in

Porsche Taycan Sport Turismo, cinque pregi e due difetti

Il Taycan definitivo?

Con la Porsche Taycan Sport Turismo , Porsche offre ai suoi clienti il ​​meglio della Taycan standard e della Cross Turismo, tutto in uno. Ma va tutto bene? Ecco i suoi cinque punti di forza e due di debolezza.

La station wagon elettrica definitiva

La sua proposta è davvero interessante, poiché si postula come un veicolo dal carattere urbano della Porsche Taycan , con lo spazio interno della Cross Turismo (baule da 1.200 litri, più spazio nei sedili posteriori) senza dover “trasportare” l’auto .design country di questo.

Arrivo della versione GTS

Ha significato l’ingresso in gamma della variante meccanica GTS , una versione che il marchio tedesco definisce “versatile”, che è, ma anche, sia chiaro, è un modello ad alte prestazioni: 598 CV (440 kW) , funzione overboost, Launch Control, 0-100 km/h in 3,7 secondi e 250 km/h di punta.

Più di 500 chilometri di autonomia

La principale caratteristica di spicco di questa variante, nonostante le sue prestazioni, è che è la prima Taycan che supera i 500 chilometri di raggio d’azione, in particolare raggiunge i 504 chilometri, e la sua autonomia se va solo per città (cosa improbabile) può essere aumentata a 625 chilometri.

Tetto panoramico elettrocromico

Uno di quei dettagli che “cool” in un’auto. Ci sono tettucci apribili di tutti i tipi, tranne quello della Porsche Taycan Sport Turismo che può passare dal trasparente all’opaco per consentire alla chiarezza di entrare all’interno proteggendo i passeggeri dal sole. Consiste di nove segmenti che possono essere regolati individualmente.

Aggiunte davvero fantastiche

Porsche l’ha dotata di tutta la tecnologia per un comportamento dinamico ottimale: sistema di smorzamento Porsche Active Suspension Management (PASM) , tuning opzionale più sportivo per lo sterzo dell’asse posteriore e, per finire, lo specifico Porsche Electric Sport Sound.

Predefinito: solo GTS

La prima cosa che c’è nella Taycan Sport Turismo è il fatto che, per quanto interessante sia la versione GTS, è l’unica con cui è disponibile, almeno per il momento. Questo può scoraggiare i potenziali acquirenti che amano la sua estetica ma desiderano, ad esempio, il propulsore della Turbo S.

Difetto: nella terra di nessuno?

Nonostante sia un corpo abbastanza versatile, c’è la possibilità che sembri una versione che rimane un po’ nella “terra di nessuno”, visto che gli altri due offrono un prodotto più mirato.

Cosa ne pensi?

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Caricando...

0

Ford Mondeo: svelato il successore del crossover ispirato agli Evos

Quattro sfide che i sistemi ADAS devono affrontare per essere pienamente efficaci