in

Una soluzione alla crisi: le minirate

Il numero di immatricolazioni a ottobre 2008 è apparso in netto calo (-18,7 %) rispetto allo stesso mese dell’anno precedente e gli ordini previsti per il nuovo anno non fanno molto sperare verso l’ottimismo. Per invogliare quindi i consumatori all’acquisto di un auto nuova una soluzione può essere quella di introdurre le minirate in modo che un pagamento più leggero e dilazionato possa appesantire meno le tasche degli italiani.

Questo modo di approcciarsi ai clienti lo si risccontra anche in marchi di lusso come BMW, dove per acquistare la Serie 1 basta una rata da 100 euro, mentre la Fiat per la Panda ha pensato a una rata da 119,50 euro senza bisogno di alcun anticipo ma allungando la durata del finanziamento fino a 72 mesi.

E’ cambiato così il modo di proporsi al cliente delle case automobilistiche, che fino a qualche tempo fa erano contrarie a mettere rate così basse perchè le ritenevano solo un’illusione di risparmio, ma ora, spinti dal bisogno incessante di aumentare le vendite sempre più in calo hanno modificato le idee.

Bisogna comunque stare attenti perchè spesso negli ultimi mesi del finanziamento compaiono maxirate che non ci si aspettava e che poi si fa fatica a pagare.

Cosa ne pensi?

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Caricando...

0

“T-redttopoli” l’Italia sottoinchiesta – Auto Pop

Alfa Romeo MiTo allestimento Nine