in

Carlos Sainz fissa l’obiettivo della Ferrari per il Paul Ricard

Dopo due gare in cui la Ferrari SF21 è stata abbastanza veloce da assicurarsi due pole, Carlos Sainz spera di tornare alla normalità in Francia e lottare con la McLaren per il comando del gruppo degli inseguitori.

Per quanto la Ferrari abbia ottenuto due pole e un podio nelle ultime due gare, il team italiano è consapevole che la loro vera battaglia non è con Red Bull e Mercedes, ma con la McLaren.

Carlos Sainz lo ha espresso nella sua apparizione davanti ai media spostati al Paul Ricard, dove questo fine settimana si terrà il Gran Premio di Francia.

“Queste prime sei gare a livello di adattamento sono andate abbastanza bene e la gente lo vede, ma mi sento lontano dalla mia versione migliore”

“Devi solo guardare indietro e vedere il tipo di circuito su cui ci troviamo. A Barcellona eravamo indietro di sei o sette decimi” , ricorda il pilota di Madrid. “È una buona notizia che a Baku e Monaco la macchina sia molto buona, siamo in grado di scaldare le gomme ed essere così veloci in un giro, ma in gara è diverso e ci costa di più. La gara mostra meglio dove sono veramente tutti.

È quindi tempo di dimenticare le pole position e ambire a mantenere il terzo posto nel campionato costruttori in lotta diretta con la McLaren. “L’obiettivo è essere i primi dietro a Red Bull e Mercedes”.

Ultima fase di adattamento

Già a livello strettamente personale Carlos Sainz è soddisfatto della sua evoluzione, ma è consapevole di non essersi ancora esibito al massimo delle sue potenzialità.

«Queste prime sei gare a livello di adattamento sono andate abbastanza bene e la gente lo vede, lo noto quando vedo quanto è costato agli altri piloti. Mi dà fiducia vedere come mi sono adattato a una squadra come la Ferrari. Ma mi sento lontano dall’essere il miglior pilota possibile, al livello in cui ero alla McLaren”, ammette Sainz.

“Ho avuto anche gare in cui non mi sono qualificato e poi il primo giro e la strategia sono stati fatti bene. Ma non ho avuto il weekend perfetto, mi piacerebbe averlo presto» , conclude lo spagnolo, attualmente settimo nel campionato piloti con 42 punti, 10 in meno del compagno di squadra Charles Leclerc.

Cosa ne pensi?

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Caricando...

0

Kia Sportage , cinque pregi e un difetto

Aston Martin F1 annuncia la firma di Luca Furbatto