in

SUV compatti etichetta ZERO: top 2023

suv compatti etichetta ZERO

Il mercato dei SUV compatti sta diventando sempre più ampio, soprattutto ora che si trovano anche nel settore delle auto elettriche, ovvero i SUV compatti etichetta ZERO. È, infatti, una delle classi di veicoli più popolari del momento, e ogni anno centinaia di migliaia di acquirenti acquistano un’auto nuova di questo tipo.

Con l’avvento dell’elettrificazione, i SUV stanno diventando sempre più polivalenti e allo stesso tempo più efficienti, migliorando le loro prestazioni e minimizzando il loro impatto ambientale.

In questa guida all’acquisto esamineremo i SUV compatti etichetta ZERO sul mercato, quelli che, o perché hanno una meccanica ibrida plug-in o perché utilizzano direttamente un sistema elettrico al 100%, ottengono la valutazione più favorevole della DGT.

Sappiamo già che le auto elettriche stanno diventando sempre più diffuse, quindi puoi anche rivedere l’offerta di tutte le auto elettriche sul mercato, anche se se stai cercando un SUV più confezionato senza rinunciare all’etichetta ZERO, puoi anche dare un’occhiata alla nostra guida all’acquisto di SUV premium con etichetta ZERO.

Dai un’occhiata anche alle migliori auto di quest’anno, con il miglior rapporto qualità/prezzo

SUV compatti etichetta ZERO ibridi plug-in

I SUV ibridi plug-in compatti stanno diventando sempre più frequenti nel nostro mercato. La clientela sembra aver accettato con favore questo tipo di tecnologia, che unisce in un unico veicolo la maggior parte dei vantaggi di un’auto elettrica con la tranquillità di usare un veicolo alimentato da un motore a combustione, mantenendo l’etichetta ZERO della DGT. Sia i marchi generalisti che le aziende premium hanno abbracciato questa tecnologia, attualmente disponibile in gran parte dei marchi sul mercato.

Cupra Formentor Hybrid

Il Formentor è ora un SUV ibrido con due livelli di potenza, che si avvale della tecnologia già ben nota all’interno del Gruppo Volkswagen.

Dinamico ed efficiente, il Cupra Formentor ibrido offre un eccellente impegno tra prestazioni e consumo, mantenendo anche il carattere sportivo di ogni creazione del marchio spagnolo.

Il cliente che vuole acquistare un veicolo del segmento SUV Compact troverà nell’Opel Grandland un’alternativa alla Cupra Formentor Hybrid, che consideriamo il suo rivale più chiaro.


PRO
Design, qualità costruttiva, etichetta ZERO


CONTRO
Dettagli di finitura, quote SUV molto scarse

Volvo XC40 Hybrid

La Volvo XC40 gode anche di due varianti ibride plug-in che offrono più di 40 chilometri di autonomia elettrica con un piacere di guida senza pari, superando sempre i 200 CV di potenza avvolti in un’atmosfera di lusso e modernità

Questo veicolo è un C-SUV sviluppato su una piattaforma modulare di ultima generazione che cerca di convincere quei clienti che sono alla ricerca di un’opzione di mobilità con tinte ecologiche ma che in nessun momento intendono rinunciare alle possibilità offerte da un marchio premium in termini di design, personalizzazione, attrezzature e qualità costruttiva.

Sia la Volvo XC40 Hybrid che la Lexus UX Hybrid appartengono a marchi premium, abbiamo un livello di finitura garantito.


PRO
Design, qualità costruttiva, attrezzature di sicurezza, etichetta ZERO


CONTRO
Prezzo, autonomia elettrica molto variabile a seconda della guida

BMW X2 Hybrid

Con una meccanica ibrida plug-in che supera i 200 CV, la BMW X2 Hybrid è uno dei SUV ibridi plug-in compatti più attraenti del momento, ottenendo anche l’etichetta ZERO della DGT grazie alla sua propulsione elettrica superiore a 40 km.

