in

Cosa succede quando una batteria Tesla muore sulla strada?

Cosa succede quando una batteria Tesla muore sulla strada?

Nessuno vuole rimanere senza carburante sulla strada. Per i proprietari di auto a gas, questo può comportare una scomoda passeggiata fino alla stazione di servizio più vicina o chiamare un amico per portarti un litro di benzina. In genere, però, sai cosa fare in quella situazione.

Cosa succede quando una batteria Tesla muore sulla strada? Se la tua batteria Tesla raggiunge davvero lo zero, non c’è molto che puoi fare tranne chiamare un camion pianale per trainarti alla stazione di ricarica più vicina. Fortunatamente, tutte le Tesla sono dotate di assistenza stradale per i primi 4 anni o 50.000 miglia. È una piccola tassa utilizzare il servizio di traino “Out of Charge”, ma ti traineranno direttamente al caricabatterie più vicino con facilità.

Per i proprietari di Tesla, questa situazione può essere nuova di zecca. Non puoi semplicemente raggiungere a piedi la stazione di servizio e riempire una lattina. E non è così facile come chiamare un amico per portarti un po ‘di elettricità. Quindi, parliamo di cosa puoi fare e come evitare di entrare in questo sottaceto in primo luogo.

Segnali di avvertimento Tesla a batteria scarica

Il sistema di navigazione di ogni Tesla mostra dove si trovano i compressori e i caricabatterie di destinazione più vicini lungo il percorso. Il sistema visualizza anche la carica della batteria e una stima del chilometraggio lasciato prima di vuoto.

Se si perdono questi metri che si abbassano, vengono attivati altri segnali di avvertimento:

  • Se la batteria è scarica e stai guidando fuori dalla portata di un compressore, la tua Tesla ti avviserà.

  • Se sei vicino alla tua destinazione ma hai la batteria scarica, la tua Tesla ti consiglierà di rallentare per risparmiare la carica della batteria. Raccomanderà una velocità ripetutamente fino a raggiungere la destinazione.
  • Quando arrivi all’ultimo 10% della carica, l’icona della batteria diventerà gialla a rossa.

  • Quando la batteria scende al di sotto del 10% al minimo (ad esempio, se hai dimenticato di caricare l’auto durante la notte), verrà inviata una notifica alla tua app mobile Tesla.
  • Quando la tua auto raggiunge il 5%, una grande notifica apparirà sulla schermata principale che recita “Carica ora”.
  • Se continui a guidare dopo quel punto, l’auto rallenterà e diventerà lenta fino a quando non ti darà finalmente l’istruzione di “Pull Over Safely”.

Quindi, questo è un bel po ‘di giusto avvertimento.

Fortunatamente, se la tua Tesla esaurisce completamente la batteria, sarai comunque in grado di utilizzare la batteria da 12 V per aprire il portello di ricarica e passare l’auto alla modalità di traino.

Come si traina una Tesla?

Contattare l’assistenza stradale di Tesla è il primo passo per trainare il tuo veicolo. Invieranno un trasportatore di veicoli per spostare la tua auto.

Puoi chiamare l’assistenza stradale Tesla al numero 877-798-3752 o contattarli tramite la tua app per smartphone Tesla.

Tesla Roadside Assistance copre gratuitamente pneumatici a terra, blocchi e traino in caso di guasto, ma il traino fuori portata è una piccola tassa.

Trainare una Tesla è un po ‘diverso da un’auto tradizionale. Ecco alcune cose da sapere:

  • Solo pianale: Le Tesla devono essere trainate utilizzando solo un carro attrezzi Flat Bed.
  • Disabilita “Autolivellamento”: Se si dispone di una Model S con sospensioni pneumatiche, sarà necessario attivare la “Modalità Jack” per evitare che il veicolo si autolivelli durante il trasporto. Se non attivata, l’auto può staccarsi dal pianale.
  • Attiva “Modalità traino”: Per disattivare il freno di emergenza automatico quando si esce dal veicolo e mantenere il veicolo in folle, è necessario attivare la “Modalità traino”. Posizionare il veicolo in folle non è sufficiente perché uscire dall’auto attiverà il parcheggio automatico e il freno di emergenza.

Quanto lontano può guidare la mia Tesla?

Come per i veicoli a gas tradizionali, l’autonomia di una Tesla dipende da come guidi l’auto e dal tuo ambiente. L’autonomia di una Tesla è una stima di quanto lontano la tua Tesla può guidare con una singola carica.

