in

Le Tesla hanno bisogno di cambi d’olio?

Una delle caratteristiche più interessanti di una Tesla è il fatto che non emette inquinanti nell’aria. Pertanto le Tesla ovviamente non bruciano oli e carburanti come le normali auto a gas. Tuttavia, l’auto ha ancora bisogno di alcuni oli e lubrificanti per funzionare.

Se questo è il caso, dovrai fare un cambio d’olio su una Tesla?

Le Tesla non hanno bisogno di cambi d’olio, sostituzioni del fluido di trasmissione o vampate di liquido di raffreddamento. Tuttavia, i riduttori di Tesla hanno bisogno di olio sintetico per facilitare trasmissioni fluide, ma non dovrai mai cambiare questi oli in nessun momento durante la proprietà.

Come al solito mi sono preso la libertà di fare qualche ricerca adeguata e fornirti una risposta dettagliata a questo argomento. Quindi dai un’occhiata al resto di questo articolo.

Motivi per cui Tesla non ha bisogno del tradizionale cambio dell’olio

Per capire perché le Tesla non hanno bisogno di cambiare il loro olio come fanno gli altri veicoli, è necessario capire perché le auto alimentate a carburante hanno bisogno di un cambio dell’olio. Inoltre, è necessario capire come le Tesla funzionano in modo diverso dalle auto a combustione.

Come funzionano i motori alimentati a carburante

L’olio motore è una miscela di oli base e additivi. Gli oli base sono estratti dal petrolio greggio o dal gas naturale, che costituiscono circa l’80% dell’olio motore o motore. Gli additivi – tra cui antiossidanti, detergenti e ritardanti di attrito – costituiscono circa il 20%.

Man mano che l’olio invecchia dall’uso regolare e dalla macinazione delle parti del motore, perde viscosità e deve essere cambiato. I fumi della combustione del carburante contaminano l’olio e raccolgono anche detriti mentre viaggia attraverso il motore.

Questi detriti sono intrappolati dal filtro dell’olio, mantenendo pulito il motore. Ecco perché cambi regolarmente anche il filtro dell’olio.

Come funziona Tesla

Le auto Tesla non funzionano come le auto alimentate a carburante. Le auto elettriche non hanno motori, frizioni e terminali di scarico tipici dei normali veicoli a gas. Non hanno motori a combustione interna; invece, sono alimentati da motori a induzione. Questi motori, a loro volta, sono alimentati da pacchi batteria.

Poiché non hanno motori alimentati a carburante, le Tesla non emettono gas di scarico. Inoltre, non dispongono di pompe di carburante convenzionali, serbatoi di carburante e linee di carburante.

Prima di ogni altra cosa, lascia che ti dia una rapida carrellata su come funziona un motore a induzione. Un motore a induzione funziona a corrente alternata (CA). La frequenza della corrente determina la sua velocità di rotazione, il che significa che è possibile modificare la velocità di rotazione delle ruote alterando la frequenza della corrente.

Tuttavia, i pacchi batteria di Tesla generano corrente continua, il che significa che è necessario un inverter per convertirlo in CA. L’inverter regola anche la frequenza dell’AC, variando la velocità del motore. Inoltre sintonizza l’attitudine della corrente, variando la potenza del motore.
Curiosità:

La gamma di RPM del motore tesla va da 0 a 18.000.

Perché tesla non hanno bisogno di lubrificazione pesante

Le Tesla non hanno troppe parti mobili o movimenti estremi nel motore. Pertanto, non è necessaria una lubrificazione pesante come nei motori a combustione oltre a ungere leggermente ingrassare il motore per mantenere un funzionamento regolare.

A differenza dei soliti motori, non è necessario sostituire regolarmente il grasso poiché non si rompe rapidamente.

Altri oli / lubrificazione di cui Tesla ha bisogno

Sebbene i veicoli elettrici non richiedano molta manutenzione, hanno altre parti mobili che hanno ancora bisogno di una qualche forma di lubrificazione.

