in

Tesla AP1 vs AP2 – Quale è il migliore?

Informazioni sul nuovo sistema di pilota automatico di Tesla

Tesla ha lanciato la sua funzione di guida autonoma, soprannominata Tesla Autopilot, nel 2014. La tecnologia di assistenza alla guida all’avanguardia nota come Autopilot migliora sia la sicurezza che il comfort al volante.

Il sistema Autopilot è un grande allontanamento dai modelli precedenti, che si affidavano ai conducenti per tenere le mani sul volante in ogni momento. Il nuovo sistema Autopilot di Tesla si basa su sensori e telecamere per mantenere l’auto sotto controllo.

Ogni nuova auto Tesla è dotata di un totale di otto telecamere montate all’esterno e di un software avanzato di elaborazione delle immagini.

Uno dei più grandi cambiamenti con questo nuovo sistema Autopilot è che può gestire situazioni più complicate. Ad esempio, sarà in grado di parcheggiare in parallelo senza l’aiuto del conducente.

Un altro cambiamento è che l’auto sarà in grado di guidare in condizioni di scarsa illuminazione, qualcosa che era difficile per i precedenti modelli di auto Tesla.

Se usi la funzione Autopilot in modo appropriato, ridurrai drasticamente lo sforzo che fai durante la guida.

Tuttavia, questa funzione non è disponibile nei modelli precedenti, quindi non troverai un’auto più vecchia retrofittata con il sistema Autopilot. Invece di utilizzare il radar, il nuovo sistema Tesla Vision basato su telecamera viene ora integrato in tutte le auto prodotte per il mercato nordamericano.

Le principali differenze tra Tesla AP1 e Tesla AP2

Oltre ad essere l’ultima versione della funzione Autopilot, ci sono molte differenze importanti tra AP2 e AP1.

Tesla AP1

La versione base denominata Autopilot 1 in realtà non è progettata da Tesla! Una società di software di nome Mobileye ha creato il sistema in collaborazione con Tesla. È stato implementato come funzione assistiva nelle auto prodotte tra il 2014 e il 2016.

L’hardware AP1 è costituito da una singola telecamera collegata alla parte anteriore, abbinata a un radar (con una portata di 525 piedi (160 metri) collegata al software di elaborazione di Mobileye. Ci sono anche 12 sensori montati intorno all’auto con una portata di 16 piedi (5 metri).

Solo perché è vecchio non significa che la Tesla AP1 non abbia un pugno. Copre alcuni dei principali requisiti di cui i conducenti hanno bisogno: cruise control adattivo e funzioni assistive come il cambio di corsia e il centraggio. Poiché molti conducenti utilizzano il loro software di guida adattiva solo in autostrada, avere un AP1 non rende necessariamente la tua auto in grado.

Le principali caratteristiche disponibili con AP1 sono:

  • Cruise Control
  • Cambio di corsia
  • Autosterzo
  • Parcheggio automatico
  • Convocazione auto

Tieni presente che lo sterzo automatico è disponibile sulle autostrade e che i cambi di corsia devono essere avviati dal conducente.

Tesla AP2

La seconda versione di Tesla dell’Autopilot è uscita nel 2016. Presentava molte più campane e fischietti rispetto alla sua controparte più vecchia. AP2 combina il radar con diverse telecamere posizionate intorno all’auto, dandogli una visione completa a 360 gradi.

Un sistema integrato ha sostituito il processore di Mobileye con un computer NVIDIA AI. Questo processore inizialmente non era alla pari con quello di Mobileye, ma ora è aggiornato, grazie a diversi aggiornamenti.

L’hardware AP2 è composto da 3 fotocamere frontali invece di 1, 4 fotocamere laterali (2 su ciascun lato) e 1 fotocamera posteriore. Il radar anteriore (portata 525 piedi (160 metri)) è ora accompagnato da 12 sensori a ultrasuoni (gamma 26 piedi (8 metri)). Questo aiuta la piattaforma di elaborazione NVIDIA ad apportare modifiche in tempo reale alle capacità di guida dell’auto.

La versione più recente dell’Autopilot ha qualche asso nella manica in più rispetto al suo predecessore. I driver possono ora utilizzare le seguenti funzionalità:

  • TACC: Controllo della velocità di crociera consapevole del traffico
  • Sterzo automatico sulle autostrade
  • Cambio di corsia automatico (deve ancora essere avviato dal conducente)
  • Parcheggio automatico
  • Convocazione di un’auto parcheggiata

Lo sapevi che

Lo sapevi che:

La Tesla Model X, equipaggiata con AP2, è classificata come il veicolo più sicuro dalla National Highway Traffic Safety Administration.

Sensori aggiornati

L’hardware dell’AP1 è costituito solo da una singola telecamera, ma l’AP2 include otto telecamere posizionate intorno al veicolo per fornire una visione completa a 360 gradi. Ciò consente al veicolo di essere molto più consapevole dell’ambiente circostante.

Ad esempio, il sistema sarà in grado di determinare se la corsia laterale contiene un’auto o una bicicletta. Inoltre, i sensori radar e ultrasonici sono stati aggiornati per rilevare oggetti a distanze maggiori.

