in

5 cose da fare e vedere nei dintorni di Roma

Esistono luoghi in cui la storia e le bellezze naturali si abbracciano in un binomio perfetto; sono spazi magici nei quali il viaggiatore più attento può scoprire un fascino del tutto particolare.

Se è vero che tutte le strade portano a Roma e la visita alla Capitale è una grande emozione per il contesto scenografico in cui ci si muove, è altrettanto vero che bisognerebbe prevedere qualche giorno in più nel proprio viaggio per esplorarne i dintorni.

Non lontano da Roma, infatti, è possibile scoprire delle bellezze inaspettate e talvolta poco conosciute. Per gli appassionati di storia i dintorni di Roma regalano vestigia archeologiche di assoluto rilievo; per gli amanti della natura non mancheranno palcoscenici mozzafiato in cui muoversi.

Se si arriva in aereo, una possibilità per raggiungere i dintorni di Roma, potrebbe essere quella di scegliere un servizio di noleggio auto. Sicuramente risparmierai tempo e denaro, potendo muoverti in tutta comodità.

Ostia Antica

Per tutti coloro che non sono ancora sazi di storia romana, la visita al Parco Monumentale di Ostia Antica regala suggestioni particolari.

Fondata secondo la tradizione dal mitico re Anco Marzio, il nucleo ostiense deve la sua fortuna alla vicinanza col fiume Tevere; l’area archeologica restituisce ai visitatori preziosi reperti di epoca post repubblicana che sono silenziosi testimoni della floridità commerciale del luogo.

Non lontano dagli antichi scavi Ostiensi, per i più curiosi, consigliamo la visita alla cosiddetta “Tor Boacciana” un antico faro o centro di avvistamento risalente all’epoca traianea, ma non indenne da successive contaminazioni medievali, che fu realizzato con scopi difensivi sull’antica foce del Tevere.

Tivoli

A circa 35 chilometri da Roma, sorge un vero e proprio gioiello italiano. Tivoli, l’antica Tibur Superbum, ha origini antiche e fu punto di incontro di culture e tradizioni differenti.

Oltre al Santuario di Ercole Vincitore risalente al II secolo avanti Cristo, sono degne di nota le tre splendide Ville che la adornano e la rendono unica nel genere.

Impossibile perdere la visita alla dimora residenziale che l’Imperatore Adriano volle costruire per sé ed oggi Patrimonio dell’Umanità; suggestivo l’incontro con le ampie strutture di Villa D’Este vero simbolo rinascimentale italiano ed originalissima nel genere è la Villa Gregoriana luogo deputato all’incontro tra uomo e natura.

I Castelli Romani

Una menzione speciale merita la zona posta nella zona sud orientale di Roma. I colli Albani nati dalla caldera e dai coni quiescenti di un vulcano nascondono piccoli borghi pittoreschi e scenari naturali mozzafiato conosciuti con il nome di Castelli Romani denominazione che ebbe origine nel corso del 1300 quando la zona fu popolata da agiate famiglie romane che sfuggivano alla città in seguito alla Cattività Avignonese.

Il tour della zona è assolutamente da non perdere.

Il borgo di Calcata

Benché amministrativamente situato in provincia di Viterbo, ma posto a solo 50 chilometri dalla Capitale, il caratteristico centro di Calcata, stoicamente aggrappato ad uno sperone di tufo, regala al visitare una quinta scenografica d’eccezione fatta di colori caldi, vegetazione lussuriosa e paesaggi superbi.

Ricca di un patrimonio artistico importante, tra cui la torre ghibellina del Castello degli Anguillara, Calcata è un connubio indissolubile tra la forza della natura e la tenacia umana.

La Vecchia Ferrovia Capranica Civitavecchia

Per gli appassionati di bicicletta, l’itinerario naturalistico che segue la traccia abbandonata dei binari della ferrovia Capranica Civitavecchia è un percorso che si snoda tra lunghe gallerie e affascinanti ruderi invasi dalla vegetazione.

Cosa ne pensi?

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Caricando...

0

Sainz, infuriato con Russell: “Non capisco perché mi ha preceduto”

Quanto conviene noleggiare a lungo termine auto di lusso?