in

Tesla Destination Charger vs Supercharger – Pro e contro

Mentre Tesla Destination Chargers e Superchargers hanno lo stesso scopo, ci sono alcune differenze chiave tra i due che svolgono un ruolo in cui è la scelta migliore per te.

Pro di Destination Chargers

Ecco alcuni dei vantaggi dell’utilizzo di un caricabatterie Tesla Destination:

Comodità

Poiché i destination charger si trovano in genere in luoghi in cui c’è un elevato traffico pedonale (come un hotel o un ristorante), sono molto più comodi da usare mentre sei impegnato in altre attività.

Ciò significa che non devi fare di tutto per trovare un caricabatterie e puoi caricare la tua Tesla mentre fai qualcos’altro.

Gratuito da usare

I caricabatterie di destinazione Tesla sono gratuiti per i proprietari di Tesla che sono clienti dell’azienda in cui si trova il caricabatterie. Poiché questi caricabatterie sono attraenti per i clienti, molti hotel e ristoranti sono felici di averli in loco.

Più veloce della ricarica di livello 1

Mentre i caricabatterie di destinazione sono più lenti dei supercharger, sono ancora più veloci dei caricabatterie di livello 1, il tipo più lento di caricabatterie domestico. Si collega direttamente a una presa CA standard da 120 V e produce circa 3-5 miglia (4,8-8 km) di autonomia per ora di ricarica.

Se sei in viaggio e hai bisogno di caricare la tua Tesla, un destination charger farà il lavoro molto più velocemente di un caricabatterie di livello 1.

Statistiche casuali:

Tesla ha consegnato oltre 300.000 unità durante il Q1 del 2022, con un aumento del 68% su base annua, con i modelli 3 e Y che rappresentano oltre il 95% delle consegne totali.

Contro di Destination Chargers

Ci sono anche alcuni svantaggi nell’utilizzo dei caricabatterie di destinazione, tra cui:

Velocità di ricarica più lente

Il più grande svantaggio dei destination charger è la loro lenta velocità di ricarica. A seconda della quantità di carica rimasta nella batteria, possono essere necessarie da 1 a 12 ore per caricare completamente la tua Tesla utilizzando un caricabatterie di destinazione.

Questo può essere un grosso inconveniente se stai cercando di tornare rapidamente sulla strada.

I caricabatterie di destinazione hanno posizioni limitate

Un altro aspetto negativo dei Destination Charger è la loro disponibilità limitata. Mentre possono essere trovati in molte destinazioni popolari, non sono così diffusi come i Supercharger.

Ciò significa che potresti dover guidare un po ‘fuori mano per trovare un caricabatterie di destinazione, il che può essere frustrante se stai cercando di arrivare da qualche parte rapidamente.

Modello Tesla
Miglia di autonomia all’ora

Modello 3
44 miglia (70 km)

Modello S
34 miglia (54 km)

Modello X
30 miglia (48 km)

Modello Y
42 miglia (67 km)

Come bonus aggiuntivo a questo articolo, ho creato questo calcolatore di ricarica facile da usare. Inserisci semplicemente il tuo modello, la potenza di ricarica e la percentuale di carica e otterrai il tempo stimato necessario per caricare una Tesla in termini di ore. Puoi giocare un po ‘con i numeri solo per vedere come cambia il tempo di ricarica:
Lo sapevi che?

I conducenti di veicoli elettrici spendono circa il 60% in meno all’anno per il carburante rispetto ai conducenti di auto a gas. I veicoli elettrici hanno una maggiore efficienza e consumano meno energia per percorrere la stessa distanza di un’auto a gas. Non richiedono regolazioni, cambi d’olio o altra manutenzione del motore, aumentando il risparmio complessivo.

Pro di Superchargers

I compressori sono il modo più veloce per caricare una Tesla e stanno diventando sempre più comuni man mano che la società di auto elettriche continua ad espandersi.

Ecco alcuni dei vantaggi dell’utilizzo di un Supercharger:

I compressori possono fornire velocità di ricarica ultraveloci

Con una velocità di ricarica massima di 250 kW, un Supercharger può caricare la tua Tesla in una frazione del tempo necessario per ricaricare un caricabatterie di destinazione. In soli 15 minuti, puoi aggiungere fino a 200 miglia (321 km) di autonomia alla tua Tesla, che è sufficiente per portarti alla prossima stazione Supercharger.

I compressori sono ampiamente disponibili

Tesla gestisce oltre 30.000 Supercharger in tutto il mondo, rendendola una delle reti di ricarica più grandi e più ampiamente disponibili. Si trovano sulle principali rotte, autostrade e vicino a destinazioni popolari, quindi è probabile che tu ne trovi uno ovunque tu vada. Puoi utilizzare il Trip Planner di Tesla per calcolare il tuo percorso e trovare le stazioni Supercharger più vicine.
Fatto divertente casuale:

Ci sono oltre 4.500 Destination Charger strategicamente posizionati nelle aree rurali e nei centri urbani affollati per rendere possibili i viaggi a lunga distanza per i conducenti di Tesla. Puoi visualizzare la disponibilità e lo stato di carica tramite l’app Tesla e ricevere una notifica quando la tua auto ha terminato la ricarica.

Contro di Superchargers

Mentre i Supercharger sono il modo più veloce per caricare una Tesla, ci sono anche alcuni inconvenienti, tra cui:

I compressori possono avere tempi di attesa più lunghi

A causa della loro popolarità, i Supercharger hanno spesso lunghi tempi di attesa. Ciò è particolarmente vero nelle aree ad alto traffico, come le grandi città. Se stai cercando di caricare la tua Tesla in fretta, potresti dover aspettare un po ‘prima di poter essere collegato.

I compressori non sono gratuiti

A differenza dei destination charger (che sono gratuiti), i Supercharger costano denaro. L’utilizzo di un Supercharger costa circa $ 0,24 per kWh, che può sommarsi a seconda del modello Tesla e della capacità della batteria.

Una Model S con una batteria da 100 kWh ti costerà $ 24 per caricare da 0-100% in un Supercharger. Lasciare l’auto alla stazione Supercharger dopo che la batteria ha raggiunto il 100% costerà una tariffa di inattività compresa tra $ 0,50 e $ 1,00 al minuto.

Modello Tesla
Miglia di autonomia per 15 minuti

3
175 miglia (281 km)

S
163 miglia (262 km)

X
142 miglia (228 km)

Y
158 miglia (254 km)

Domande frequenti

Qual è la differenza tra caricabatterie di destinazione e compressori?

I caricabatterie di destinazione sono più lenti dei supercharger e si trovano in genere in hotel e ristoranti. I compressori sono molto più veloci e si trovano sulle principali rotte e autostrade.

Quanto costa utilizzare un Supercharger?

L’utilizzo di un Supercharger costa circa $ 0,24 per kWh. Tuttavia, il costo totale dipende dal modello Tesla e dalla capacità della batteria. Una Model S con una batteria da 100 kWh ti costerà $ 24 in un Supercharger.

Cosa ne pensi?

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Caricando...

0

Renault Austral vs Alfa Romeo Tonale: qual’è il migliore?

Tesla usata a meno di 10K: ecco come trovarla