Fluido cambio a velocità singola

Le Tesla non hanno i cambi tradizionali con rapporti multipli per i cambi di marcia. Invece, il motore a induzione ad alto regime eroga la trazione attraverso un riduttore che converte l’alta velocità di rotazione in velocità proporzionali delle ruote. I motori Tesla forniscono una coppia sufficiente a regimi variabili, quindi girano di più a velocità più elevate rispetto ai motori a combustione.

In altre parole, le Tesla non hanno una trasmissione a più velocità. Invece, hanno un cambio a velocità singola. Il cambio a velocità singola traduce la rotazione del motore in un movimento più utilizzabile per le ruote.

Ma ha anche bisogno di olio lubrificante e di un filtro dell’olio per garantire un funzionamento senza attriti. L’olio è un tipo sintetico chiamato Pentosin ATF 9 e il filtro dell’olio è 1095038-00-A.

Questo olio non si degrada o viene contaminato dai fumi del motore come gli oli motore, quindi non è necessario sostituirlo.

Curiosità:

CNET ha utilizzato un’astina per controllare i livelli dell’olio del cambio sulla Model 3 di Tesla.

Lavavetri Liquido

Le Tesla hanno un serbatoio del liquido lavavetri dietro il bagagliaio anteriore. È possibile utilizzare qualsiasi marca di liquido lavavetri; tuttavia, deve fornire una protezione antigelo.

Inoltre, tieni presente che Tesla non consiglia di utilizzare rondelle allacciate con idrorepellenti e additivi per il lavaggio degli insetti, in quanto possono lasciare residui e segni sul parabrezza che causano il rumore del tergicristallo.

Refrigerante per batterie

Tesla ha fatto notizia nel mondo automobilistico, e per buone ragioni. Tesla costruisce auto elettriche con sistemi di raffreddamento a batteria integrati, rendendoli uno dei sistemi di raffreddamento più gestibili e più convenienti da mantenere.

Le batterie dei veicoli elettrici, comprese quelle di Tesla, sono suscettibili al surriscaldamento, causando incendi. Quando si carica rapidamente una batteria agli ioni di litio, tende a surriscaldarsi. Lo stesso accade quando si scarica rapidamente.

La scarica di stupro si verifica quando c’è un’enorme richiesta di energia dalla batteria, come l’utilizzo di accessori per auto e la ricarica simultanea del laptop. La batteria si surriscalda per convertire più energia chimica in energia elettrica.

Le batterie Tesla possono surriscaldarsi, raggiungendo fino a 40 ° C (104 ° F) se non raffreddate a sufficienza. Come puoi immaginare, questo può essere un male per te e il tuo veicolo. Le batterie agli ioni di litio Tesla sono altamente efficienti e hanno una grande capacità di stoccaggio, rendendole ancora più suscettibili al surriscaldamento.

Probabilità che una Tesla prenda fuoco a causa del surriscaldamento della batteria

Probabilmente hai sentito parlare della Tesla in fiamme con oltre 20 autopompe che cercano di spegnere le fiamme.

D’altra parte, se le Tesla sono state così brave a prendere fuoco, perché hanno dominato le vendite di veicoli elettrici negli Stati Uniti negli ultimi tre anni?

Questa tabella mostra le vendite di veicoli elettrici in base al modello negli Stati Uniti nei tre anni precedenti a maggio 2021:

Auto EV
Vendite

Tesla Modello 3
296,392

Tesla Modello S
67,335

Tesla Model X
67,225

Chevy Bolt
57,629

BMW i3 ·
17,247

VW e-Golf
9,751

Fortunatamente, Tesla ha progettato un efficiente liquido di raffreddamento glicole e un sistema di gestione termica per raffreddare i pacchi batteria e prevenire il surriscaldamento.

