in

Rivian ha (quasi) deciso la sede della sua seconda fabbrica di auto elettriche

Sempre più voci affermano che le periferie di Atlanta siano quelle scelte da Rivian per costruire il secondo dei suoi stabilimenti produttivi.

Non si può dire diversamente:  Rivian  è sulla cresta dell’onda. Il produttore americano si è già lasciato alle spalle la fase di avvio ed è ormai considerato un marchio a sé stante. Ciò implica una serie di obblighi, ed è crescere. Rivian aveva già annunciato ufficialmente l’intenzione di costruire una seconda fabbrica e, secondo indiscrezioni, tutto farebbe pensare che sarà vicino ad Atlanta, uno dei più grandi centri nevralgici degli Stati Uniti.

Trovare una sede per costruire una fabbrica non è così semplice come sembra, tanto meno quando si parla di un produttore che richiede la fornitura di migliaia di componenti. Secondo  Automotive News , la città di Atlanta e i suoi dintorni stanno concentrando tutti gli interessi di Rivian e dei suoi amministratori. Come riportato, i negoziati sono in una fase avanzata, anche se ciò non significa che arriveranno a buon fine.

Non è la prima volta che sentiamo qualcosa di simile relativo al secondo stabilimento produttivo di Rivian. In precedenti occasioni avevamo riportato su varie località, da Austin, in vero stile Tesla,  al Regno Unito . Le informazioni a riguardo sono sempre state diffuse, ma questa volta tutto sembra assumere un colore molto più chiaro. Le trattative avanzate potrebbero concludersi su un contratto nel prossimo futuro.

Rivian è interessato a continuare con quella dinamica attiva degli ultimi mesi. In soli tre mesi hanno prodotto la prima unità della  Rivian R1T e sono anche andati in pubblico, dove hanno raccolto un enorme successo, persino superiore a quello di Tesla ai suoi tempi. L’annuncio di questo nuovo insediamento industriale significherebbe che le azioni torneranno a salire, consentendo all’azienda di avere più solvibilità per affrontare un passo così decisivo.

Nonostante questo, RJ Scaringe, CEO di Rivian, tiene i piedi per terra. Pur potendo contare su questa seconda fabbrica, sa che la sua produzione sarà ancora molto contenuta, ma è necessario prepararsi per il futuro. Un futuro in cui Rivian spera di raccogliere il  milione di unità prodotte entro la fine del 2030 . Un traguardo ardito, anche se plausibile vista la crescita del mercato.

Ovviamente la R1T non sarà in grado di supportare l’intero peso della produzione, e non lo farà. Altri modelli arriveranno alle catene di montaggio. Lo stabilimento dell’Illinois, l’unico di cui dispone attualmente, si prepara a includere il  Rivian R1S  e il noto furgone di Amazon, il Rivian EDV, di cui si prevede la consegna di oltre 250.000 unità. Se le previsioni di vendita rimangono in linea, quella seconda fabbrica sarà più necessaria che mai.

 

Cosa ne pensi?

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Caricando...

0

Il 10% delle auto nuove in Europa è già elettrico, in Spagna quattro volte meno

Volkswagen ID.2: tutto quello che sappiamo sulla prossima auto elettrica da 20.000€