Dodge Journey, l’auto dove si può vedere un film

La Journey è l’ultimo modello di casa , uno dei marchi della Chrysler, e già il nome che è stato scelto per questa vettura dà l’idea di quale fosse l’intenzione dei tecnici quando l’hanno progettata: “Journey”, infatti, significa viaggio e questìauto è proprio nata per rendere confortevole la vita dei passeggeri che possono addirittura rilassarsi vedendo un film in dvd attraverso l’apposito schermo.

L’interno della vettura è decisamente spazioso e accogliente, anche se all’esterno l’auto dà un’impressione di forza e potenza ma senza essere troppo eccessiva. Solitamente le vetture americane non presentano uno spazio interno troppo ampio, ma questo modello smentisce questa tradizione e si è così data una grande importanza alla comodità dei passeggeri, elemento importante soprattutto nei viaggi lunghi.

La plancia appare un po’ tradizionale ma si ispira volontariamente alla tradizione delle auto anni ‘80 e troviamo un grande numero di portaoggetti di tutte le dimensioni per ogni tipo di mecessità.
I posti per i passeggeri sono cinque, ma volendo c’è la possibilità di ottenerne settecon due piccoli sedili supplementari posti in terza fila, che possono però essere inseriti come optional insieme al climatizzatore al costo di 1.600 euro.

Sotto il display del computer posto sotto il cruscotto troviamo due prese da dodici volt, utili per ricaricare il cellulare quando si scarica durante un viaggio. Il settore muktimediale è particolarmente ricco visto che presenta un lettore dvd con schermo da 6,5 pollici, radio, cd, mp3, porta usb, predisposizione per il telefono bluetooth e ipod classic con impianto con sei altoparlanti.
Anche la sicurezza è un settore che è stato ampiante tenuto tenuto in considerazione con diversi airbag, freni a disco, abs, electronity stability program e sistema antiribaltamento.
Per l’Italia è disponibile solo un motore a gasolio a qauttro cilindri con 140 cavalli e cambio automatico a 6 marce. I prezzi sono a partire da 25.390 euro.

Cosa ne pensi?

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Caricando...

0

Peugeot al via la Eco Cup

Mastretta MXT, la prima auto messicana