in

Spiegazione dei tipi di veicoli elettrici e ibridi

La stragrande maggioranza delle auto moderne arriva con un motore a combustione interna (ICE), ma la sfortunata realtà è che questi veicoli emettono il nocivo anidride carbonica (CO2), un importante contributo all’inquinamento atmosferico e al riscaldamento globale.

La crescente consapevolezza globale riguardo ai cambiamenti climatici ha significato un allontanamento dai veicoli ICE e uno spostamento verso i veicoli elettrici (EV) , che sono diventati un’opzione molto più attraente negli ultimi anni, grazie alle infrastrutture in continua crescita per supportarli e ai progressi nel tecnologia che consente loro di percorrere distanze molto più lunghe con una singola carica.

Le previsioni prevedono che i veicoli elettrici rappresenteranno il 28% delle vendite di auto nuove a livello globale entro il 2030 e il 58% entro il 2040, quindi è molto probabile che alla fine sarai al volante di uno di loro.

Ecco cosa devi sapere sul numero crescente di varianti di veicoli elettrici, incluso il funzionamento di ciascuna di esse e ciò che è attualmente disponibile in Australia.

Per saperne di più: Auto ibride vs elettriche: quale scegliere?

1. Veicolo elettrico (EV)

Chiamati anche “auto elettriche” o “veicolo elettrico a batteria” (BEV), i veicoli elettrici sono alimentati da una batteria agli ioni di litio ricaricabile. Il tempo di ricarica può variare notevolmente a seconda del tipo di batteria e della stazione di ricarica, una carica completa che richiede da 20 minuti a oltre 40 ore, anche se la media è compresa tra le due e le sei ore.
I veicoli elettrici sono giustamente elogiati per la loro bassa impronta di carbonio e la potenza della batteria e l’autonomia possono variare da 6,1 kWh / 90 km a 100 kWh / 600 km. I veicoli elettrici sono attualmente più costosi dei veicoli ICE, ma vale la pena ricordare che eliminerai la bolletta della benzina e ridurrai drasticamente i costi di manutenzione scegliendo un veicolo elettrico.
Modelli popolari: Nissan LEAF , Tesla Model 3 , Hyundai Kona Electric , Mercedes-Benz EQC

Ulteriori informazioni: App per la ricarica di veicoli elettrici: le 5 migliori app per auto elettriche per i proprietari

2. Veicolo ibrido elettrico plug-in (PHEV)

Ibridi di innesto sono essenzialmente EVs con un back-up benzina -powered motore a combustione interna per quando la batteria si esaurisce. Spesso quella batteria sarà più piccola di un veicolo elettrico completo, perché l’auto deve fare spazio per un motore elettrico e un ICE, ma la differenza nelle prestazioni dell’auto è trascurabile. La batteria richiede la ricarica come un EV completo (da cui il bit “plug in” nel nome del veicolo), quindi i PHEV sono una buona scelta per coloro che vogliono fare un passo verso l’utilizzo di un EV ma vogliono comunque la tranquillità di avere una tradizionale riserva di benzina in caso di esaurimento della batteria. Spesso descritto come un “ponte” per veicoli elettrici completi.

Modelli popolari: Mitsubishi Outlander , Hyundai IONIQ , BMW 330e , Kia Sorento

3. Veicolo elettrico a celle a combustibile (FCEV)

In modo confuso, questi veicoli possono essere chiamati con una varietà di nomi diversi – auto a celle a combustibile a idrogeno, auto a idrogeno, auto a celle a combustibile – ma l’idea dietro di loro è semplice. Invece di una batteria agli ioni di litio, gli FCEV sono dotati di una batteria a celle a combustibile che converte l’idrogeno, l’elemento più abbondante nell’universo, in elettricità. Producono zero emissioni, hanno una maggiore autonomia rispetto ai veicoli elettrici e richiedono solo pochi minuti per ricaricarsi, ma sono anche circa un decennio indietro rispetto ai veicoli elettrici sul mercato, il che li rende molto più costosi.

L’idrogeno è anche costoso da produrre e in Australia ci sono poche infrastrutture per gli FCEV, il che non è un grosso problema al momento poiché gli FCEV non sono attualmente disponibili per la vendita privata qui.

Modelli popolari: Hyundai Nexo , Toyota Mirai

4. Auto ibride

Gli ibridi sono simili ai PHEV in quanto hanno sia un motore elettrico alimentato da una batteria agli ioni di litio che un ICE alimentato a benzina, ma differiscono notevolmente in termini di come viene generata l’elettricità per loro e di come l’ICE e il motore elettrico lavorano insieme . Gli ibridi non possono essere collegati per ricaricare le batterie, ma l’elettricità viene generata da un processo chiamato frenata rigenerativa, in cui l’energia cinetica viene convertita e immagazzinata nella batteria dell’ibrido. In sostanza, caricherai l’ibrido mentre lo guidi, il motore elettrico e l’ICE in grado di funzionare indipendentemente o simultaneamente a seconda della velocità a cui stai viaggiando e delle esigenze di potenza del veicolo in quel momento.

Modelli popolari: Toyota RAV4 , Toyota Corolla , Volvo XC90 T8 Twin Engine

5. Ibridi lievi

Gli ibridi leggeri potrebbero non essere efficienti o rispettosi dell’ambiente come un ibrido completo, ma ridurranno comunque i costi del carburante e le emissioni di CO2. La differenza principale è che non sono in grado di propulsione esclusivamente elettrica e sono dotati di un motore / generatore da 48 volt più piccolo (anziché un alternatore convenzionale) progettato per offrire all’ICE una spinta quando necessario. Ciò si traduce in un peso ridotto per il veicolo e un avviamento più fluido e un costo di produzione complessivamente più economico rispetto alle auto completamente ibride. Per confondere leggermente le cose, gli ibridi lievi possono anche essere chiamati ibridi servoassistiti, veicoli ibridi a batteria o BAHV.

Modelli popolari: Mazda MX-30 , varianti Mercedes-Benz Classe C , Volvo S90

Cosa ne pensi?

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Caricando...

0
Mercedes V

Mercedes V: alla ricerca di un’auto molto familiare

Auto elettriche vs auto a benzina: quali sono i pro e i contro del passaggio all’elettricità?