in

L’Italia fa scuola dove non serve

L’Italia fa scuola dove non serve

L’Italia ha un nuovo triste primato e considerando il momento vissuto da tutti con la “cinghia tirata” a causa della crisi economica, fa ancora più scalpore. Il parco delle “auto blu”, nel nostro Paese, infatti, ha raggiunto la cifra di 607.918 vetture.

Se le vetture intestate a parlamento, governo, regioni, province, comuni, comunità montane, asl, procure ed enti pubblici in genere ecc. fossero messe in fila una dietro l’altra si formerebbe una colonna lunga 2400 chilometri. Questo è quanto emerge da un’indagine di Contribuenti.it, secondo la quale due anni fa ne circolavano “solo” 574.214 auto blu, il 6% in meno.

Mantenere questo farao sproporzionato parco auto comporta ogni anno una spesa per lo Stato tra gestione, manutenzione e la rottamazione di ben 18,2 miliardi di euro. Una cifra enorme, che ha superato ogni limite. Anche e soprattutto quello della decenza.

Nella classifica mondiale, gli Stati Uniti si piazzano al secondo posto a lunghissima distanza con 75.000, la falsa scusante potrebbe essere che è un modo come un altro per far girare l’economia italiana.

Cosa ne pensi?

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Caricando...

0
Una Nissan 370 Z per girare sul circuito del Nurburgring

Una Nissan 370 Z per girare sul circuito del Nurburgring

Al Motor Show per vedere la Volkswagen Jetta

Al Motor Show per vedere la Volkswagen Jetta