in

Gli 8 assistenti elettronici obbligatori in macchina per il dalla DGT

La natura obbligatoria di questi sistemi dal 2022 era prevedibile e a dicembre è stata resa pubblica dalla DGT. L’obiettivo di queste assistenza è la riduzione degli incidenti e il controllo del conducente in situazioni di rischio.

Passiamo attraverso tutto uno per uno, dagli assistenti stradali al controllo del conducente.

Assistente velocità intelligente (ISA)

L’ISA è un sistema che collega il cruise control adattivo con il riconoscimento digitale dei segnali di velocità, regolando la sua posizione a seconda del tratto percorso. È un componente che non solo avverte, ma limita la velocità del veicolo.

Telecamera di retromarcia

La telecamera posteriore aiuta nelle manovre di retromarcia, sia per il parcheggio che per poter avere una prospettiva avanzata dell’ambiente ed evitare incidenti. È considerato conveniente che in prossimità di oggetti, venga visualizzato un avviso acustico e sul display,e che se continua ad accelerare, l’auto può frenare o fermarsi automaticamente.

Avviso di deviazione involontaria dalla corsia (LDW)

Il sistema LDW serve a informare il conducente della corretta perdita di percorso all’interno della corsia. Da telecamere e sensori, questo problema viene rilevato e il conducente verrà avvisato con segnali luminosi sul display, suono o anche tattile (vibrazione del volante o del sedile).

In combinazione con questo sistema, possono essere utilizzate tecnologie come il Track Maintenance Assist (LKA), che può modificare la direzione o agire sui freni e sulla trazione integrale per compensare la partenza della corsia.

Rilevatore di sonno e fatica

L’affaticamento e il sonno sono una delle maggiori cause di incidenti oggi insieme all’eccesso di velocità e al consumo di sostanze che alterano il sistema nervoso. Il sistema di allarme fatica emette un segnale luminoso nel fotogramma seguito da un altro messaggio audio.

Per il suo rilevamento, verranno utilizzate tecnologie di intelligenza artificiale che monitoreranno le variazioni nella guida rispetto a un modello convenzionale.

Sistema di frenatura di emergenza (EBA)

È un’assistenza per ridurre al minimo lo spazio di frenata del veicolo, associato all’ABS e al controllo della stabilità. Il sistema EBA misura l’intensità con cui si preme il pedale del freno e la velocità con cui l’acceleratore viene rilasciato per intensificare la potenza frenante.

Blocco del veicolo con etilometro

In realtà, l’Unione europea non richiede la sua installazione nelle automobili, ma un sistema che ne consenta l’attuazione futura, poiché l’attuazione dipenderà dalla legislazione di ciascun paese.

Permetterà di informare il conducente della sua frequenza dell’etilometro e della sua capacità di guidare. Se del caso, può anche impedire l’avviamento del veicolo in caso di superamento del tasso massimo di alcolemia.

Scatola nera (EDR)

Come negli aerei, l’EDR mira a raccogliere informazioni dal veicolo e dai suoi occupanti in modo che, in caso di incidente, si possa sapere cosa è successo. Registrerà 30 secondi prima di un incidente e 5 secondi dopo senza includere dati personali come età, nome o sesso.

Avviso cintura di sicurezza posteriore

L’avviso di cintura nei sedili anteriori è stato implementato su base obbligatoria dal 2014 nell’Unione Europea e dal 2022 questo avviso acustico sarà obbligatorio anche per quanto riguarda i sedili posteriori. Informerà anche se la cintura è fissata correttamente.

Si tratta di un accumulo di tecnologie che, data la loro natura, dovrebbero ridurre drasticamente gli incidenti e la loro gravità nei prossimi anni in collaborazione con marchi e produttori di tutto il mondo. E senza dimenticare la responsabilità individuale,ovviamente!

Cosa ne pensi?

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Caricando...

0

Le due nuove Vetture Kia che trionfano nei premi: questa è la EV6 e il Carnevale 2022

I migliori prodotti per riparare i graffi sulla tua auto