La maggior parte delle stime si basa su una media di 65 mph, quindi andare più veloce di così limiterà la tua autonomia. Tesla segnala i seguenti fattori che possono anche limitare l’autonomia:

  • Velocità stop-and-go
  • Viaggi brevi
  • Viaggi in salita
  • Tempo inclemente come pioggia, neve o vento contrario
  • Bassa pressione dei pneumatici
  • Elevato utilizzo di calore o sistema A / C

La gamma di veicoli Tesla è in costante miglioramento. Per vedere l’attuale gamma massima per carica, consulta il sito Web di Tesla.

Posso aumentare l’autonomia della mia Tesla?

L’utilizzo di alcuni suggerimenti per il risparmio energetico può aumentare l’autonomia massima per carica delle Tesla.

  • Mantieni la tua velocità. Una velocità costante può davvero aumentare la portata, e più lentamente si va, più a lungo si può guidare.
  • Utilizzare la modalità “Chill”. Ciò aumenta l’autonomia della tua Tesla limitando la potenza di accelerazione, utilizzando così meno elettricità. Sarai ancora una delle auto più veloci dal semaforo rosso, ma sarà notevolmente più lenta della modalità “Sport”.
  • Utilizzare l’impostazione del freno rigenerativo “Standard”. Tesla, come la maggior parte dei veicoli elettrici, utilizza la frenata rigenerativa. Ciò consente all’alimentazione di tornare alla batteria quando l’auto è in inerzia o in frenata. Tesla ha due opzioni per i suoi freni rigenerativi: Low e Standard. Lo standard può richiedere un po ‘di tempo per abituarsi, ma è molto più efficiente dal punto di vista energetico.
  • Utilizzare scaldasedili al posto del sistema di riscaldamento. Se hai freddo, l’utilizzo della funzione di riscaldamento del sedile può tenerti al caldo mentre usi meno energia rispetto al sistema di riscaldamento delle prese d’aria.
  • Mantieni il tuo veicolo aerodinamico. Rimuovi tutti gli accessori per auto che non stai utilizzando, come una bici o un portapacchi.
  • Non imballare troppo. Meno peso l’auto deve trasportare, meno energia ha bisogno di spendere per portarti a destinazione.
  • Presta attenzione alle tue abitudini di guida. Tutti questi suggerimenti sono utili in un pizzico, ma il fattore più importante per risparmiare energia è capire come stai spendendo l’energia del tuo veicolo durante la guida. La pagina dell’energia di Tesla sul touchscreen ti mostra quanto efficientemente hai guidato.

Quanto devo caricare la mia Tesla?

Tesla consiglia di non caricare il veicolo al di sopra del 90% o di lasciare che la batteria scenda al di sotto del 20%. Assicurati di impostare il limite di ricarica al 90% o inferiore per interrompere automaticamente la ricarica una volta raggiunto il limite.

Si consiglia inoltre di utilizzare caricabatterie ad alta tensione come i compressori solo per brevi periodi di tempo e solo quando necessario. Un caricabatterie a bassa tensione è molto meglio per la longevità della batteria. La ricarica notturna su un caricabatterie da 120 V o 240 V è consigliata per la migliore longevità della batteria.

Guida al colore della porta di ricarica Tesla

La luce che circonda la porta di ricarica della tua Tesla può comunicare con te alcune cose:

  • Bianco: lo sportello della porta di ricarica è aperto, ma non è inserito alcun connettore. Oppure, potrebbe indicare che il fermo è stato rilasciato e il connettore è pronto per essere rimosso.
  • Blu: l’auto rileva che è stato collegato un connettore.
  • Blu lampeggiante: l’auto si prepara a caricarsi o una sessione di ricarica è programmata per iniziare in un momento specifico in futuro.
  • Verde lampeggiante – Veloce: la ricarica è in corso. Più lento: la tua auto si sta avvicinando alla carica completa.
  • Verde solido : la ricarica è completa.
  • Ambra fissa – Il connettore non è completamente collegato. Riallineare il connettore alla porta del caricabatterie e inserirlo completamente.
  • Ambra lampeggiante – La tua auto si ricarica a corrente ridotta (solo ricarica CA)
  • Rosso: viene rilevato un guasto e la ricarica si è interrotta. Verificare la presenza di un messaggio di errore.

Ti interessa una colorata sorpresa Tesla? Su alcuni veicoli Tesla più recenti, se si preme il pulsante di ricarica sulla maniglia del caricabatterie dieci volte di seguito rapidamente, la porta di ricarica lampeggerà nei colori dell’arcobaleno.