La BMW X2 ibrida plug-in è un C-SUV dal taglio urbano, con un chiaro approccio giovanile che lo allontana dalla più convenzionale BMW X1. Con la sua meccanica plug-in gode di decine di km in modalità elettrica, distinguendosi anche per la sua efficienza, il suo design e le sue possibilità di equipaggiamento.

Sia la BMW X2 Hybrid che la DS3 E-Tense elettrica appartengono a marchi premium, abbiamo un livello di finitura garantito.


PRO
Design, impianto elettrico con etichetta ZERO


CONTRO
Interno un po’ obsoleto

Range Rover Evoque Hybrid

La Range Rover Evoque è disponibile anche in versioni ibride, con un sistema ibrido plug-in che gli permette di guidare in modalità elettrica per più di 40 chilometri.

Il vantaggio principale di questo SUV compatto Land Rover è la possibilità di guidare tra i giorni in modalità 100% elettrica, con la solvibilità di un motore termico per andare sulla strada con la garanzia di raggiungere la destinazione ovunque si trovi, eliminando l’ansia dell’autonomia elettrica.

Sia Range Rover Evoque Hybrid che Audi Q3 Sportback appartengono alla stessa categoria SUV Compact Premium, sono opzioni di acquisto rivolte allo stesso utente anche se con evidenti differenze estetiche, livelli di finitura e/o motorizzazioni.


PRO
Design, qualità costruttiva, attrezzature, etichetta ZERO


CONTRO
Prezzo, consumo con le batterie esaurite

Volkswagen Tiguan Hybrid

La Volkswagen Tiguan è un SUV di medie dimensioni, molto popolare sul mercato, costruito sulla piattaforma MQB. Con la sua versione ibrida moltiplica le sue possibilità, aumentando la sua versatilità e, allo stesso tempo, minimizzando il suo consumo e le sue emissioni inquinanti, ricevendo l’etichetta ZERO della DGT.

Questa è l’opzione più “eco” della gamma del SUV tedesco: la Volkswagen Tiguan Hybrid risponde alle esigenze di coloro che cercano un SUV ibrido plug-in con etichetta ZERO, anche se i suoi consumi quando la batteria non è carica non sono particolarmente brillanti.

Sia Volkswagen Tiguan Hybrid che Opel Grandland Hybrid appartengono alla stessa categoria SUV Compact, sono opzioni di acquisto rivolte allo stesso utente anche se con evidenti differenze estetiche, livelli di finitura e/o motorizzazioni.


PRO
Immagine (quasi) premium, possibilità di equipaggiamento, comfort di guida


CONTROCONTRO
Peso elevato, prezzo, equipaggiamento di serie scarso

Citroën C5 Aircross Hybrid

La Citroën C5 Aircross Hybrid è una delle opzioni più interessanti tra gli ibridi plug-in combinando la sospensione più confortevole del segmento con il silenzio e il comfort di un’auto che può essere elettrica per 50km (WLTP). La sua potenza totale di 225 CV che combina i suoi due motori si traduce in un veicolo ideale per viaggiare in tutta comodità e senza rinunciare a nulla. Condividi piattaforma e meccanica con la Peugeot 5008 Hybrid. Il C-SUV di Citroën si distingue per il suo comfort: è senza dubbio l’opzione da scegliere se si cerca un SUV di medie dimensioni in cui il comfort di guida prevale. Con linee morbide e attraenti e un interno isolato e caldo, la meccanica elettrica è il complemento perfetto per muoversi in ambienti urbani in completa silenzio.

Sia Citroën C5 Aircross Hybrid che Opel Grandland Hybrid appartengono alla stessa categoria SUV Compact, sono opzioni di acquisto rivolte allo stesso utente anche se con evidenti differenze estetiche, livelli di finitura e/o motorizzazioni.


