in

5 cose che pochi sanno sulla Renault 11 Turbo

Il Turbo era la versione più speciale del popolare R-11.

Verso i 40 anni, le Renault  9/11 sono state le best seller del loro tempo in Europa e in altri paesi del mondo, come l’Argentina. Indubbiamente la versione più speciale è stata quella turbo, che non è stata proposta sin dall’inizio, ma che poi avrebbe animato mercati come quello spagnolo, in un panorama ancora privo di sensazioni dopo la ‘crisi petrolifera’, ancora in voga. design (e nelle tasche dei potenziali clienti). Oggi ricordiamo 5 cose che pochi sanno sulla Renault 11 Turbo .

Inoltre: Renault 11 Turbo ‘vs’ VW GTI

1 Designer condiviso con Citroën 2CV e ID / DS ‘Tiburon’

Ebbene sì, hai letto bene. Le linee della Renault 11 Turbo , come un buon R-11, sono gestite dal francese Robert Opron , che durante la sua prima tappa al concorso è stato Head of Design alla firma del ‘double chevron’ e architetto della Citroën 2CV, Citroën ID / DS ‘Tiburon’, GS o Citroën SM Maserati, tra gli altri. 

La storia dello squalo … che ha cambiato la vita di Citroën

Quando la Renault gli commissionò una compatta multiuso, sotto l’R-12, per sostituire la Renault 14 , Opron progettò il duo 9/11, con la stessa base, ma corpi diversi. Così, mentre l’R-9 è un formato berlina, nell’R-11 dà libero sfogo al suo gusto per quello che sarà uno degli elementi caratteristici del modello (e della Renault Fuego, la versione coupé dell’R-18): il concetto di “portellone posteriore” , con un grande lunotto leggermente bombato e praticabile che fungeva da autovettura a tre oa cinque porte.  

2 Un turbo tradizionale e molto ritardo

Il modello in questione aveva una meccanica derivata dalla Renault 5 GT Turbo . Nel caso dell’R-11, nello specifico, si trattava di un monoblocco 1.4 che produceva 105 CV nel primo stadio e 115 nel secondo. 

La Renault 11 Turbo condivideva il catalogo con le Renault 4 ignifughe (‘4 lattine’) , R-5, R-6, Renault Siete, Renault 9, Renault 12 (ultime unità), R-18 e R-20 -e R- 21 e R-25, alla fine. 

Per quanto riguarda le versioni sovralimentate, la Renault 11 Turbo , era molto meno nervosa della R-5 GT Turbo, ma più agile della R-18 Turbo, sebbene la Fase II di quest’ultima avesse 125 CV.

In tutti i casi il ritardo di ingresso del turbo aveva un ritardo molto pronunciato , cosa che oggi sarebbe stata inaccettabile, ma che all’epoca era qualcosa da sfoggiare indicando il manometro, che lo aveva integrato nella tabella stessa, accanto al contagiri.  

Renault 11 Turbo contro Peugeot 205 GTI

Inoltre, all’interno di questa versione ‘grassa’ evidenziata come caratteristico volante a quattro bracci con questo design sportivo e versione al centro, la sua pelle di rivestimento (come il pomello della leva del cambio), il citato manometro a spillo integrato a destra del cruscotto e dei sedili.  

3 La Renault 11 Turbo era spagnola e “BRUTO”

In questa recensione di 5 cose che pochi sanno sulla Renault 11 Turbo, non possiamo ignorare la sua origine spagnola o alcune delle curiosità che solo gli appassionati di una certa età ricordano. 

L’R-11 è stato prodotto da FASA-Renault nel nostro paese. La versione turbo era un nuovo “giocattolo” di produzione nazionale, in un momento in cui venivano importati quasi tutti gli equivalenti compatti dei coloranti sportivi (con il premio che ciò comportava). 

Esteticamente la stampa dell’epoca evidenziava come chi aveva il rombo avesse risparmiato sui costi conferendogli un’estetica sportiva senza modifiche nella sezione ‘lamiera’. 

Come bella nota, va notato che molti clienti spagnoli, come è stato fatto con l’R-5 GT, hanno tagliato l’adesivo dal vetro con la parola “TURBO” per cambiare l’ordine delle lettere e leggere ” LORDO “.

4 Annunci condivisi con l’R-9 Turbo, ma solo in Francia

Nelle pubblicità di quegli anni, come si può vedere qui, i membri di quel “duo (molto) dinamico” delle Renault 9 e 11 sono chiaramente apprezzati . Inoltre, l’R-9 aveva la sua versione Turbo in Francia, ma non in Spagna. 

Dei quattro frontali che sfoggiava l’R-9 (faro quadrato, doppio faro, faro singolo aerodinamico – stretto – e faro singolo eodinamico lungo), l’R-11 aveva solo il secondo faro e l’ultimo. Dalla fine degli anni ’80 entrambi i modelli condividevano anche il cruscotto -molto più moderno nella ‘Once’-, così che alla fine della loro vita i due gemelli si potevano distinguere solo dal posteriore (il 9 è rimasto fedele ai suoi tre volumi e l’11, dietro il portellone) e alcuni motori. 

5 Il suo cognome deriva dalla Formula 1

Nonostante la Renault 11 Turbo abbia preso parte a numerose competizioni nazionali e internazionali e ai rally, il suo nome commerciale ha a che fare con il mondo delle corse … ma non proviene dalle autovetture, ma dalla Formula 1 con cui la Renault aveva rivoluzionato tanto successo con l’introduzione dei motori turbocompressi dal 1977 (nella foto, Rene Arnoux – Renault Turbo – che combatte contro Gilles Villeneuve -Ferrari- nel 1979). 

La storia del Turbo in F1

Infatti, come l’ennesima domanda ‘freak’ relativa a questo modello: il costruttore francese avrebbe potuto tirare ‘Gordini’ per firmare le teste di questi meccanici, ma i tempi sono cambiati ei riferimenti alle nuove ‘turbine’ avevano dato la parola che sarebbe di moda per tutto il decennio … e questo è così attuale oggi. 

Cosa ne pensi?

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Caricando...

0

Citroën C4 SpaceTourer: le 3 versioni più interessanti da acquistare

Citroën C5 Aircross difetti

Citroën C5 Aircross difetti e pregi a cui pensare

Torna su

Log In

Forgot password?

Forgot password?

Enter your account data and we will send you a link to reset your password.

Your password reset link appears to be invalid or expired.

Log in

Privacy Policy

To use social login you have to agree with the storage and handling of your data by this website.

Add to Collection

No Collections

Here you'll find all collections you've created before.