in

Sainz manda un messaggio alla Tifosi: “Pazienza, lotteremo sicuramente per i titoli”

Sainz non si accontenta di un nuovo podio nella sua avventura con la Ferrari e punta a lottare per cose importanti nei prossimi anni, quando la Formula 1 cambia radicalmente aspetto dalla rivoluzione normativa del 2022.

Alla sua quinta gara con la Scuderia del Cavallino Rampante, Carlos Sainz è riuscito a ristampare il suo miglior risultato in una gara di Formula 1 fino ad oggi: al secondo posto già ottenuto a Monza lo scorso anno, il madrileno ha aggiunto un nuovo secondo posto al podio dopo aver combattuto la sua SF21 per le strade del Principato di Monaco , una prestazione che la dice lunga su quello che può ottenere con la Ferrari se l’evoluzione degli italiani è buona.

Il # 55 ha abbassato le aspettative assicurando che questo risultato non avesse il gusto che credeva dovrebbe, soprattutto a causa dell’incidente del suo compagno di squadra Charles Leclerc nelle qualifiche di sabato che lo ha privato di provare a conquistare la pole position e strappare così un primo Plaza che avrebbe avuto il sapore della gloria.

Tuttavia, Sainz è felice della Ferrari dopo aver firmato per loro per quest’anno 2021. «È difficile spiegare quella sensazione: un momento molto speciale nella carriera di un pilota , perché tutti sogniamo che accada ad un certo punto della nostra vita. Mi è successo quando ero relativamente giovane, 26 anni, e tutto è ancora molto nuovo e impressionante “, ha detto a proposito di questo nuovo capitolo della sua vita.

“Essere un pilota Ferrari è una grande responsabilità, sai che non stai guidando solo per una squadra, ma per milioni di tifosi in Italia e nel mondo. È un onore “, ha continuato. Anche se nei fine settimana “scappa” nella sua nativa Madrid, durante la settimana si dedica al 100% al miglioramento con la squadra. «Quando sono a Maranello è per lavorare. Una giornata normale è il simulatore dalle 9:00 alle 17:00, incontro con gli ingegneri e cena alle 19:30 . Sto cambiando un po’ l’orario spagnolo, vado a letto presto e il giorno dopo inizia con più incontri”, ha spiegato Sainz.

Combatterà per i titoli?

Senza dubbio . Ecco quanto è stato forte Sainz quando ha risposto a una domanda vitale sulle sue aspirazioni con la Ferrari. “È un altro motivo per cui ho scelto la Ferrari: non ci sono così tante squadre che hanno la possibilità e la capacità di reagire . Certo è complicato, ma quest’anno stiamo dimostrando di essere più veloci”, ha spiegato.

Anche se “ora ci vuole un po’ di tempo “, visto che “vogliamo costruire una squadra vincente”, la recente costituzione della squadra fa capire che prima o poi sarà nella lotta tra i grandi. “Forse non l’anno prossimo, ma gli anni successivi. Vedremo cosa accadrà con il nuovo regolamento, stiamo lavorando per essere competitivi già nel 2022, ma non sappiamo quale sarà il livello dei nostri rivali “, ha detto.

Per fare questo, conoscere fino all’ultimo centimetro della tua auto sarà vitale, qualcosa in cui riconosci di essere aggiornato. «Mi piace entrare nei dettagli, mi piace la Formula 1 non solo perché si può guidare , ma anche per la tecnologia e il talento dietro il lavoro necessario per realizzare queste vetture, la meccanica, l’aerodinamica… ci sono tante cose da imparare conoscere le dinamiche di una moderna F1, è davvero complesso”, ha detto Sainz.

“Il pilota ha meno controllo sull’aerodinamica, ma è quello che ti dà più grip in curva. Il resto si può imparare »

Diversi sono i componenti della griglia che hanno affermato che la vettura conta molto di più del pilota, aspetto che Sainz spera di compensare con una sua esausta conoscenza. “La verità è che il pilota ha meno controllo sull’aerodinamica, ma è quella che ti dà più grip in curva. Il resto può essere appreso, come ERS (Energy Recovery System); se lo sai usare bene ti può garantire maggiori sorpassi in gara».

Formula 1 rinnovata

D’altra parte, diversi piloti hanno anche confessato di perdere i motori V8 e V10 che erano i protagonisti della F1 prima che l’era ibrida fosse stabilita nella classe regina del motorsport nel 2014. Invece, Sainz è dall’altra parte dello spettro.

“I fan spesso credono che le vetture di F1 di oggi non facciano più rumore, ma quando arrivano ai box vedo che stanno cercando di coprirsi le orecchie. Il rumore è forte, sicuramente diversoal V10 e V8 del passato. Personalmente mi ci sto abituando, non lo vedo come un problema . Se riusciamo a realizzare auto divertenti, veloci e spettacolari, il suono diventa qualcosa di cui i fan non si preoccuperanno nemmeno “, ha detto.

Almeno per lui, la Formula 1 è “un altro mondo” rispetto alle categorie inferiori quando si tratta di elettronica delle vetture, gestione del carburante e pneumatici, con una vettura il cui equilibrio “cambia ad ogni curva”. La rivoluzione del 2022 sembra un cambiamento rivoluzionario che promette ulteriori progressi e lotte più feroci, una promessa che Sainz osserva da vicino.

“Voglio credere che sì, sto seguendo il lavoro che la F1 sta facendo per sviluppare un regolamento che permetta alle vetture in scia di seguirsi più da vicino, generare meno aria sporca, così come Pirelli sta creando pneumatici speciali”, ha detto. ha commentato la questione. «Per me stanno andando nella giusta direzione, mi piace vedere che la F1 sta cambiando per andare alla ricerca di uno spettacolo più grande, che è quello che vogliono tutti ; il compromesso perfetto è tra auto velocissime e gare spettacolari.

“Per me la F1 sta andando nella giusta direzione […] per andare alla ricerca di uno spettacolo più grande”

Alla domanda se si sarebbe prestato a contribuire con il suo aiuto per lo sviluppo delle auto in futuro, Sainz non ha esitato un secondo, sottolineando l’abilità tecnologica che le attuali monoposto rappresentano. ” Perché no? Spesso le persone non considerano che queste auto raggiungono i 1.000 cavalli con il 50% di efficienza e consumi molto bassi, solo 100 chili.

Infine, Sainz ha inviato un messaggio ai Tifosi: “Abbiate un po ‘di pazienza. Il 2021 è un anno per ricostruire la squadra e la fiducia per ricominciare nel 2022. Stiamo costruendo una buona squadra per i prossimi anni, i piloti e tutti a Maranello sono carichi di successi”, ha concluso.

Cosa ne pensi?

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Caricando...

0

Le prestazioni di Ocon sono migliorate così tanto? “Lo desideravo da tempo”

La McLaren apprezza unirsi alla Mercedes per protestare contro le ali della Red Bull