in

Risparmiare sull’RC auto nel 2024: tutte le agevolazioni

Risparmiare sull’RC auto nel 2024: tutte le agevolazioni

Se sei alla ricerca di modi per risparmiare sull’RC auto nel 2024, sei nel posto giusto. Ci sono molte agevolazioni e sconti che puoi sfruttare per avere un premio assicurativo più contenuto. In questo articolo, esploreremo tutte le possibili agevolazioni a cui hai diritto per risparmiare sull’RC auto nel 2024, in modo da permetterti di guidare in sicurezza senza dover spendere una fortuna.

Scopriamo insieme come ottenere il massimo risparmio possibile sulla tua assicurazione auto.

Risparmiare sull’RC Auto nel 2024: Tutte le Agevolazioni da Conoscere

Per affrontare gli annunciati aumenti dei costi dell’RC auto nel 2024, sono disponibili diverse agevolazioni che mirano a ridurre le tariffe assicurative e rendere più gestibile il proprio budget.

Gli automobilisti possono beneficiare di diverse agevolazioni stabilite dalla Legge Bersani e dalla Legge 104, rivolte in particolare a neopatentati e persone con disabilità. Altre soluzioni riconosciute dalle compagnie assicuratrici contribuiscono a contenere i costi complessivi.

In questa guida, esploreremo le agevolazioni RC auto del 2024, spiegando come è possibile risparmiare sul costo complessivo della polizza.

Agevolazioni RC Auto del 2024: Cosa Sappiamo

Per ridurre l’importo dell’RC auto (Responsabilità Civile Autoveicoli), che è in aumento nel 2024, sono disponibili diverse agevolazioni che meritano attenzione.

Si tratta di misure di sostegno previste dallo Stato, rivolte principalmente a persone con disabilità, famiglie e neopatentati. Inoltre, alcune compagnie assicuratrici offrono l’opzione di una franchigia a metà, contribuendo a mantenere sotto controllo i costi assicurativi.

1) Agevolazione RC Auto con la Legge Bersani

La Legge Bersani, o Decreto sulle liberalizzazioni, consente di stipulare un’assicurazione auto per un veicolo appena acquistato, mantenendo la stessa classe di merito di un altro veicolo già assicurato di proprietà del conducente o di un membro del suo nucleo familiare. Questa opportunità consente notevoli risparmi sulla nuova polizza RC Auto.

In pratica, la Legge Bersani permette ai neopatentati di ereditare la classe di merito di un parente, evitando così di partire dalla 14ª classe di default, la più alta per i premi assicurativi. Questo vantaggio si estende anche al cambio di veicolo, consentendo il trasferimento della classe di merito dalla vecchia auto o moto alla nuova, ottenendo prezzi più convenienti sulla polizza.

Il funzionamento della Legge Bersani è collegato al sistema Bonus Malus, che classifica le polizze assicurative in classi di merito da 1 a 18. La classe varia annualmente in base al comportamento dell’automobilista.

La Legge è progettata per i membri dello stesso nucleo familiare, come indicato nello Stato di Famiglia. Alcune condizioni devono essere soddisfatte per usufruire della Legge Bersani, tra cui:

  • Validità della polizza del veicolo già assicurato.
  • Immatricolazione del veicolo da assicurare negli ultimi 12 mesi.
  • Intestazione dei due veicoli a una persona fisica o a un suo familiare convivente.

Il trasferimento della classe di merito può essere effettuato anche con una compagnia assicuratrice diversa rispetto a quella del primo veicolo. Per beneficiare della Legge Bersani, è sufficiente rivolgersi alla compagnia assicuratrice con i documenti necessari.

2) RC Auto: Sconti per Persone con Disabilità

La Legge 104 del 5 febbraio 1992 offre la possibilità di ottenere sconti sull’assicurazione auto per i beneficiari della Legge 104, garantendo un risparmio fino al 30% sulla polizza.

Le compagnie che offrono questo beneficio sono quelle con convenzioni specifiche con associazioni nazionali a tutela dei disabili. Lo sconto varia a seconda della compagnia scelta e può arrivare fino al 30%, includendo coperture per furto, incendio e infortuni al conducente.

Per accedere a questi sconti, è necessario soddisfare determinati requisiti specificati in sede di convenzione RC Auto. L’assicurazione deve essere intestata al titolare della Legge 104, anche se non possiede la patente di guida. Inoltre, il veicolo assicurato deve essere idoneo al trasporto di persone disabili o aver subito le modifiche necessarie. La disabilità deve rientrare tra quelle ammesse (fisica o mentale di grado grave, cecità, sordità o problemi legati alla deambulazione).

Ricordiamo che, oltre agli sconti sull’assicurazione, la Legge 104 offre ulteriori agevolazioni come l’esenzione dal pagamento del bollo auto e dell’Imposta di Trascrizione.

3) Agevolazione con Opzione Franchigia a Metà

Per cercare di risparmiare sul costo dell’RC Auto, è possibile scegliere l’opzione di franchigia a metà, proposta da alcune compagnie assicurative.

Questa formula comporta una compartecipazione nei danni a carico dell’utente e della compagnia assicurativa. In caso di incidente causato dall’assicurato, il risarcimento dei danni sarà diviso tra la compagnia assicurativa e l’assicurato, consentendo un abbassamento del premio assicurativo. La riduzione tariffaria è di solito di circa un terzo ed è particolarmente vantaggiosa per gli automobilisti con un basso numero di sinistri nel loro storico.

Inoltre, se l’incidente causa danni limitati a terzi e rientra nell’importo stabilito in anticipo, non si verifica un aumento del premio assicurativo (malus), mantenendo invariata la classe di merito. Questa opzione va valutata attentamente e può offrire vantaggi soprattutto per gli automobilisti virtuosi.

Cosa ne pensi?

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Caricando...

0
Zeekr 007: data d’uscita, prezzo, interni, caratteristiche, consumi

Zeekr 007: data d’uscita, prezzo, interni, caratteristiche, consumi

MG ZS vs Omoda 5: qual è meglio

MG ZS vs Omoda 5: qual è meglio