in

GP di Gran Bretagna di F1: questa la griglia con due piloti sanzionati

Oltre agli avvertimenti a Sainz, Vettel e Mazepin per non aver seguito le indicazioni date dal direttore di gara all’inizio delle prove libere nelle FP2, la FIA ha penalizzato Russell per essersi scontrato con Sainz.

Il cambio di formato rilasciato a Silverstone, che si ripeterà a Monza e probabilmente in Brasile se COVID-19 lo consentirà, ha scosso leggermente l’ordine stabilito, rendendo così la classifica sprint un successo secondo lo stesso Ross Brawn e i tifosi .

Dopo essere stato superato da Lewis Hamilton nelle qualifiche del venerdì, Max Verstappen non ha perso l’occasione per restituirgliela nel primo dei 17 giri di questo nuovo esperimento, conservando successivamente la prima pole position che si è aggiudicata dopo aver disputato una gara, contrariamente a quanto accaduto fino ad oggi a, secondo le parole della FIA, “non cannibalizzare le statistiche”.

Con Valtteri Bottas e Charles Leclerc campioni di stabilità mantenendo le posizioni di partenza originarie, nonostante la Mercedes avesse equipaggiato la #77 con gomme morbide (anche se usate) per cercare di proteggere il campione in carica, è stato Sergio Pérez a subire la prima battuta d’arresto: un testacoda lo ha messo fuori gioco, arrivando a rotolare nelle ultime posizioni prima di finire per abbandonare per non danneggiare la sua vettura.

Conseguenze dell’esperimento

Diversi sono stati i piloti che hanno promesso di uscire con il coltello tra i denti alla classifica sprint in quanto non avevano nulla da perdere, anche se il risultato è stato disomogeneo in questo senso: mentre Fernando Alonso spremeva le gomme morbide per risalire fino al 5° posto , George Russell ha perso il controllo della sua FW43B e ha causato un incidente degno di sanzione.

Proprio l’altro pilota spagnolo in griglia, Carlos Sainz , ne è stato il più colpito, costretto a rientrare dal fondo dello schieramento quando è stato tamponato dalla Williams al primo cambio.

Al momento questo è il weekend in cui Daniel Ricciardo è rimasto più vicino a Lando Norris, consolidando la McLaren come quarta squadra , mentre Esteban Ocon cercherà di recuperare le sensazioni perse con un telaio e un motore nuovi.

GRAN PREMIO GRAN PREMIO GRAN PREMIO GRAN PREMIO FORMULA 1

POSIZIONE
PILOTA
SQUADRA
SANZIONE
POSIZIONE IN Q SPRINT


Max Verstappen
Red Bull


Lewis Hamilton
Mercedes


Valtteri Bottas
Mercedes

=


Charles Leclerc
Ferrari

=


Lando Norris
McLaren


Daniel Ricciardo
McLaren


Fernando Alonso
Alpino

11º


Sebastian Vettel
Aston Martin

10º


Esteban Ocon
Alpino

13º

10º
Carlos Sainz
Ferrari

11º
Pierre Gasly
AlphaTauri

12º

12º
George Russell
Williams
3 posizioni

13º
Kimi Raikkonen
Alfa Romeo

17º

14º
Passeggiata con la lancia
Aston Martin

15º

15º
Antonio Giovinazzi
Alfa Romeo

14º

16º
Yuki Tsunoda
AlphaTauri

=

17º
Nicholas latifi
Williams

18º

18º
Mick Schumacher
Haas

19º

19º
Nikita Mazepin
Haas

20º

20º
Sergio Perez
Red Bull
Esci dalla pitlane
DNF

Cosa ne pensi?

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Caricando...

0

La FIA fa marcia indietro: non ci saranno tempi minimi di reazione ai pit stop

Ricciardo: “Alonso è il migliore in griglia”