in

Auto elettriche: quando occorre fare il tagliando

Auto elettriche: quando occorre fare il tagliando

In genere, quando si procede all’acquisto di una macchina nuova, qualsiasi essa sia, le case automobilistiche suggeriscono di iniziare con i tagliandi dopo il primo anno di utilizzo della vettura. Il motivo è intuibile, in questo modo si cerca di garantire al massimo l’efficienza del veicolo fin da subito, onde evitare possibili malfunzionamenti.

Per quanto riguarda le auto elettriche, invece, si consiglia normalmente di effettuare il primo tagliando a seguito dei primi 15.000 / 20.000 km percorsi.  Il motivo è piuttosto semplice, in genere il motore di una macchina elettrica è meno soggetto ad usura, poiché composto da meno parti rispetto ad una a benzina o diesel.

Non vi sono, inoltre, liquidi da rabboccare o da sostituire. In poche parole, diversamente da come si pensa in generale, le auto elettriche sono piuttosto resistenti e necessitano di una manutenzione diversa rispetto alle auto tradizionali. Anche l’usura delle pastiglie dei freni, rispetto ai veicoli endotermici, è ridotta, in quanto le macchine elettriche sono dotate di sistemi che consentono di recuperare l’energia quando si decelera.

Ciò, però, non significa che tali componenti non debbano essere controllate. Vuol dire semplicemente che tendono ad usurarsi con meno frequenza; pertanto, è possibile che in fase di controllo, specialmente durante il primo tagliando, non siano da sostituire. La batteria da 12 volt, invece, viene sostituita di solito ogni 3 o 4 tagliandi, mentre quella principale, ha una durata di almeno 8 anni, ed un kilometraggio tra 160.000-200.000 km.

L’importanza di rivolgersi a centri specializzati

Dopo aver compreso quando è necessario effettuare tagliandi per la propria vettura elettrica, è bene focalizzarsi anche sull’importanza di rivolgersi a personale competente per effettuarli. Infatti, non tutti i professionisti che si occupano di vetture endotermiche, possiedono le conoscenze e le competenze tali da poter intervenire anche sulle auto elettriche. Proprio per ovviare a tali problematiche, le case automobilistiche (come ad esempio BMW) mettono a disposizione la possibilità di svolgere interventi di manutenzione “senza pensieri”, offrendo dei pacchetti all inclusive, come BMW Service Inclusive Mobility. Si tratta di un pacchetto di manutenzione che permette di poter usufruire dell’esperienza di specialisti nel settore, e l’utilizzo esclusivo di ricambi originali per la propria vettura, con 4 anni e km illimitati. Inoltre, nel pacchetto è inclusa anche la possibilità di usufruire del servizio di presa e riconsegna dell’auto (BMW Pick-UP & Delivery) ed è disponibile a prezzi vantaggiosi se acquistato entro il 31 dicembre 2021.

Perché comprare le auto elettriche conviene

Come sopra anticipato, con il passare degli anni sempre più persone decidono di acquistare auto elettriche. I motivi sono molteplici, innanzitutto si tratta della scelta migliore da un punto di vista strettamente ambientale. Queste auto, infatti, rispettano al meglio l’ambiente ed evitano l’emissione di agenti inquinanti. Le auto elettriche, inoltre, offrono tutta una serie di vantaggi che non possono non essere presi in considerazione: il risparmio del carburante, la possibilità di circolare liberamente in zone dove normalmente è precluso circolare con altri mezzi, la possibilità di sostare gratuitamente anche sulle strisce blu (normalmente a pagamento), avere a disposizione un mezzo super tecnologico e molto altro ancora.

Cosa ne pensi?

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Caricando...

0
Noleggio a lungo termine: cos’è e come funziona

Noleggio a lungo termine: cos’è e come funziona

Lexus RZ 450e 2022: questo è il nuovo SUV basato sulla Toyota bZ4x

Lexus RZ 450e 2022: questo è il nuovo SUV basato sulla Toyota bZ4x