Processore aggiornato

L’AP1 originale è stato creato con un processore di Mobileye, che si basa su un codice complesso per identificare le molte cose che incontra. Tesla ha collaborato con Mobileye per migliorarlo ulteriormente per le sue auto, ma la tecnologia poteva essere avanzata solo fino a un certo punto.

Al contrario, NVIDIA DRIVE PX 2 è una robusta unità di elaborazione grafica (GPU) sviluppata specificamente per l’uso nell’apprendimento automatico e nelle reti neurali.

Le Tesla Model S e Model X prodotte da ottobre 2014 a ottobre 2016 sono dotate dell’hardware Autopilot 1. I modelli Tesla S e X prodotti dopo il 2016 sono dotati dell’hardware AP2.

Come determinare se la tua Tesla ha AP1 o AP2

Questo può essere fatto facilmente guardando l’esterno dell’auto. Le auto più vecchie con AP1 non hanno telecamere visibili sui lati, mentre i veicoli più recenti dotati di AP2 le hanno.

Dai un’occhiata agli indicatori del pannello laterale sulla tua Tesla. Se riesci a vedere i fori della fotocamera in essi, allora è dotato di AP2. Se non vedi nulla a parte un indicatore di direzione / indicatore Tesla standard, hai AP1 o un’auto senza funzioni di pilota automatico.

Puoi anche guardare la parte anteriore della tua auto, in particolare la parte dello specchietto retrovisore del parabrezza. Se vedi una telecamera lì ma nessuna telecamera sui lati del veicolo, allora è un’auto AP1. Se non vedi alcuna telecamera, l’auto non è dotata di hardware Autopilot.

Se si desidera controllarlo tramite il touchscreen del veicolo, è sufficiente aprire la scheda software nelle impostazioni del veicolo e fare clic su “ulteriori informazioni sul veicolo”. Qui, sarai in grado di controllare la versione esatta del pilota automatico di cui è dotata la tua auto.

Aggiornamento da AP1 a AP2

Se vuoi che la tua auto non sia legale in strada e diventi un disastro in attesa di accadere, allora certo, puoi provare ad aggiornare il tuo AP1 ad AP2. Ma Tesla non offre tali servizi. Sarebbe realizzabile se tu fossi disposto a spendere una quantità stravagante di denaro per un modificatore di 3rd party (dal momento che Tesla non passerebbe attraverso il problema di una cosa del genere).

Onestamente, sarebbe molto più economico scambiare la tua vecchia Tesla con una nuova. I soldi e gli sforzi spesi per il retrofit della tua Tesla non valgono la pena. Una persona lo ha fatto e puoi controllare l’articolo qui sul retrofit della tua Tesla.

Tesla AP2,5

A metà luglio 2017, Tesla ha annunciato il rilascio di AP2.5, un aggiornamento minore al pacchetto hardware AP2. Aveva un radar anteriore migliorato, un Continental Advanced Radar Sensor ARS410, che aveva una portata leggermente più ampia (558 piedi), così come NVIDIA DRIVE PX 2 con funzionalità secondarie abilitate al nodo.

È stato un piccolo cambiamento e non c’erano evidenti vantaggi pratici associati ad esso in questo momento.

Tesla AP1
Tesla AP2/AP2.5
Tesla AP3

Anno di rilascio
2014
2016/2017
2019

Cambio automatico di corsia
Non possibile
Funzionalità inclusa
Funzionalità inclusa

Smart Summon Auto
Non possibile
Funzionalità inclusa
Funzionalità inclusa

Riconoscimento dei segnali stradali
Funzionalità inclusa
Non possibile
Non possibile

Sterzo automatico
Non possibile
Non possibile
Funzionalità inclusa

Guida completamente autonoma: l’ultima aggiunta di Tesla alla serie AP

Alla fine di aprile 2019, il computer FSD, noto anche come Hardware 3 o AP3, ha iniziato a essere distribuito in tutte le auto Tesla. Nel 2019, gli aggiornamenti sono stati resi disponibili agli utenti AP2 che avevano precedentemente acquistato FSD. FSD è l’acronimo di Full Self Driving Computer, l’ultima tecnologia di guida intelligente di Tesla.

Gli attuali proprietari di AP2 hanno la possibilità di aggiornare le loro schede grafiche NVIDIA. Questo aggiornamento sarà fornito senza costi aggiuntivi ai clienti che hanno selezionato la guida completamente autonoma, ma sarà un acquisto opzionale per coloro che non lo hanno fatto. Nell’aprile 2019, Tesla ha iniziato a installare il suo computer Full Self-Driving in tutte le sue auto.
Fatto divertente casuale:

Le auto FSD non sono perfette. In realtà, commettono errori proprio come fanno gli umani. Tuttavia, poiché sono in grado di imparare dai loro errori, le auto a guida autonoma completa hanno molto più successo delle auto tradizionali quando si tratta di sicurezza.