PRO
Comfort di marcia, ampiezza e versatilità interna, posti posteriori e bagagliaio, silenzio e comportamento in città


CONTRO
Prezzo molto alto a causa della doppia tecnologia termica – elettrica

Peugeot 3008 Hybrid

La Peugeot 3008 Ibrido plug-in è la variante più “ECO” del noto 3008. Oltre ad essere la versione più costosa e più potente, è anche l’unica ad avere l’etichetta Zero emissioni. L’opzione di trazione anteriore ha 225 CV di potenza, mentre l’opzione con trazione integrale (la anteriore termica e la posteriore elettrica) denominata HYBRID4 ha non meno di 300 CV Il modello francese è un C-SUV chiamato a segnare la strada del segmento, rappresentando una delle opzioni più equilibrate sul mercato. Creato per piacere, ha un design attraente ma senza eccessi, a cui si aggiunge un abitacolo dal design modernista e materiali molto curati. Inoltre, grazie alla sua meccanica ibrida plug-in, è un’opzione altamente raccomandata per coloro che cercano un SUV da usare senza paura in ambienti urbani.

Il cliente che vuole acquistare un veicolo del segmento SUV Compact troverà nell’Opel Grandland Hybrid un’alternativa alla Peugeot 3008 Hybrid, che consideriamo il suo rivale più chiaro.


PRO
Etichetta Zero, possibilità di trazione integrale, silenzio di marcia, comportamento in città


CONTRO
Eccesso di peso e prezzo in eccesso, pur essendo un 3008

MG HS Hybrid

MG ritorna in grande stile con scommesse come la MG HS, un SUV compatto che cerca di entrare nel mercato di oggi con un sistema meccanico ibrido disposto a ridurre le emissioni di CO2 e a migliorare notevolmente il suo consumo con un’autonomia in modalità elettrica al 100% di 69 chilometri secondo WLTP. Il cliente che vuole acquistare un veicolo del segmento SUV Compact troverà nell’Opel Grandland Hybrid un’alternativa alla MG HS Hybrid, che consideriamo il suo rivale più chiaro.


PRO
Rapporto qualità prezzo, prestazioni, autonomia in modalità elettrica


CONTRO
Finiture, tecnologia

SUV compatti etichetta ZERO elettrici

L’elettrificazione nella sua massima espressione diventa una realtà anche nel campo dei SUV compatti, una delle carrozzerie più popolari sul mercato e quindi più inclini ad espandere la loro offerta di versioni. Il numero di SUV compatti elettrici è in aumento, con autonomie ragionevoli che, tuttavia, richiedono ancora una certa pianificazione quando si tratta di lunghi viaggi. Sul terreno urbano, però, mostrano il loro volto migliore in termini di autonomia. Vale la pena ricordare che, inoltre, i SUV compatti elettrici ricevono l’etichetta ZERO della DGT.

Hyundai Ioniq 5 elettrico

La Hyundai Ioniq 5 si stabilisce sul mercato come il primo membro della famiglia Ioniq, che cerca di stabilirsi come una divisione unica ed esclusiva di auto elettriche. Il suo primogenito si distingue per il suo buon rapporto qualità-prezzo e per essere all’avanguardia della tecnologia con gli ultimi sul mercato, oltre ad offrire un grande comfort.

La Hyundai Ioniq 5 è un SUV 100% elettrico che nasce da zero per stabilirsi come il primogenito della famiglia Ioniq, il cui obiettivo principale è quello di stabilirsi come un marchio di auto unico ed esclusivamente elettrico. La sua più grande risorsa è il suo buon rapporto qualità-prezzo con cui vuole fare molti danni ai suoi rivali più diretti, così come la sua generosa dotazione tecnologica.

Tuttavia, l’azienda coreana lo ha definito un SUV anche se non ha molto a che fare con il concetto. Né si distingue particolarmente nelle sensazioni al volante, essendo un’auto piuttosto asettica ma che sostiene un interessante comfort di guida che, insieme alla sua silenziosa guida elettrica, la rende un veicolo molto confortevole.

Anche se il prezzo della Hyundai Ioniq 5 elettrica è leggermente superiore a quello della Opel Grandland, anche la sua valutazione complessiva è superiore, quindi i nostri esperti lo valutano in modo superiore.


