in

Ravin Jain sostituisce Iñaki Rueda come stratega Ferrari

La Ferrari ha completato il suo piano di riorganizzazione manageriale in occasione dei Gran Premi con la nomina di Ravin Jarvis come nuovo capo della strategia. Inoltre, Mattia Binotto non occuperà più una posizione al muretto dei box.

L’ingegnere spagnolo Iñaki Rueda , fino a poco tempo fa capo della strategia della Scuderia Ferrari, è stato promosso alla carica di direttore sportivo, per la quale la casa italiana ha dovuto nominare un nuovo responsabile tattico per il Gran Premio.

Il prescelto è stato il britannico Ravin Jain , che appartiene alla Ferrari dal 2016 e debutterà nella sua nuova posizione a Baku. Inoltre Mattia Binotto non avrà più un posto al muretto box e si sposterà nel box in occasione del Gran Premio a cui partecipa, che non sarà tutto.

In questo modo, il direttore di gara, Laurent Mekies, si assume la maggior parte delle responsabilità sui circuiti.

“Jain è un ingegnere molto giovane ed è stato selezionato dalla Ferrari Engineering Academy”

“Quando abbiamo lanciato la nuova struttura a febbraio , abbiamo detto che Laurent avrebbe assunto il ruolo di direttore di corsa”, ha detto ad Autosport un portavoce della Ferrari.

“E Iñaki Rueda avrebbe assunto il ruolo di direttore sportivo, senza smettere di essere il capo della strategia” .

“Quindi durante la prima parte della stagione abbiamo portato avanti un processo in cui, passo dopo passo, Iñaki si stava assumendo quella responsabilità seguendo le orme di Laurent. Ora questo processo ha raggiunto un punto in cui ne è completamente responsabile. E come direttore di gara, Laurent supervisiona tutto ciò che accade in pista”, ha affermato il portavoce. “L’altra notizia è che Ravin Jain sarà il responsabile della strategia e sarà al muretto dei box” .

Jain si è laureato all’Università di Oxford in Fisica e ha conseguito una distinzione in un Master in Fisica Matematica e Teorica. Nel 2013, ha lavorato brevemente alla Caterham nell’elaborazione dei dati mentre era ancora uno studente, e l’estate successiva ha lavorato alla Williams nella progettazione di software nel dipartimento di strategia.

Ha avuto un terzo lavoro estivo in Ferrari nel 2015, in strategia e modellistica matematica, prima di unirsi al team nel 2016 dopo aver terminato gli studi. “E’ un ingegnere molto giovane (26 anni) ed è stato selezionato dalla Ferrari Engineering Academy”, ha detto il portavoce del team. «A suo modo, la sua carriera è parallela a quella di Charles (Leclerc). Siamo felici di vedere che le persone possono crescere nel team e assumersi sempre più responsabilità.

Cosa ne pensi?

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Caricando...

0

Leclerc culmina la sua seconda pole consecutiva in una classifica caotica

Ecco come vi abbiamo raccontato la classifica – GP Azerbaijan F1