in

Mazda 6 2023: tutti i segreti della nuova berlina, basata sul SUV CX-60

Mazda sta già preparando l’aggiornamento della sua berlina e, per questo, la rinnoverà esteticamente sfruttando le nuove caratteristiche di design già viste nella CX-60. Ti diamo tutti i dettagli.

La Mazda6 sarà rinnovata. Non sarà una trasformazione molto profonda come è stato a lungo ipotizzato, né sembra che la berlina andrà alla deriva verso una nuova piattaforma di propulsione posteriore per formare un modello dal taglio molto più sportivo, come è stato anche sottolineato mesi fa.

No, l’ultima ora ci porta ad un aggiornamento del modello che, però, presenterà un’immagine abbastanza accattivante.

In un’intervista con Autocar, Joachim Kunz, responsabile dello sviluppo e dell’ingegneria di Mazda Europe, ha già confermato che il marchio si stava concentrando maggiormente sulla sua gamma suv e crossover, e non sullo sviluppo di una nuova Mazda6 in profondità.

Ma è vero che questo progresso non supponeva, neanche, che il saloon sarebbe scomparso o avrebbe smesso di presentare importanti novità. E li avrà.

Oggi, i nostri colleghi di Kolesa.ru già ci offrono la prima illustrazione di come sarà questa prossima Mazda6, che è già in preparazione come abbiamo visto anche su alcuni siti web internazionali attraverso foto spia.

Forse la novità più eccezionale del prossimo modello sarà un’immagine che prenderà molte caratteristiche del nuovo SUV CX-60.

Così, come si può vedere nella nuova illustrazione, la Mazda6 adotterà nuove ottiche anteriori e posteriori e nuove linee che danno un aspetto più sportivo e aerodinamico alla berlina.

Sebbene al momento non ci siano molte più informazioni sull’evoluzione della nuova Mazda6, le prime note indicano che il modello dovrebbe essere presentato già alla fine del 2022 per iniziare la sua commercializzazione durante il prossimo anno 2023. Scartata per il momento sembra essere la nuova piattaforma di propulsione posteriore, sembra che sotto il cofano monteranno nuovi motori a benzina con tecnologia Skyactiv-X e sistema di micro-ibridazione leggera con rete a 48V.

Nelle prossime settimane speriamo di poter completare queste informazioni con nuovi dati e caratteristiche di una berlina sempre tra le più interessanti.

Cosa ne pensi?

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Caricando...

0

Polestar 2: ora sì nel nostro Paese, da 48.400 euro e con la Tesla Model 3 sotto i riflettori

Renault Scénic 2023: sarà questo il nuovo SUV che accompagnerà la Mégane E-Tech nella gamma