata il primo SUV 100% elettrico di Nissan, anche se non sarà l’ultimo. Mostra un design con molta personalità, un alto carico tecnologico e un comfort di guida molto alto, permettendoci di investire molti chilometri con esso senza problemi.

Ciò che è un problema, tuttavia, è la sua autonomia, che mentre quella dichiarata non è troppo generosa -360 chilometri secondo WLTP- in un uso reale è ridotta, lasciando l’Ariya un’auto ideale da usare in città, anche se non per dimensioni.

Secondo la valutazione dei nostri esperti, la Nissan Ariya elettrica è leggermente superiore alla Peugeot 408, qualcosa che vediamo anche riflesso in un prezzo più alto.

PRO
Carico tecnologico, comfort di guida, regolazioni

CONTRO
Autonomia reale qualcosa di giusto

MG Marvel R

La MG Marvel R si distingue per essere un SUV 100% elettrico di origine cinese che vuole cambiare le regole del gioco in Europa. Con un’estetica rivoluzionaria, un interno carico delle ultime tecnologie e un’autonomia di 370 chilometri secondo il ciclo WLTP, la Marvel R si presenta come un’opzione molto allettante di un prezzo estremamente competitivo.

Il cliente che vuole acquistare un veicolo del segmento SUV Compact troverà nell’Opel Grandland un’alternativa alla MG Marvel R, che consideriamo il suo rivale più chiaro.

PRO
Prezzo, autonomia, tecnologia

CONTRO
Design interno ed esterno che ricorda altre marche, qualità interne, solo un’opzione meccanica

DS3 E-Tense elettrico

La DS 3 e-Tense è la versione 100% elettrica della DS 3. Condivide la piattaforma e molti componenti con l’Opel Corsa-e e la Peugeot e-208, che lo superano in autonomia e abbassano notevolmente il suo prezzo essendo auto più piccole e senza aspirazioni premium. Il suo motore da 154 CV e la sua batteria da 54 kWh gli danno un’autonomia di 402 km WLTP (non molto realistico), sufficiente per fare piccole fughe.

L’azienda più raffinata del gruppo PSA, DS, ha creato un piccolo B-SUV che, grazie al suo sistema di propulsione 100% elettrica, è posizionato come l’unico B-SUV elettrico sul mercato di un produttore premium. Il suo design e la qualità costruttiva sono le sue migliori prese, anche se, al contrario, il suo spazio interno non è adatto per un uso intenso.

La DS3 E-Tense elettrica è un’opzione all’interno delle marche premium, anche se se stai cercando un veicolo di questa classe, puoi anche optare per l’Audi Q3 Sportback Hybrid.

PRO
Stile differenziato, dettagli estetici

CONTRO
Prezzo molto alto, spazio interno di utilitario

Cosa ne pensi?

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Caricando...

0

Le migliori auto elettriche del 2022 con un buon rapporto qualità-prezzo

Tutte le nuove auto e SUV BMW nel 2022: X3, X4, iX3, i4, Serie 2, i7 …