Statistica:

Un incendio di auto Tesla si verifica per ogni 50.000 incendi di auto alimentate a gas. Tesla stima che tra il 2012 e il 2020, c’è stato un solo incendio di Tesla ogni 205 milioni di miglia (329.915.520 chilometri).
Il refrigerante è una miscela G-48 etilenglicole (HOAT) progettata per migliorare le prestazioni e prolungare la durata della batteria. Pertanto, le probabilità che la batteria della tua auto Tesla si surriscaldi sono basse.

Controllo del liquido di raffreddamento della batteria Tesla

Anche se dovresti tenere d’occhio i sistemi della tua auto, Tesla non consiglia di rimuovere il tappo di riempimento o di rabboccare il liquido di raffreddamento della batteria in quanto ciò potrebbe causare danni non coperti dalla garanzia.

Liquido freni

Alcune auto Tesla utilizzano freni idraulici. Le case automobilistiche hanno recentemente introdotto i freni completamente elettrici Brembo nelle auto a guida autonoma. Questi sistemi frenanti si basano su attuatori elettrici piuttosto che sulla pressione idraulica per l’azionamento.

La maggior parte delle Tesla utilizza il liquido dei freni DOT 3, che Tesla consiglia di controllare ogni due anni. Fortunatamente, un avviso viene visualizzato sul touchscreen se il liquido dei freni scende al di sotto del minimo. Quindi, dovresti contattare Tesla se sullo schermo viene visualizzato un indicatore rosso dei freni.

Ecco come ricaricare il liquido dei freni nella tua Tesla:

  1. Non andare direttamente ad aprire il tappo di riempimento. Pulirlo prima per evitare che lo sporco penetri nel serbatoio del liquido dei freni.
  2. Svitare con attenzione il tappo di riempimento.
  3. Ricarica il serbatoio della tua auto al livello consigliato con liquido per freni approvato.
  4. Avvitare il tappo di riempimento per coprire saldamente e saldamente il serbatoio.

Puoi provare questo Ford High-Performance DOT-3 Motor Vehicle Brake Fluid (disponibile su Amazon.com). È adatto per veicoli con ABS, disco o tamburo e ha un punto di ebollizione umido di 284 ° F (140 ° C) e un punto di ebollizione secco di 500 ° F (260 ° C).

Articoli che richiedono un cambio costante su un’auto normale

La tecnologia automobilistica è migliorata significativamente negli ultimi 50 anni, quindi le auto non richiedono tanta attenzione come prima. Tuttavia, questo non significa che siano completamente esenti da manutenzione.

La manutenzione dell’auto inizia a 5.000 miglia (8.046 chilometri) e prosegue ogni 5.000-10.000 miglia (8.046-16.093 chilometri) a seconda dell’utilizzo. È meglio controllare spesso le condizioni della tua auto per assicurarti che il tuo veicolo funzioni senza intoppi e in sicurezza. Non aspettare che la tua auto si rompa per farla controllare da un meccanico: i controlli di routine sono necessari per evitare problemi più gravi.

Questi sono alcuni elementi che richiedono un cambiamento costante su un’auto normale.

Olio motore

L’olio mantiene il motore della tua auto senza intoppi. Tuttavia, il calore lo scompone nel tempo, facendogli perdere viscosità. Inoltre, i fumi e i minuscoli frammenti metallici del funzionamento del motore contaminano l’olio. Meno olio viscoso e contaminato è meno efficace e causa l’usura rapida del motore.

Pertanto, i veicoli moderni richiedono cambi d’olio a intervalli di 5.000-10.000 miglia (8.046-16.093 chilometri). Fortunatamente, la vecchia regola del cambio dell’olio ogni tre mesi o 3.000 miglia non si applica più.

Usa l’astina per ispezionare il livello, il colore e la viscosità dell’olio motore della tua auto. Questo ti aiuterà a capire come si comporta la tua auto e a prendere decisioni informate su come mantenerla. Puoi anche consultare il manuale della tua auto per vedere cosa consiglia il produttore.

Filtro aria

I motori richiedono aria fresca e priva di sporco per funzionare senza intoppi. Un filtro dell’aria intasato da polvere e detriti può causare il funzionamento del motore ruvido, ridurre il chilometraggio e la potenza del gas o bloccarsi.

