in

Hyundai Tucson ibrida plug-in: 7 virtù e 2 difetti

Hyundai ha completato la gamma Hyundai Tucson con una variante PHEV che si è unita alla famiglia sudcoreana per rafforzare il suo impegno per l’elettrificazione. Una versione che si pone anche come la più efficiente e performante di questo SUV . E siccome è appena arrivato presso le concessionarie spagnole, andremo ad analizzare le 7 virtù e 2 difetti dell’ibrido plug-in Hyundai Tucson.

Hyundai Tucson ibrida plug-in: tutti i dettagli e prezzi

Energia

La Hyundai Tucson PHEV è la versione più potente del modello e della gamma SUV. Il suo sistema ibrido plug-in è composto da un motore a benzina T-GDi Smartstream da 1,6 litri da 180 CV e da un motore elettrico da 90 CV con 304 Nm di coppia. Insieme forniscono una potenza fino a 265 CV e 350 Nm.

Trazione integrale

Un altro punto a favore di questa versione è che il suo cambio automatico 6AT con tecnologia shift-by-wire trasmette quella forza di cui parlavamo a tutte e quattro le ruote attraverso il sistema Hyundai HTRAC, di serie.

Autonomia

Se parliamo di un ibrido plug-in, è inevitabile farlo dalla sua autonomia. La Hyundai Tucson è dotata di una batteria ai polimeri di litio la cui capacità è di 13,8 kWh. Una cifra che si traduce in un’autonomia di oltre 50 chilometri secondo il ciclo WLTP e che gli conferisce il bollino Zero della DGT.

Spazio interno

Hyundai ha posizionato la batteria nel pianale in modo da preservare la buona abitabilità dei sedili posteriori. I suoi occupanti avranno uno spazio per le gambe di 955 millimetri.

Tronco

Il carattere ibrido plug-in del Tucson non ha influito sulla capacità di carico del bagagliaio. Inoltre, si è verificato il contrario della solita situazione: è aumentata rispetto al modello uscente. Offre 558 litri (il 9% in più) e 1.737 litri con i sedili ribaltati.

Tecnologia

Nella sezione tecnologica, la Hyundai Tucson ha un doppio schermo da 10,25 pollici che ospita sia il cruscotto che il sistema multimediale. Inoltre, include la tecnologia di connettività Bluelink con funzioni estese in quanto è un modello elettrificato.

Prezzo

L’ultima delle virtù è il prezzo base della Hyundai Tucson PHEV è un po ‘più abbordabile rispetto ai suoi concorrenti: 41.500 euro. Una cifra riducibile a 31.690 euro con Piano Moves III e sconti promozionali.

Griglia

Sappiamo che l’estetica delle auto è una questione di gusti e ciò che piace ad alcuni provoca riluttanza in altri. Qualcosa del genere è accaduto a uno degli elementi dell’estetica rivoluzionaria della Hyundai Tucson PHEV: la sua griglia. Il design prevede una parte retroilluminata e si fonde con le plafoniere e la firma luminosa è divisa in due: la parte superiore è l’illuminazione diurna e la parte inferiore ha altre funzioni.

Garanzia

Alcuni anni fa Hyundai ha deciso di estendere il periodo di garanzia che offre ai suoi clienti da tre a cinque anni. Un servizio che, a priori, non avrebbe motivo di essere inserito nella cassetta dei difetti, ma per avere questo supporto gli autisti devono effettuare i controlli previsti nelle officine ufficiali … che tendono ad avere prezzi più alti rispetto ad altri stabilimenti.

Cosa ne pensi?

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Caricando...

0

5 leggendarie Ford Mustang che hanno fatto la storia

5 fanatici di Maybach che pochi sanno