in

Viaggiare in camper: le cinque multe più comuni

Quella che per molti era un’opzione adatta solo agli avventurieri, è diventata la vacanza perfetta per molti con l’arrivo della pandemia. Fare un viaggio con la casa al seguito rimuove molte paure in tempi di COVID; Ma per evitare di tornare a casa con qualche sanzione, è importante sapere cosa prevede la normativa al riguardo. Con l’aiuto della Commissione Europea dell’Automobile ( CEA ) abbiamo esaminato le cinque multe più frequenti tra coloro che viaggiano in camper.

Indice dei contenuti:

1. Sanzioni per parcheggio inadeguato

L’articolo 93 del Regolamento generale sulla circolazione stabilisce che “la sosta e il parcheggio sulle strade urbane devono essere regolamentati da ordinanza comunale e possono essere adottate le misure necessarie per evitare l’ostruzione del traffico”.

VIDEO: Test approfondito Volkswagen California 2021

Gli esperti del CEA spiegano che “i camper possono sostare e parcheggiare alle stesse condizioni e con le stesse limitazioni di qualsiasi altro veicolo , a meno che non ci sia un’ordinanza comunale espressa contro la sosta dei veicoli domestici all’interno del comune o di alcune aree specifiche e relativa segnaletica”. Pertanto, i camper ei camper ben parcheggiati non dovrebbero essere multati per il semplice parcheggio.

“L’importo della multa dipenderà dalle normative applicate in ogni comune”, chiariscono.

2. Pernottamento o campeggio?

Puoi passare la notte nella roulotte se non c’è un divieto esplicito e fintanto che nulla viene portato fuori dal veicolo. In caso di apertura o rimozione di elementi esterni come tavoli, sedie o tende da sole, è considerato campeggio e questo può essere motivo di sanzione, nonché per versare liquidi all’esterno o cucinare per strada.

“Il campeggio in Spagna è praticamente vietato su tutto il territorio a causa dei diversi regolamenti dei consigli comunali e delle comunità autonome”, assicurano gli avvocati della società di difesa automobilistica.

3. Campeggio sulla costa

La Legge Costiera vieta la sosta sia sulle spiagge che nelle loro zone di influenza con una penale di 40 euro per metro quadrato di superficie occupata.

4. Campeggio in aree protette

Preservare gli spazi naturali significa che la sosta in queste aree è sanzionata con multe elevate, quindi è conveniente informarsi in anticipo sui luoghi autorizzati per i camper e dove possono essere lasciati i rifiuti che generiamo.

VIDEO: Wow! Questa roulotte si allunga e si triplica di dimensioni

Se vogliamo godere dei Parchi Naturali possiamo farlo, ma sempre tenendo conto delle regole che si applicano, perché in molti casi il campeggio sarà vietato. Inoltre, la sosta è limitata esclusivamente ad alcune aree autorizzate e, pertanto, la stessa limitazione si applicherebbe ai pernottamenti.

5. Accelerazione

Per quanto riguarda la velocità, i camper non devono superare i limiti stabiliti di 120 km / ora su autostrade e superstrade, e 90 km / ora su strade convenzionali , purché il veicolo non superi i 3.500 kg. Negli ambienti urbani o urbani devono essere rispettati i limiti stabiliti sulle diverse strade.

Un’altra cosa è che viaggiamo in un camper senza omologazione. In questo caso, la limitazione è che avrebbe una limitazione di 90 km / h su autostrade e autostrade e 80 km / h su strade convenzionali, mentre i veicoli misti adattivi avranno un limite di 100 e 90 km / h rispettivamente.

Cosa ne pensi?

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Caricando...

0

Le 10 migliori auto a benzina per meno di 20.000 euro

10 auto a noleggio da acquistare nel 2021 per meno di 225 euro