Parte da 300mila euro l’asta per l’unica moto Ferrari

Per averla serve sborsare una cifra non inferiore a 300 mila euro, la quota di partenza fissata dalla Casa d’aste Bonhams. L’esemplare in vendita è una 900, la prima e unica moto prodotta con il marchio , su esplicita sollecitazione di un privato.

Questo personaggio, David Kay, nel 1990 espose la proposta al patron Enzo , che apprezzò l’idea commissionando ai tecnici la realizzazione di un progetto dotato di una forte caratterizzazione. Nel 1995, dopo studi e collaudi per oltre 3 mila ore di lavoro, dagli stabilimenti di Maranello prendeva forma il mezzo definitivo, facilmente identificabile per la presenza sul serbatoio del giallo Cavallino rampante.

Sotto le carene si nasconde un prodigio ingegneristico, interamente made in Italy, a partire dal motore, un 4 cilindri frontemarcia realizzato in magnesio e alluminio, per una potenza al banco di 105 cavalli. Non un risultato eccezionale, tuttavia il perso contenuto della 900 permetteva di raggiungere punte velocistiche di 265 km/h.

Molto belli i cerchi con bulloni a vista, e gli scarichi doppi, capaci di emettere un rumore entusiasmante.

Cosa ne pensi?

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Caricando...

0

Speranza per il polo del lusso della Fiat

De Tomaso rumors: a Grugliasco a rischio i posti di lavoro