in

Kia Ceed vs Peugeot 308: un duello compatto tra i più interessanti

La Toyota Corolla è il leader indiscusso delle vendite nel nostro paese nel segmento C dei veicoli compatti. Per tutto il 2022, nel calcolo globale delle immatricolazioni superate solo dal SUV Hyundai Tucson e Seat Arona e dall’utility del segmento B Dacia Sandero.

Tra i suoi molteplici e variegati concorrenti, l’obiettivo di tutti loro è quello di cercare di resistere alla quasi “onnipotente” Corolla, un veicolo che ha precisamente presentato in anteprima un leggero aggiornamento all’inizio di quest’anno. La competizione è la più dura e due dei candidati che hanno un buon numero di argomenti a loro favore hanno nome e cognome: la Kia Ceed e la Peugeot 308.

Di seguito, analizziamo i principali asset esibiti dalla Ceed nel suo ultimo aggiornamento, oltre ai diversi attributi offerti dalla 308 di nuova generazione.

KIA CEED 2022: AGGIORNAMENTO COMPLETO

Dal punto di vista estetico, questa rinnovata Ceed si presenta con un nuovo frontale con nuovi paraurti e fari, senza dimenticare una griglia nera lucida e il nuovo logo del marchio già ben visibile sia in questa zona anteriore che in quella posteriore.

Per quanto riguarda la parte posteriore, la presenza di un nuovo diffusore sotto il paraurti è sorprendente.

All’interno della sua ampia e variegata gamma, dove oltre alla popolare versione hatchback a cinque porte devono essere incluse la famiglia tourer e l’attraente Proceed (famiglia coupé), le varianti di equipaggiamento diventano ancora più differenziate dal punto di vista del loro design. In questo modo, le versioni GT, GT-Line e PHEV o ibride plug-in offriranno una maggiore differenziazione e personalità. In particolare, la Ceed GT mostrerà il suo aspetto più sportivo e casual con nuovi dettagli rossi per anteriore, laterale e posteriore. Nel caso della variante GT-Line, i suoi segni di identità più rilevanti saranno riflessi attraverso i gruppi ottici posteriori, formati da 48 diodi LED coperti da un reticolo..

Anche gli interni della compatta del marchio asiatico vengono aggiornati con nuovi materiali e tessuti per i sedili. In questa cabina, risalto per la strumentazione digitale al volante con uno schermo fino a 12,3 pollici che è combinato con l’altro schermo con tecnologia digitale di 10,25 pollici situato nella zona centrale del cruscotto.

Le alternative meccaniche sono numerose e varie. Per chi preferisce il diesel, è disponibile il motore 1.6 CRDi da 136 CV (che, a sua volta, può essere scelto con sistema micro-ibrido o ibridazione leggera mild-hybrid con tecnologia a 48V). Nell’offerta a benzina, è possibile scegliere, i motori 1.0 T-GDi da 100 e 120 CV, oltre al 1.5 T-GDi da 160 CV e al 1.6 T-GDi da 204 CV che equipaggiano le versioni più redditizie. Va ricordato che le versioni a benzina da 120 e 160 CV includono anche il sistema mild-hybrid di ibridazione leggera di 48V. Infine, non possiamo dimenticare il Ceed PHEV o, che è lo stesso, la versione con tecnologia ibrida plug-in fino a 141 CV di potenza combinata e zero etichetta ambientale della DGT.

PEUGEOT 308 III: SEMPRE UN SERIO ASPIRANTE

La terza generazione della Peugeot 308 può vantare di essere la più avanzata, moderna e tecnologica di tutte. Il suo punto di partenza deve essere ricercato in una nuova piattaforma tecnica più flessibile di tipo modulare sviluppata da Stellantis per tutti i veicoli di medie dimensioni dei diversi marchi (la nuova generazione di Opel Astra, ad esempio, condivide geni tecnici con la 308).

L’adozione di questa nuova architettura permette di incorporare diversi sistemi di propulsione e motori. Nel caso della compatta della firma del leone, attualmente è possibile scegliere i motori a benzina PureTech in livelli di potenza di 110 e 131 CV e il diesel 1.5 BlueHDi da 131 CV. A questi due motori a combustione si affiancano come grande novità due varianti ibride plug-in (etichetta ZERO della DGT) da 179 e 220 CV, con un’autonomia elettrica al cento per cento omologata rispettivamente di 60 e 59 chilometri.

Disponibile sia in versione hatchback a cinque porte che in versione familiare SW – una 308 con chiaro stile SUV/crossover potrebbe debuttare per tutto il 2023 – il design esterno offre un look moderno, sportivo e con le forme più aerodinamiche. Il salto evolutivo e qualitativo è notevolmente apprezzato anche in un interno molto rinnovato, dove il risalto continua a ricadere sul concetto di configurazione i-Cockpit, che si combina con gli schermi digitali dietro il cruscotto del volante e quello situato nella zona centrale del cruscotto.

L’equipaggiamento relativo ai suoi sistemi di sicurezza e agli assistenti alla guida comprende le tecnologie più moderne e avanzate. Tra tutti questi, il controllo dell’angolo cieco, il sistema di avviso di traffico trasversale durante la guida in retromarcia, il sistema di frenata di emergenza in città con riconoscimento di pedoni e ciclisti, il sistema di riconoscimento dei segnali stradali e il sistema di affaticamento e fatica del conducente, tra gli altri, sono rilevanti. Secondo le versioni, può essere incorporata la tecnologia di guida semi-autonoma “Drive Assist 2.0 pack”, attraverso la quale il veicolo può circolare da solo attraverso l’interazione dei sistemi di controllo attivo della velocità con il sistema di mantenimento della corsia, oltre a poter sorpassare autonomamente.

Cosa ne pensi?

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Caricando...

0

I codici sconto Autocod per risparmiare sui ricambi auto

Dacia Duster 2024: questa sarà la terza generazione del SUV più economico, ibrido e già senza diesel!