in

10 diversi tipi di connettori elettrici nelle automobili

10 diversi tipi di connettori elettrici nelle automobili

Se stai togliendo un pannello di rivestimento in plastica su un’auto o dando una sbirciatina sotto il cofano, probabilmente hai notato una vasta gamma di fili e connettori. Le auto moderne sono molto complesse, con oltre un miglio di cablaggio al loro interno. I produttori utilizzano decine, se non centinaia, di diversi tipi di connettori elettrici. Inoltre, i veicoli più vecchi hanno tipi di connessione completamente diversi, che possono creare confusione.

I connettori elettrici nelle automobili sono molto diversi dal tipo di cablaggio che si trova nella tua casa. Ad esempio, le auto utilizzano fili a trefoli piuttosto che solidi, che vengono utilizzati nelle case. Il cablaggio a trefoli e le connessioni speciali sono necessari per resistere alle vibrazioni che le auto devono affrontare. Tuttavia, ciò che rende davvero complicate le auto è che ogni produttore tende a utilizzare connettori unici, ma ci sono alcune somiglianze.

Connettori elettrici header

I connettori header prendono grandi fasci di fili e li accoppiano insieme o a un componente del veicolo. Ad esempio, i cavi che vanno ai computer in un veicolo utilizzano connessioni di intestazione. Allo stesso modo, il quadro strumenti e la scatola dei fusibili utilizzano una connessione di intestazione. La cosa complicata delle intestazioni è che nessuna è la stessa.

Alcune intestazioni hanno una vite o un bullone che le attraversa per fissarle a un dispositivo. In confronto, altre intestazioni possono utilizzare una clip o anche un elaborato meccanismo di chiusura. Inoltre, le intestazioni sotto il cofano hanno guarnizioni per sigillare i perni dagli elementi. Le intestazioni vengono utilizzate anche per collegare diversi cablaggi insieme. Ad esempio, accoppiando il cablaggio del motore al cablaggio principale.

Connettori elettrici a cavità

I connettori a cavità sono progettati per collegare più fili in un’unica connessione. È comunemente usato come termine generale che comprende la maggior parte delle connessioni su un cablaggio automobilistico. Ci possono essere da uno a sei fili accoppiati con un connettore a cavità, con qualsiasi cosa più grande considerata un’intestazione. Inoltre, i produttori utilizzano connettori a cavità sia all’interno che all’esterno del veicolo.

Poiché questo tipo di connessione è così versatile, non tutti i connettori sono uguali. Ad esempio, quelli nel vano motore o vicino ai sensori O2 possono resistere al calore e all’umidità, mentre quelli all’interno dell’auto sono solitamente realizzati con una plastica più economica e meno resistente. Inoltre, la maggior parte dei produttori utilizza variazioni leggermente diverse in tutto il veicolo per evitare che gli assemblatori commettano errori.

Le connessioni effettive in un connettore a cavità possono anche variare in base alla marca o al produttore, rendendole molto difficili da sostituire. Tuttavia, se è necessario effettuare una riparazione, i connettori si staccano rimuovendo un perno metallico che si collega al filo. Alcuni dei perni sono piatti, mentre altri sono quadrati o rotondi. Una volta rimosso, è possibile abbinare il pin, sostituirlo e rimettere insieme il connettore.

Connettori elettrici chiusi

I connettori chiusi sono un tipo unico di connessione perché interrompono una connessione. I cablaggi in molti veicoli possono ospitare altre funzioni fornite con diversi pacchetti di allestimenti. Invece di creare un cablaggio diverso per ogni singolo veicolo, i produttori utilizzano connettori chiusi per tappare le spine inutilizzate. I connettori chiusi possono anche avere un filo di looping per chiudere un circuito, se necessario.

Connettori elettrici 12V/USB

Un tipo di connettore con cui tutti dovrebbero avere familiarità è un connettore USB. Quasi tutte le auto moderne sono dotate di un connettore USB per il sistema di infotainment o almeno la ricarica. Tuttavia, un altro tipo di connettore che sta svanendo nei veicoli è l’accendisigari 12V. Questa porta rotonda fornisce 12 volt di alimentazione a una bobina per accendere le sigarette, ma funge anche da caricabatterie per dispositivi elettronici.

Connettore per presa luce

Molte lampadine moderne utilizzano un connettore a cavità che si collega a una presa sulla lampadina. Tuttavia, le vecchie lampadine dei fari utilizzavano connettori che di solito erano lame piatte. Sfortunatamente, questi connettori hanno permesso all’umidità di entrare nei terminali, il che ha portato alla ruggine e alla corrosione. Le luci posteriori sono leggermente diverse e la presa della lampadina varia davvero da veicolo a veicolo. Tuttavia, molti usano un terminale di plastica piatto in cui scorrono le lampadine.

Terminali batteria

Tutti i connettori elettrici in un veicolo sono inutili con un terminale della batteria. Queste grandi alette collegano le principali linee elettriche del veicolo alla batteria. Esistono due tipi di terminali della batteria. Il primo è un supporto superiore che ha un foro rotondo nel mezzo per bloccare attorno al palo della batteria. L’altro è per un supporto laterale in cui il cablaggio si avvita direttamente nei terminali sul lato della batteria.

