in

Le batterie devono per legge mantenere l’80% della loro capacità nei primi 5 anni

Le batterie devono per legge mantenere l’80% della loro capacità nei primi 5 anni

Il regolamento, che interesserà l’Unione Europea, gli Stati Uniti e la Cina, richiederà ai produttori che le batterie delle loro auto ibride ed elettriche mantengano l’80% della loro capacità dopo cinque anni (o 100.000 km) e il 70% in 8 anni (0 160.000 chilometri).

L’ Unione Europea, gli Stati Uniti, la Cina e altri paesi hanno tra i loro obiettivi quello di costringere le case automobilistiche a impegnarsi per una durata minima delle batterie installate nei loro veicoli elettrici e ibridi. Questa lettera di intenti è stata concordata in linea di principio dai paesi al Forum mondiale della Commissione economica per l’Europa delle Nazioni Unite (UNECE) per l’armonizzazione dei regolamenti sui veicoli a Ginevra.

Le batterie dei veicoli elettrici subiscono un processo di degrado che progredisce con i cicli di carica e scarica. A seconda della qualità dei componenti della batteria, delle loro procedure di fabbricazione e del modo in cui la batteria viene ricaricata, questo processo può procedere più o meno lentamente . Questa circostanza può rappresentare un inconveniente per il proprietario del veicolo la cui autonomia si riduce nel tempo, che in molti casi incide sulla decisione di acquistare un veicolo di questo tipo.

Affinché questo processo fosse controllato e garantito nel tempo, i paesi UNECE hanno firmato un accordo preventivo che, tuttavia, non era una decisione vincolante. Richiede di passare attraverso una tabella di marcia che includa la votazione su una bozza di regolamento per stabilire la durata minima delle batterie , questa vincolante, nel marzo 2022. Successivamente, i paesi che concordano con il progetto devono recepire i regolamenti dell’ECE nella propria legislazione. Secondo quella stessa tabella di marcia, il regolamento potrebbe entrare in vigore a partire dal 2023 .

Secondo l’attuale bozza, il disegno di legge da votare a marzo stabilisce i seguenti requisiti per la durata della batteria: dopo cinque anni o 100.000 chilometri , la batteria non potrà perdere più del 20% del suo contenuto energetico originario. Dopo otto anni o 160.000 chilometri , la perdita non può superare il 30% .

Secondo l’UNECE, l’obiettivo è evitare l’uso di “batterie di scarsa qualità”. Questa garanzia è fondamentale “per rafforzare la fiducia dei consumatori e migliorare le prestazioni ambientali dei veicoli elettrici oltre le loro basse emissioni”. Per le stesse case automobilistiche, il regolamento così stabilito non significherà un grande cambiamento . Per la prima delle tranche stabilite sarà necessario solo un adeguamento dei certificati di garanzia. Nella maggior parte dei casi, promettono già che le loro batterie manterranno il 70% della loro capacità originale dopo otto anni di utilizzo o 160.000 chilometri. A volte questi cedri sono persino superiori.

Oltre all’Unione Europea, agli Stati Uniti e alla Cina, altri paesi avrebbero inizialmente aderito a questo regolamento. È il caso di Giappone, Canada, Corea del Sud e Gran Bretagna . Tale regolamento si applicherebbe in modo uniforme ai mercati dei veicoli elettrici più grandi, il che di fatto sarebbe lo status quo per la durata della batteria, anche in quei paesi in cui la norma non è trasferita a un regolamento locale.

Secondo André Rijnders, presidente del gruppo di lavoro sulla inquinamento e l’energia (GRPE), il presente regolamento potrebbe andare ancora più lontano in un aspetto importante del mercato delle auto elettriche: quella di seconda mano . “Secondo la proposta di regolamento, informazioni accurate sullo stato di salute e sulla capacità residua della batteria saranno disponibili gratuitamente per il proprietario del veicolo”, dando ai consumatori una sorta di diritto all’informazione. “Ciò fornirà dati preziosi per le transazioni di veicoli elettrici usati o di seconda mano e altri cambiamenti nella proprietà del veicolo”, aggiunge.

Cosa ne pensi?

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Caricando...

0
Le prenotazioni del Ford F-150 Lightning continuano a salire alle stelle e raggiungono un nuovo traguardo

Le prenotazioni del Ford F-150 Lightning continuano a salire alle stelle e raggiungono un nuovo traguardo

La KIA Niro ha appena ricevuto qualcosa di molto speciale

La KIA Niro ha appena ricevuto qualcosa di molto speciale