in

Project Arrow in arrivo nel 2025

Project Arrow

Anche il Canada, come la Polonia o la Turchia, vuole avere la propria auto elettrica, la Project Arrow, anche se questa volta non è un visionario dietro il progetto né il governo, ma l’Associazione canadese dei produttori di componenti automobilistici.

I produttori di pezzi di ricambio in Canada, fornitori della maggior parte dei modelli prodotti nei vicini Stati Uniti, sono saltati nel pool delle auto elettriche.

Dai un’occhiata anche alle migliori auto di quest’anno, con il miglior rapporto qualità/prezzo

Il consorzio ha presentato alcune ricreazioni che avanzano il design futuristico di questo SUV 100% elettrico e autonomo di cui non si conoscono quasi grandi dettagli.

Lo stile innovativo anteriore e posteriore di “Project Arrow” dà un’idea delle potenti intenzioni di APMA, tanto più se entriamo in un interno sofisticato e minimalista dominato dalla più avanzata tecnologia di digitalizzazione, e accessibile attraverso le porte laterali scorrevoli e senza un montante centrale..

Project Arrow: guida autonoma di livello 5

Project Arrow è stata una novità al CES 2023, la grande fiera dell’elettronica di Las Vegas, dove il consorzio ha presentato un modello concettuale progettato da studenti universitari di Ottawa e di cui sono state avanzate ben 25 diverse tecnologie sviluppate da 50 aziende specializzate in Canada, tra cui sensori LiDAR avanzati per la guida autonoma di livello 4, anche 5.

L’obiettivo è che la produzione in serie inizi nel 2025, con un prezzo stimato di $ 60.000. Al cambio attuale, poco meno di 55.600 euro. Un modello che si troverebbe tra la Tesla Model X e la Model Y. Il futuro elettrico ha superato tre prime fasi e ce n’è una quarta che affronterà per tutto il 2023 con la produzione di una concept car lasciando i primi prototipi funzionali per il 2024, anche se nasconde un segreto importante.

Il SUV elettrico sviluppato in Canada, elettrico o a idrogeno

Ed è che i promotori del “Progetto Arrow” non hanno comunicato alcun dato sulla sua propulsione. Si basa su una piattaforma per le auto elettriche di prossima generazione, ma non hanno ancora deciso che tipo di tecnologia intraprenderanno, se una batteria elettrica o l’opzione dell’idrogeno. I due alimentatori sono possibilità fattibili, anche se ciò che hanno chiaro è che questo primo “Made in Canada” elettrico deve avere un’elevata autonomia, la chiave non negoziabile che decanterà una tecnologia o l’altra. Più economico il BEV e più costoso, ma con maggiore autonomia il FCEV.

Cosa ne pensi?

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Caricando...

0
Tesla nuovi modelli

Tesla nuovi modelli per il 2023

Peugeot 208

PEUGEOT 208: QUALE VERSIONE SCEGLIERE 2023?