in

Sainz, infuriato con Russell: “Non capisco perché mi ha preceduto”

Dopo non essere riuscito a sfruttare al meglio la sua SF21 nella Q3 di venerdì, momento cruciale del weekend, Sainz ha continuato ad accumulare problemi oltre le sue responsabilità già nei primi metri della gara sprint di Silverstone.

Le partenze della prima classifica sprint nella storia della Formula 1 di Fernando Alonso e Carlos Sainz sono state diametralmente opposte . Mentre il #14 è riuscito a recuperare fino al 5° posto dopo essere partito 11°, il #55 è diventato un semplice passeggero quando è stato speronato da George Russell nei primi metri.

“Abbiamo avuto un problema all’inizio che ci è costato un paio di posizioni”, ha commentato il madrileno prima di concentrarsi sul suo problema più grande. «Poi, cercando di recuperare, superando Russell, credo che abbia commesso un errore abbastanza evidente, piuttosto grave, che mi è costato la gara e quasi un incidente . Da quel momento in poi doveva essere una gara mai meglio detta allo sprint , al contrattacco, e alla fine sono arrivato 11°, quindi… siamo tornati in 17 giri il più possibile, ma purtroppo è stata dura“, Lui ha spiegato.

“Era molto chiaro, penso che Russell abbia perso la macchina, è andato davanti o dietro, non ne sono sicuro, e mi ha buttato fuori. Abbiamo visto penalità per molte meno cose in Austria, e Russell finire davanti a me alla fine è… non lo so, non capisco, perché non dovrebbe essere dopo il chiaro errore che ha fatto, “Sainz ha continuato. «L’errore dell’altro… è il rischio che comporta, fatto sta che la gara sprint ci ha dato anche l’opportunità di tornare indietro. Penso di aver superato 8 o 9 auto in pista, da allora in poi mi sono divertito, ma non era dove volevo essere».

Il suo ritorno in pista è sotto inchiesta, così come l’incidente causato da Russell, cosa su cui la FIA dovrà deliberare. “L’obiettivo di domani è finire tra i primi 7-5, quindi c’è ancora metà del lavoro da fare. Mi sono divertito, perché dall’ultimo all’11 mi sono dovuto divertire, ma… non so, non so com’era in TV , davvero. Chi deve giudicare sono i tifosi, per i quali è stato creato questo format”, ha concluso Sainz.

Cosa ne pensi?

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Caricando...

0

[Video] Alonso, dall’11° al 5° in un giro: rivivi il suo inizio da sogno

5 cose da fare e vedere nei dintorni di Roma