Portafusibili

I portafusibili e le scatole potrebbero non essere la prima cosa che viene in mente quando si pensa ai connettori elettrici. Tuttavia, sono alcuni dei connettori più importanti sul veicolo. I fusibili proteggono il cablaggio e i componenti all’interno di un veicolo da cortocircuiti e sovraccarichi con un sottile pezzo di metallo che si rompe una volta che una certa quantità di energia tenta di fluire attraverso di essi.

I fusibili automobilistici più comuni sono pezzi piatti di plastica che hanno due lame metalliche che escono da essi. Ma in realtà ci sono diverse varianti di dimensioni di questo stile di fusibili. Le auto hanno almeno una scatola dei fusibili, che contiene anche. I veicoli hanno anche un fusibile principale che è molto più grande e serve a scollegare tutta l’alimentazione dal veicolo in caso di un corto maggiore.

Diagnostico

I veicoli sono pieni di elettronica e computer, quindi ci deve essere un modo per i meccanici di accedere a questi sistemi. Fortunatamente, c’è una porta standard nota come OBD-II che è su ogni veicolo americano prodotto dopo il 1996. Con questa porta, è possibile collegare un computer specializzato o anche uno strumento di scansione per diagnosticare i problemi e apportare le riparazioni necessarie ai sistemi computerizzati.

Rimorchi

Potresti avere familiarità con le prese del rimorchio sui veicoli disponibili in una configurazione a 4 o 7 fili. Queste prese trasmettono semplicemente l’energia che va alle luci del veicolo a un rimorchio collegato. Il connettore a 4 vie è limitato agli indicatori di direzione, ai freni e alle luci di marcia. In confronto, le spine a 7 vie possono anche emettere luci di retromarcia, alimentazione ausiliaria e persino innestare freni del rimorchio.

Connettori elettrici fai-da-te

I cablaggi del veicolo sono realizzati appositamente per tutti i componenti forniti con l’auto. Tuttavia, le aggiunte aftermarket come gli altoparlanti richiedono di rimuovere le connessioni di fabbrica e aggiungere quelle personalizzate. I connettori a vanga sono una delle opzioni più popolari, in quanto sono lame piatte comunemente utilizzate per le connessioni degli altoparlanti aftermarket.

Un altro connettore usato frequentemente è il connettore di testa. Questo cilindro rivestito in plastica consente di inserire un pezzo di filo in ciascuna estremità e crimparli insieme, rendendoli un’ottima scelta per le riparazioni. I terminali ad anello sono ottimi per aggiungere rapidamente un cavo di terra al veicolo. Infine, i connettori di giunzione si bloccano su un filo esistente e un nuovo filo, rendendoli ideali per l’audio e le aggiunte di illuminazione.

Isolato vs non isolato

Quando si tratta di connettori automobilistici, c’è una distinzione tra quelli utilizzati all’interno del veicolo rispetto a quelli utilizzati sotto il cofano o all’esterno. Tutti i connettori al di fuori dell’abitacolo sigillato utilizzano connettori isolati. È possibile distinguere questi connettori dalle loro guarnizioni che sigillano i connettori metallici dagli elementi.

10 diversi tipi di connettori elettrici nelle automobili FAQ (domande frequenti)

È possibile sostituire un connettore elettrico per autoveicoli?

Sì, la maggior parte dei connettori automobilistici sono relativamente facili da smontare e rimontare. Anche le connessioni di collettore e cavità più grandi di solito possono essere smontate e aggiungere nuovi perni.

Qual è il modo migliore per rimettere insieme un filo rotto?

Il modo migliore per riparare un filo rotto è saldare i pezzi insieme e quindi coprirli con tubi termorestringenti. In alternativa, utilizzare un connettore di testa e ricollegare i fili.

Come si diagnostica un corto circuito elettrico in un’auto?

Il modo più semplice per diagnosticare un cortocircuito elettrico in un’auto è con un rilevatore di corto circuito Power Probe, ma sono costosi. Un altro modo per trovare un corto è restringere l’area o il sistema interessato e quindi seguire i fili alla ricerca di eventuali segni di danni.

È possibile collegare un connettore per rimorchio a 7 vie a una presa per veicoli a 4 vie?

Sì, ma è necessario un adattatore che abbia le spine aggiuntive. In alternativa, puoi aggiungere una spina a 7 vie al tuo veicolo. C’è anche un adattatore per collegare un rimorchio a 4 vie a un connettore per veicoli a 7 vie.

Che tipo di strumento di scansione è necessario per riparare una spia del motore di controllo?

La maggior parte degli strumenti di scansione disponibili può leggere i codici e spegnere una spia del motore di controllo. Ciò include gli strumenti di scansione utilizzati dai negozi big-box come AutoZone. Tuttavia, la luce si riaccenderà se non si risolve il problema sottostante.

Cosa ne pensi?

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Caricando...

0
Tesla Model Y vs Volvo C40: quale vince?

Tesla Model Y vs Volvo C40: quale vince?

Arriva la bella stagione: cambio gomme da invernali a estive entro il 15 aprile 2023

Arriva la bella stagione: cambio gomme da invernali a estive entro il 15 aprile 2023