in

Ricciardo: “Alonso è il migliore in griglia”

L’intensa battaglia che i due hanno combattuto nei primi giri della gara sprint ha sollevato pensieri positivi nella mente di Ricciardo, qualcosa con cui Norris è d’accordo e che il paddock ha riconosciuto più volte ad Alonso.

All’ultimo Gran Premio d’Austria, Fernando Alonso si è lamentato con rabbia che diversi piloti, tra cui Charles Leclerc e Daniel Ricciardo, avevano colto l’occasione per scappare dalla prima curva per guadagnare terreno dopo che li aveva sorpassati, una manovra che ha fatto arrabbiare l’asturiano al punto di promettere che anche lui avrebbe infranto le regole da quel momento in poi.

Ora, solo un appuntamento in calendario dopo, è il pilota della McLaren che invece lo elogia . Nello sport, come nella vita, gli anni non passano invano, ma per Ricciardo l’alpinista spagnolo è l’eccezione che conferma la regola.

“Congratulazioni per aver reso le qualifiche sprint piuttosto entusiasmanti» , Confessa Ricciardo in riferimento ad Alonso. “La sua partenza è stata fenomenale e ci ha tenuti con il fiato sospeso. Penso che sia bello vedere… c’è sempre la domanda, mi sembra che in qualsiasi sport, di… ‘l’età è un fattore da tenere in considerazione?'”, rifletteva ad alta voce il #3.

“La sua guida quest’anno è stata probabilmente la migliore in griglia, almeno in alcuni momenti. È bello vedere che mantenga una vera passione e una vocazione per lo sport , che possa continuare a competere ad altissimo livello”, ha concluso. Questi tipi di commenti, senza essere motivati ​​da alcun tipo di interesse commerciale, dicono molto sul pilota che è Alonso sul punto di compiere 40 anni.

«Alonso conosce i limiti; va bene, lo rende più emozionante per lui, per me e per tutti a casa»

Mentre Sebastian Vettel considerava le sue ‘ese’ in linea di massima “non necessarie”, anche Lando Norris ha delineato un parere positivo su Alonso. “Ovviamente si muoveva, ma quando lo faceva non ero mai abbastanza vicino da essere pericoloso. Quindi penso che non abbia fatto nulla di male ; alcuni pensano di sì, ma andava bene. Conosci i limiti di ciò che puoi fare. Va bene, lo rende più emozionante per lui, per me e per tutti in casa, è stata una bella lotta”, ha detto.

Indietro e nell’unguento

La partenza di Alonso ha attirato l’attenzione di gran parte del paddock , diventando un trend sui social network protagonista del movimento protagonista della prima qualificazione allo sprint della storia della Formula 1. Tuttavia, quando il suo ingegnere gli disse che la FIA gli aveva dato loro un avvertimento per muoversi in frenata, lo spagnolo non l’ha capito.

“Sono rimasto sorpreso”, ha riconosciuto Alonso. «Non mi sono mai mosso in frenata, mi muovevo all’inizio del rettilineo, anche se non mi interessa. Sono stato 9 gare dall’altra parte, sarà lo stesso da qui alla fine dell’anno, quindi questa volta passerò al lato oscuro … Con i piedi per terra, abbiamo ancora una corsa lunghissima davanti a noi, con vetture veloci alle spalle: la Ferrari, Sebastian, Checo… quindi anche così sarà difficile fare punti», ha spiegato.

Per lui, il suo primo giro a Silverstone è stato “uno dei miei migliori giri in Formula 1” , a quel punto ha mostrato cosa può fare una macchina competitiva. “So che ci sono molti primi giri che sono considerati buoni, soprattutto ai tempi della Renault, ma questa volta non era solo l’inizio, ma le curve 1, 3, 4, 6 e 9, era un giro più completo “, ha concluso .

Cosa ne pensi?

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Caricando...

0

GP di Gran Bretagna di F1: questa la griglia con due piloti sanzionati

Russell, sanzionato; Sainz riceve un avvertimento, ma sarà nella ‘Top 10’