in

Auto elettriche che perdono autonomia con l’inverno

Le domande che i potenziali utenti di un’auto elettrica si pongono sono numerose. Ad esempio, sul tempo necessario per caricare, quanto costerà farlo o in che misura l’autonomia indicata dal produttore è reale.

Legato a quest’ultimo, di solito ne sorge un altro: è vero che l’autonomia delle auto elettriche si riduce in inverno? Sì lo è.

Anche se non lo fa allo stesso modo in tutti i modelli.

Perché un’auto elettrica ha meno autonomia in inverno

La ragione scientifica della perdita di autonomia in inverno è principalmente nelle batterie, in particolare nelle batterie agli ioni di litio.

Questi sono quelli che monopolizzano il mercato oggi e si basano su un elettrolita liquido, una sostanza che contiene ioni liberi e che consente il trasferimento di elettroni tra l’anodo e il catodo..

Il freddo aumenta la resistenza interna delle batterie e rallenta le reazioni fisico-chimiche, riducendo l’autonomia disponibile.

Inoltre, le basse temperature causano il degrado prematuro delle batterie. Per ridurre al minimo questo, i produttori utilizzano un sistema di precondizionamento della batteria che li riscalda.

Questo, da un lato, consuma ancora più energia e, dall’altro, che il calore generato non viene utilizzato per riscaldare l’abitacolo, come nei veicoli con motori a combustione.

Le 5 auto elettriche che perdono meno autonomia in inverno

Uno studio di Recurrent, che ha preso più di 35.000 punti dati presenti in 7.000 veicoli elettrici, determina che tutte le unità studiate perdono autonomia in misura maggiore o minore a causa delle temperature.

Questo studio è stato condotto confrontando i dati raccolti con temperature di 20 ºC e quelli raccolti con temperature comprese tra -1 e -6 ºC. In alcuni casi, il risultato è una stima dei dati raccolti dal sistema del veicolo. In altri, oltre a questi, sono stati utilizzati i dati raccolti dai sensori ricorrenti originali.

Questo ha concluso che queste sono le cinque auto che meglio resistono all’inverno:

  1. Jaguar I-Pace: perdita del 3% rispetto all’autonomia con 20°C (stimata)
  2. Audi e-tron: perdita dell’8% rispetto all’autonomia con 20 ºC (stimata)
  3. Tesla Model X: perdita del 15% dall’autonomia con 20ºC (verificata)
  4. Tesla Model Y: perdita del 15% dall’autonomia a 20°C (verificata)
  5. Tesla Model 3: perdita del 17% rispetto all’autonomia con 20 ºC (verificata)

Le 5 auto elettriche che perdono più autonomia in inverno

All’estremità opposta abbiamo i cinque veicoli che più accusano le basse temperature, perdendo di conseguenza una notevole quantità di chilometri di autonomia. Essi sono i seguenti:

  1. Chevrolet Volt: perdita del 32% rispetto all’autonomia con 20 ºC (stimata)
  2. Volkswagen ID.4: perdita del 30% rispetto all’autonomia a 20°C (verificata)
  3. Ford Mustang Mach-E: perdita del 30% rispetto alla gamma con 20 ºC (verificata)
  4. BMW i3: perdita del 24% rispetto all’autonomia con 20 ºC (stimata)
  5. Volkswagen e-Golf: perdita del 23% rispetto all’autonomia con 20 ºC (stimata)

Tra i veicoli che hanno fornito dati a questo studio, spiccano anche la Hyundai Kona e la Tesla Model S, che perdono il 19%, o la Nissan Leaf, che il freddo fa ridurre la sua autonomia del 21%.

Cosa ne pensi?

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Caricando...

0

L’unico pick-up elettrico effettivamente accessibile nel 2023

Quanto costa caricare un veicolo elettrico ibrido plug-in (PHEV) con ricarica di livello 3?