Pilota automatico vs guida autonoma completa

Il pilota automatico è un tipo di sistema di assistenza alla guida che consente a un’auto di guidare da sola in determinate condizioni. Può aiutare a evitare collisioni, fare curve e cambiare corsia.

La guida completamente autonoma, d’altra parte, è un sistema molto più avanzato che consente a un’auto di guidare senza alcun aiuto da parte del conducente. Ciò includerebbe la guida in tutte le condizioni, compreso il traffico intenso e il traffico stop-and-go. Tuttavia, la guida completamente autonoma è ancora in fase di sviluppo e non è disponibile su tutte le auto.

L’Autopilot è composto da diverse funzionalità, che sono:

  • Assistenza alla corsia
  • Assistenza anticollisione
  • Assistenza Velocità
  • Abbaglianti automatici
  • Controllo della velocità di crociera consapevole del traffico
  • Autosterzo

L’aggiunta Full Self Driving ha tutte le funzionalità sopra menzionate, oltre alle seguenti caratteristiche:

  • Navigazione con pilota automatico
  • Cambi di corsia automatici
  • Parcheggio automatico
  • Richiamare un’auto da una posizione parcheggiata

Aggiornamento da AP2 a FSD?

Le auto AP2 possono essere aggiornate a FSD tramite il tuo account Tesla, purché siano dotate dell’hardware necessario. Se sei un po ‘preoccupato se ne vale la pena, allora non preoccuparti!

Tesla ti offre l’opportunità di provare le loro capacità di pilota automatico / guida autonoma completa presso i loro negozi Tesla prima di acquistarlo. Per ulteriori informazioni, puoi consultare il sito Web di Tesla.

Il pilota automatico di Tesla non è impeccabile

Se ti fidi di una macchina con la tua vita, è su di te se soffri a causa di essa. Tesla sottolinea il requisito che un conducente deve essere completamente consapevole e in controllo dell’auto. Le capacità di guida autonoma e assistiva di Tesla non sono destinate a sostituire il conducente.

In un’intervista alla CBS, lo stesso Elon Musk ha sottolineato che questi sistemi sono “tutt’altro che perfetti”. Diversi fattori possono ridurre l’efficacia del pilota automatico della tua Tesla, come il tempo, l’illuminazione intensa, l’ostruzione delle telecamere e le strade estremamente strette e tortuose.

Il sito Web di Tesla istruisce tutti i conducenti a mantenere tutte le telecamere e i sensori puliti e privi di ostacoli per sfruttare appieno il sistema.

Il futuro della tecnologia di guida autonoma

Mentre siamo ancora molto lontani dalle auto completamente autonome, Tesla (e altre case automobilistiche) stanno lavorando instancabilmente per rendere questo concetto una realtà il prima possibile. Per ora, ricorda di giudicare le capacità di guida autonoma in base ai seguenti fattori:

  • Limitazioni: Dove il sistema non è in grado di funzionare correttamente? Oggi, molti sistemi sono ancora efficaci solo sulle autostrade e non tanto sulle strade cittadine.
  • Accuratezza: Quanto è preciso il sistema nel calcolare quando cambiare velocità e per quanto tempo può riuscire ad essere semi-autonomo senza alcun input del conducente?
  • Azioni di emergenza: Questa è forse la cosa più difficile da fare per i sistemi Autopilot, dato che così tante cose inaspettate possono accadere nella vita reale. Questo è il motivo per cui la maggior parte dei sistemi richiede al conducente di essere sempre consapevole.
  • Transizioni fluide in velocità: mentre il cruise control è in circolazione da un po ‘di tempo, paga quando il sistema può mantenere con successo una velocità impostata e cambiare velocità senza intoppi.
  • Controllo dell’errore umano: Quanto bene il sistema garantisce che tu sia attento? I buoni sistemi dovrebbero emettere un avviso se percepiscono che il conducente è disattento. Questo di solito viene fatto controllando che entrambe le mani siano sul volante e se il conducente sta guardando la strada. A tale scopo, le Tesla più recenti hanno telecamere che notano il movimento degli occhi.

Statistiche casuali:

Nel 2021, Tesla ha registrato un incidente per ogni 4,59 miglia (7,39 chilometri) guidato da un veicolo con pilota automatico abilitato. Le auto che guidavano senza pilota automatico registravano un incidente ogni 2,42 miglia (3,89 chilometri).

Domande frequenti

Come posso calibrare il mio sistema Autopilot?

Per calibrare il sistema Autopilot, le telecamere devono completare un processo chiamato “auto-calibrazione”. La calibrazione viene eseguita dopo aver guidato da 20 a 25 miglia (da 32 a 40 km), a seconda della strada e dell’ambiente.

Posso dormire mentre l’auto è con il pilota automatico?

Non riesci a dormire mentre la tua Tesla è con il pilota automatico. Puoi fidarti del pilota automatico per aiutarti nella guida, ma devi rimanere vigile e in controllo del veicolo in ogni momento.

Cosa ne pensi?

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Caricando...

0

Puoi aggiornare una Tesla senza Wi-Fi?

Una Tesla può fare un burnout? Spiegazione delle soluzioni alternative