in

BMW: un futuro con motori termici ed elettrici

BMW: un futuro con motori termici ed elettrici

BMW si prepara a un futuro in cui coesisteranno motori termici ed elettrici, rispondendo così alle diverse esigenze del mercato globale e degli appassionati di automobili. In questa guida, esploreremo come la casa automobilistica tedesca intenda coniugare tradizione e innovazione nei prossimi anni.

La visione di BMW per il 2025

Nel 2025, BMW lancerà una Serie 3 completamente elettrica basata sulla piattaforma Neue Klasse. Tuttavia, non abbandonerà i motori a combustione interna e le versioni ibride di questa famiglia, che continueranno a essere prodotte.

Questi modelli saranno costruiti su una versione aggiornata dell’attuale piattaforma a trazione posteriore, integrata con sistemi propulsivi elettrificati.

L’integrazione del design della Neue Klasse

Le future auto BMW, compresi i modelli con motore a combustione interna e ibridi, adotteranno il nuovo stile anticipato dai concept della Neue Klasse.

Questo significa che, esteticamente, non ci sarà una differenza significativa tra i vari tipi di propulsione, mantenendo un design coerente e moderno per tutti i veicoli.

Strategia di produzione flessibile

Secondo Bernd Körber, responsabile del prodotto BMW, la casa automobilistica manterrà piattaforme native a trazione anteriore e posteriore per le diverse gamme, inclusa la Mini. Queste piattaforme supporteranno tutte le opzioni di propulsione, sviluppandosi parallelamente all’architettura Neue Klasse dedicata alle auto puramente elettriche.

Adattamento alle condizioni del mercato

Questa strategia consentirà a BMW di adattarsi alle fluttuanti condizioni del mercato globale, in particolare per quanto riguarda la diffusione delle auto elettriche. “Per noi è sempre stato chiaro che ci sarà volatilità nello sviluppo perché dipende dalla regolamentazione e dalle esigenze dei clienti”, ha dichiarato Körber.

Approccio tecnologico flessibile

BMW ha adottato un approccio flessibile dal punto di vista tecnologico, pianificando di costruire tutte le auto con diversi sistemi propulsivi su un’unica linea di produzione. Questo permetterà all’azienda di evitare la chiusura di stabilimenti o la riduzione dell’occupazione in caso di cambiamenti del mercato.

Prospettive per il mercato delle auto elettriche

Jochen Goller, capo delle vendite di BMW, ha evidenziato che due anni fa le previsioni sulle auto elettriche erano troppo ottimistiche, mentre ora sono troppo pessimistiche. Tuttavia, la tendenza generale è quella di una crescita delle vendite di veicoli elettrici.

BMW sta implementando una strategia che combina innovazione e tradizione, permettendo una transizione graduale verso l’elettrificazione senza abbandonare completamente i motori termici. Questa flessibilità sarà cruciale per rispondere alle esigenze di un mercato in continua evoluzione.

BMW si pone quindi come un esempio di adattabilità e visione strategica, garantendo che i suoi clienti possano godere del piacere di guida, indipendentemente dal tipo di motore scelto.

Cosa ne pensi?

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Caricando...

0
Hyundai Bayon 2024: data uscita, caratteristiche, prezzo, prestazioni e consumi

Hyundai Bayon 2024: data uscita, caratteristiche, prezzo, prestazioni e consumi

Ferrari elettrica: una nuova era per il cavallino rampante

Ferrari elettrica: una nuova era per il cavallino rampante