in

Citroën. Tutte le novità fino al 2025

Dopo il lancio della C4, Citroën presenterà nel 2021 e 2022 le sostituzioni per C5 e C4 Aircross. Ma l’appuntamento è dato nel 2023 quando il marchio presenterà la nuova C3 che porterà il nuovo marchio Citroën. Quindi il C3 Aircross e il C5 Aircross saranno rinnovati.

[Aggiornato il 29/12/2020] Dall’arrivo di Carlos Tavares alla guida di PSA, la roadmap è stata chiara: una grande innovazione all’anno. Con le fermate della C-Zéro, della C4 Cactus poi della C4 SpaceTourer e poi della C1 alla fine del 2021, la gamma includerà 6 veicoli senza contare il quadriciclo elettrico Ami .

Nuovo capo stile (Pierre Leclercq nel 2018), nuovo direttore prodotto (Laurence Hansen nel 2019) e nuovo direttore generale (Vincent Cobée all’inizio del 2020), il marchio secolare ha rinnovato la sua leadership. Con l’obiettivo di riposizionare il marchio entry level nel 2023 all’interno di un gruppo PSA che, dopo Opel, dovrebbe integrare Fiat, Jeep …

nell’ambito della fusione con FCA che sarà finalizzata a gennaio 2021.

La nuova Citroëns nel 2021

Se la C5 è uscita di scena a giugno 2017 in punta di piedi, il produttore non intende abbandonare il mercato delle berline di famiglia. La sfida è reinterpretarlo in un mercato in declino allo stesso tempo. Con il concept CXperience (svelato al Salone di Parigi 2016), Citroën ha gettato le basi per la sua nuova berlina familiare, che sarà prodotta esclusivamente in Cina. Sarà presentato ad aprile alla fiera di Shanghai. In primavera, il produttore completerà il suo programma di elettrificazione delle utility con il Berlingo, mentre il C3 Aircross riceverà lievi modifiche estetiche.

  • C3 Aircross restyling : primavera
  • C3 India : primavera (non venduta in Francia)
  • ë-Berlingo: primavera
  • C5 III : primavera (presentazione), autunno (lancio)

La nuova Citroëns nel 2022

Come antipasto, il produttore lancerà sul mercato cinese la quattro porte C4 (C43), in termica ed elettrica. Seguirà il restyling del C5 Aircross, lanciato nel 2021 in Cina. Ma il pezzo forte sarà il ritorno del C4 Aircross (C44) che andrà a cavallo tra il C3 Aircross e il C5 Aircross.

  • C4 4 porte (Cina)
  • C4 Aircross II
  • C5 Aircross restyling
  • Maglione restyling

E dal 2023 …

L’anno 2023 segnerà una rottura sia estetica che strategica. Cambiamenti che saranno incarnati dalla quarta generazione di C3 (CC21). Secondo le nostre informazioni, il suo stile sarà tinto da un SUV e beneficerà della piattaforma CMP della cugina Peugeot 208. Di conseguenza, una versione elettrica e-C3 integrerà la gamma. Diversa, invece, la versione low cost riservata al mercato indiano . Nello stesso anno, il produttore rinnoverà il C3 Aircross (CC24) in Cina e poi in Europa nel 2024. Dal 2019, il programma di sostituzione C5 Aircrossavviato per un rilascio previsto per il 2025. Tecnicamente condividerà con la nuova Peugeot 3008 (2023) l’evoluzione della piattaforma EMP2 (e-VMP) che le consentirà di passare all’elettrico.

Cosa ne pensi?

Commenti

Lascia un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Caricando...

0
BMW calendario

BMW. Il calendario segreto delle novità fino al 2025

Dacia. Strategia e calendario dei nuovi modelli fino al 2025