I produttori raccomandano di cambiare il filtro dell’aria ogni 5.000 miglia (8.046 chilometri). Ma l’idea di cambiare il filtro dell’aria della tua auto dipende in gran parte dalle condizioni ambientali durante questi chilometri. Se guidi spesso su strade sterrate, probabilmente dovrai sostituire prima il filtro dell’aria.

È inoltre possibile pulire il filtro dell’aria tra le sostituzioni per mantenerlo in condizioni di lavoro incontaminate. Utilizzare un soffiatore d’aria per soffiare polvere e sporco dal filtro dell’aria e rimetterlo nella colonna.

Non sono un grande fan dell’idea di pulire il filtro dell’aria usando l’acqua. Ci vogliono fino a 24 ore per asciugare, e anche allora, non puoi essere sicuro che si sia asciugato correttamente. Non vuoi affrontare il problema delle gocce d’acqua che entrano nel motore. Se è troppo vecchio e inefficiente, sostituiscilo al più presto.

Filtri aria per la tua auto

Naturalmente, dovresti sempre controllare il tuo veicolo specifico per il filtro dell’aria più appropriato per esso. Detto questo, ecco un paio di consigli per aiutarti a iniziare:

  • Filtro abitacolo Bosch 6085C HEPA per Hyundai (disponibile su Amazon.com): se hai una Hyundai, questo è un filtro HEPA (aria particolata ad alta efficienza) decente, il che significa che è in grado di rimuovere almeno il 99,95% delle impurità nell’aria all’interno del tuo veicolo.
  • Filtro dell’aria del motore Spearhead Max Thrust Performance (disponibile su Amazon.com): A differenza della mia prima raccomandazione, è possibile utilizzare questo per la maggior parte dei veicoli.

Pastiglie freno

Il guasto ai freni rappresenta circa il 5% dei 5,6 milioni di incidenti automobilistici negli Stati Uniti ogni anno. Come puoi immaginare, il guasto ai freni è terrificante. Se vuoi sapere se il guasto ai freni è un problema con il tuo veicolo, controlla se copri uno spazio di frenata più lungo o se i tuoi freni fanno strani rumori. Se ci vuole molto sforzo per ottenere una frenata sufficiente, è il momento di controllare i freni.

Non ci sono regole rigide su quando cambiare le pastiglie dei freni. Il modo in cui si consumano dipende in gran parte dal tuo stile di guida, dal peso della tua auto, dalla qualità del pad e dalle condizioni dei rotori. Le pastiglie dei freni probabilmente si consumeranno rapidamente se guidi in modo troppo aggressivo, guidi nel traffico o guidi in una zona collinare.

Ricordati di chiedere al tuo meccanico di spurgare il liquido dei freni ogni volta che cambi le pastiglie dei freni o porti la tua auto per un’ispezione dei freni. Le bolle d’aria nel fluido possono ridurre significativamente l’efficacia dei freni. Con una maggiore distanza di frenata, lo noteresti e premere ulteriormente il pedale per ottenere una frenata sufficiente.

Domande frequenti

Perché le Tesla non hanno bisogno di cambi d’olio?

Tesla usa Pentosin ATF 9, un tipo di olio sintetico che non si degrada nel tempo. Inoltre, le Tesla non hanno motori a combustione, quindi non ci sono fumi per contaminare l’olio per richiedere cambi d’olio.

Con quale frequenza dovrebbero essere sottoposte a manutenzione Tesla?

Tesla consiglia di eseguire la manutenzione di Tesla Models X e S ogni 12.500 miglia (20.117 chilometri) e Model 3 ogni 25.000 miglia (40.234 chilometri).

Cosa ne pensi?

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Caricando...

0

Puoi aggiornare l’autonomia della batteria su una Tesla?

Ford Kuga 2023: Tutto quello che sappiamo sul nuovo SUV compatto