PRO
Rapporto qualità prezzo, alto livello tecnologico, comfort


CONTRO
Difficile da categorizzare perché non sembra un SUV, guida poco comunicativa

Volvo XC40 Recharge Twin elettrico

L’opzione elettrica di Volvo si distingue per la sua potenza, le prestazioni e una batteria di generosa capacità. Le possibilità di equipaggiamento sono elevate e anche se la dotazione di serie è completa, in opzione vengono offerti diversi elementi da personalizzare a piacere Sia Volvo XC40 Recharge Twin elettrico che BMW X1 Hybrid appartengono alla stessa categoria SUV Compact Premium, sono opzioni di acquisto rivolte allo stesso utente anche se con evidenti differenze estetiche, livelli di finitura e/o motorizzazioni.


PRO
Prestazioni, qualità delle finiture, autonomia corretta


CONTRO
Prezzo elevato, peso eccessivo

BMW iX3 elettrica

La BMW iX3 è la versione 100% elettrica della BMW X3. Ci è voluto un bel po’ di tempo per arrivare, ma grazie al lavoro svolto dal marchio, è una grande opzione all’interno del segmento dei SUV elettrici, godendo anche dell’etichetta ZERO della DGT. Così, l’iX3 rappresenta l’opzione elettrica di BMW all’interno del mercato dei D-SUV, offrendo un’autonomia elettrica più che notevole che è senza dubbio uno dei suoi migliori argomenti di vendita. Come in ogni elettrico, la fluidità di guida è fuori dubbio, qualcosa che si magnifica in un modello di marca premium che, inoltre, offre molte attrezzature e spazio interno.

Se vuoi optare per un modello con finiture premium, l’opzione della BMW iX3 elettrica è più raccomandata rispetto all’opzione del Lynk & Co 01 ibrido.


PRO
Design, equipaggiamento di serie, autonomia elettrica


CONTRO
Prezzo, solo con trazione posteriore

Volvo C40 Ricarica elettrica

Volvo continua a scommettere duramente sulle auto elettriche, e la prova di questo è la nuova Volvo C40 Recharge. Nonostante condivida numerosi elementi con il suo fratello di gamma, la C40 si candida come la prima auto elettrica del marchio prodotta da zero.

La Volvo C40 Recharge arriva come il primo modello 100% elettrico dell’azienda svedese concepito da zero. Ora troviamo un design coupé più sportivo, con le qualità a cui il marchio ci ha abituato e prestazioni più che sufficienti, anche se ci manca un’estetica più differenziata della XC40, soprattutto considerando che entrambi sono presumibilmente modelli diversi.

La Volvo C40 Recharge elettrica, più economica dell’Audi Q4 Sportback elettrica, è uno dei modelli più popolari della sua categoria.


PRO
Design, qualità, prestazioni


CONTRO
Tecnologia un po’ indietro rispetto alla concorrenza, poca differenziazione con la XC40 nonostante sia “un altro modello”

Lexus UX300e elettrica

Il primo elettrico prodotto in serie da Lexus si è rivelato un SUV compatto che ha tutto il buon know-how di Lexus condensata in una carrozzeria di dimensioni ridotte alimentata da un sistema elettrico con 204 CV di potenza e un’autonomia reale di circa 250 km

La Lexus UX300e è un C-SUV 100% elettrico dotato di un sistema di propulsione da 204 CV che gli permette di offrire prestazioni sufficienti per la vita quotidiana, rappresentando una grande opzione per gli utenti più esigenti in termini di design, qualità di finitura o tecnologia di sicurezza, anche se il suo spazio interno non è PRO

La Lexus UX300e elettrica è un’opzione all’interno delle marche premium, anche se se stai cercando un veicolo di questa classe, puoi anche optare per la BMW iX3 elettrica.