Come trovare il compressore più vicino

Durante la guida della tua Tesla, i compressori più vicini vengono visualizzati sullo schermo di navigazione.

Se sei al di fuori della tua Tesla e hai bisogno di fare qualche ricerca sulle posizioni dei compressori, puoi utilizzare l’app mobile Tesla o navigare verso tesla.com/superchargers.

Puoi anche pianificare un percorso e la ricarica si ferma utilizzando tesla.com/trips.

Supercharger vs caricabatterie di destinazione

Tesla gestisce due tipi di stazioni di ricarica pensate specificamente per i conducenti di Tesla: Supercharger e Destination Chargers.

I compressori fanno parte della rete di ricarica rapida DC e sono pensati per essere utilizzati come arresti di ricarica rapida. Questi sono caricabatterie di livello 3, il che significa che possono caricare tra 300-1000 miglia all’ora. I compressori sono limitati al di fuori delle principali aree metropolitane, quindi pianificare prima di lunghi viaggi è un must.

I Supercharger Tesla caricano gli utenti in kilowattora (kWh). Ad esempio, una carica completa presso un Supercharger costa in genere circa $ 15- $ 20 o $ 0,25 kWh.

I caricabatterie di destinazione sono pensati per tempi di ricarica più lunghi e di solito si trovano in hotel, centri commerciali o parcheggi. Questi sono caricabatterie di livello 2, il che significa che possono caricare tra 30-40 miglia all’ora.

La maggior parte dei caricabatterie di destinazione sono gratuiti, specialmente negli hotel se sei un ospite. Tuttavia, alcuni caricabatterie di destinazione addebitano una piccola tassa o richiedono di pagare il parcheggio per poterli utilizzare.

Dove altro posso caricare la mia Tesla?

Le Tesla possono tecnicamente essere caricate utilizzando praticamente qualsiasi presa, ma l’utilizzo di una presa residenziale richiederà molto, molto tempo per caricare. Le prese a muro standard sono caricabatterie di livello 1, il che significa che possono caricarsi tra 3-5 miglia all’ora. Per a casa, la ricarica notturna, questo è abbastanza comune.

Puoi portare con te il cavo del caricabatterie fornito con ogni Tesla quando viaggi. In questo modo puoi sempre collegarti a qualsiasi presa sulla strada e ritirare gratuitamente la tariffa. Tesla vende anche un adattatore di presa da 240 V, quindi puoi portarlo anche con te e collegarlo a prese da 240 V per una ricarica gratuita più veloce.

Se stai campeggiando durante la notte in un campeggio con una spina elettrica, questo è un ottimo momento per avere a portata di mano il tuo caricabatterie da 240 V! Collega e carica per l’intero pernottamento, incluso gratuitamente con la tariffa del campeggio.

Non dimenticare il caricabatterie e l’adattatore!

Quanto tempo ci vuole per caricare il mio veicolo elettrico?

Il tempo necessario per caricare un veicolo elettrico può variare da 30 minuti a più giorni, a seconda delle dimensioni della batteria e della velocità del punto di ricarica.

Modello Batteria Intervallo tra le cariche Carica di livello 1 Carica di livello 2 Carica di livello 3
Tesla Modello S 100kWh 348-396 miglia 87-99 ore 6-30 ore 30 minuti*
Tesla Modello 3 82kWh 267-358 miglia 67-90 ore 8-11 ore 40-60 minuti*
Nissan Foglia 40kWh 168 miglia 20 ore 4-8 ore 30 minuti
Smart EQ forfour 18kWh 99 miglia 11,5 ore 5 ore Non disponibile per questo veicolo
Chevy Volt 18kWh 53 miglia 14 ore 9,5 ore 1 ora 20 minuti
Mitsubishi Outlander PHEV 14kWh 28 miglia 5 ore 3,5 ore 80% in 25 minuti

Le Tesla funzionano in modo leggermente diverso in quanto i loro caricabatterie veloci sono chiamati Tesla Supercharger e possono caricare una Tesla in 30-40 minuti. La mappa Supercharger è integrata nel sistema di navigazione Tesla. La ricarica di livello 1 è consigliata per la ricarica giornaliera, notturna, per mantenere la tua Tesla ricaricata. Se il tuo tragitto giornaliero utilizza solo 50 miglia al giorno, un caricabatterie standard di livello 1 a casa può recuperare quelle miglia durante la notte con facilità.

Quali sono i diversi tipi di ricarica per un veicolo elettrico?