PRO
Design, qualità, fluidità di guida


CONTRO
Prestazioni elettriche, autonomia, prezzo

Audi Q4 elettrica

L’elettrico compatto con carrozzeria SUV dell’azienda tedesca arriva con ottimi argomenti per catturare l’attenzione degli utenti, evidenziando il suo design esterno molto accattivante e motori elettrici con fino a 519 km di autonomia con una sola carica Sia l’Audi Q4 elettrica che l’Audi Q3 Hybrid appartengono a marchi premium, abbiamo un livello di finitura garantito.


PRO
Autonomia, design, qualità delle finiture


CONTRO
Prezzi, attrezzature opzionali costose

Mercedes EQA elettrica

La versione 100% elettrica della GLA si distingue per alcuni dettagli estetici soprattutto sul frontale che lo differenziano dal resto della gamma. Grazie alla batteria da 66,5 kWh di capacità è possibile percorrere circa 424 km con una sola carica. l cliente che vuole acquistare un veicolo del segmento SUV Compact Premium troverà nella MINI Countryman Hybrid un’alternativa alla Mercedes EQA elettrica, che consideriamo il suo rivale più chiaro.


PRO
Buone prestazioni, attrezzature, autonomia sufficiente


CONTRO
Prezzo molto alto, opzioni costose

Kia e-Niro elettrico

La Kia e-Niro è tecnicamente la stessa auto della Hyundai IONIQ elettrica, con la quale condivide piattaforma e meccanica, ma in questo caso in un formato SUV un po’ più spazioso e allo stesso tempo più corto. Ha un’autonomia fino a 463 km in WLTP (realistico), che è un vero record, grazie alle sue batterie da 64,8 kWh.

Questo crossover coreano è un C-SUV 100% elettrico che è la terza alternativa di mobilità nella gamma Niro dopo i Niro HEV e Niro PHEV. Con un design praticamente simile a quello dei suoi fratelli di gamma, si distingue per la sua carica tecnologica e, soprattutto, per avere uno dei sistemi di propulsione elettrica più efficienti sul mercato.

Il cliente che vuole acquistare un veicolo del segmento SUV Compact troverà nell’Opel Grandland un’alternativa alla Kia e-Niro elettrica, che consideriamo il suo rivale più chiaro.


PRO
Autonomia elevata, formato pratico urbano e familiare


CONTRO
Prezzo elevato, come tutti gli elettrici

Audi Q4 Sportback elettrico

L’elettrico compatto con carrozzeria SUV Coupé dell’azienda tedesca arriva con ottimi argomenti per catturare l’attenzione degli utenti, evidenziando il suo design esterno molto accattivante e motori elettrici con fino a 520 km di autonomia con una sola carica Sia l’Audi Q4 Sportback elettrica che la Jaguar E-Pace appartengono a marchi premium, abbiamo garantito un livello di finitura.


PRO
Autonomia, design, qualità delle finiture


CONTRO
Prezzi, attrezzature opzionali costose

Mercedes EQB elettrica

La Mercedes-Benz EQB si afferma come uno dei sei modelli 100% elettrici dell’azienda tedesca, oltre ad essere uno dei pochi sul mercato ad offrire 7 posti.

La Mercedes-Benz EQB nasce come la variante 100% elettrica del GLB, condividendo innumerevoli aspetti. Si distingue per essere uno dei pochi elettrici sul mercato ad offrire 7 posti, così come prestazioni e un’autonomia più che dignitosa. Tuttavia, il suo prezzo elevato non si adatta ad alcune finiture e regolazioni che sono abbastanza migliorabili.

Il cliente che vuole acquistare un veicolo del segmento SUV Compact Premium troverà nell’Audi Q3 Sportback Hybrid un’alternativa alla Mercedes EQB elettrica, che consideriamo il suo rivale più chiaro.


PRO
Capacità per 7 occupanti, prestazioni, autonomia


CONTRO
Prezzo elevato, alcune qualità migliorabili

Cosa ne pensi?

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Caricando...

0
Suv compatti premium

SUV compatti premium: guida 2023

Confronto SUV

Confronto SUV: quale comprare nel 2023