Esistono tre tipi principali di ricarica per veicoli elettrici: ricarica rapida CC di livello 1, livello 2 e livello 3. Secondo l’Unione degli scienziati interessati, questi sono:

  • La ricarica di livello 1 è più comune per l’uso domestico, con una normale presa a muro da 120 volt. Questo livello di ricarica è più utile se il veicolo sarà parcheggiato per diverse ore.
  • La ricarica di livello 2 funziona circa sei volte più velocemente della ricarica di livello 1. La maggior parte delle stazioni di ricarica pubbliche sono di livello 2 e puoi scegliere di averne una installata anche a casa tua. Questo livello di ricarica è più utile se il veicolo sarà parcheggiato per almeno un’ora.
  • Le stazioni di ricarica rapida DC di livello 3 possono fornire alcuni veicoli elettrici fino all’80% della loro potenza in 20-30 minuti. Questa opzione di ricarica non è disponibile per i tipi di veicoli completamente elettrici; la maggior parte degli ibridi plug-in può caricarsi solo al livello 1 o 2.

Quali sono le migliori reti di ricarica per veicoli elettrici?

Oltre ai Supercharger Tesla e ai Destination Chargers, ci sono anche molti caricabatterie 3rd party che emergono. Ecco un elenco di reti di ricarica per veicoli elettrici:

  • I supercharger Tesla e i caricabatterie di destinazione Tesla sono specifici per i proprietari di Tesla e non richiedono alcun abbonamento aggiuntivo. I proprietari di Tesla semplicemente inseriscono e collegano uno delle migliaia di Supercharger o Destination Chargers. Il costo è solitamente determinato da kWh, in genere circa $ 0,25 per kWh, ma varia in base allo stato.
  • Blink Network si trova in quasi tutti gli stati a livello nazionale. Blink non addebita alcuna quota associativa, ma la stazione di ricarica può costare approssimativamente da $ 0,40 a $ 0,80 per kWh a seconda dello stato.
  • ChargePoint è la più grande rete di ricarica con oltre 100.000 caricabatterie a livello nazionale, quindi la creazione di un account con loro è altamente raccomandata per i conducenti di auto completamente elettriche. La maggior parte delle posizioni ChargePoint sono gratuite, ma alcuni proprietari in località diverse fanno pagare.
  • eVgo è principalmente centrato in Texas, ma ha sedi in Tennessee, California e Washington, D.C. pure. È richiesta una tessera associativa, ma la loro azienda afferma che “aiuteranno sempre un conducente di veicoli elettrici che ha bisogno di un addebito”.
  • SemaConnect è una società di stazioni di ricarica con sede nel Maryland che opera in circa 20 stati con oltre 1.000 stazioni di ricarica. Il costo è determinato dal proprietario, ma è richiesta una tessera associativa.
  • Electric Circuit è la più grande rete di ricarica pubblica in Quebec, con oltre 3.400 stazioni disponibili in Canada. La tariffa per l’uso di un caricabatterie di livello 2 è una tariffa fissa di $ 2,50, indipendentemente dalla durata dell’utilizzo della stazione.

Hai bisogno di un’auto alimentata a gas di riserva?

Se puoi davvero rinunciare al tuo veicolo a gas e optare completamente per una Tesla o un altro veicolo elettrico, dipende davvero dal tuo stile di vita e da quanto sei attento a un pianificatore.

Sei il tipo di persona che probabilmente dimenticherà di collegare la propria auto di notte e non può essere in ritardo al lavoro mentre la tua auto si carica? Probabilmente trarresti vantaggio dall’avere un backup.

Oppure potresti essere preoccupato di essere in grado di farlo su lunghe distanze. Con le stazioni di ricarica per veicoli elettrici che diventano più diffuse, questo sta diventando meno un problema per i conducenti di veicoli elettrici.

Se hai bisogno di un’auto per un viaggio a lunga distanza dai caricabatterie per veicoli elettrici, potrebbe essere più economico noleggiare un’auto piuttosto che avere a che fare con la manutenzione di un altro veicolo che utilizzerai solo per lunghi viaggi poco frequenti.

Speriamo che questo articolo ti abbia aiutato a imparare tutto su Tesla e cosa fare se la batteria muore mentre sei in viaggio.

Cosa ne pensi?

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Caricando...

0
Perché continui a ricevere avvisi sulla pressione dei pneumatici sulla tua Tesla e come risolverlo

Perché continui a ricevere avvisi sulla pressione dei pneumatici sulla tua Tesla e come risolverlo

Puoi evitare le spese di consegna di Tesla?

Puoi evitare le spese di consegna di Tesla?