in

Kia EV6: perché il SUV elettrico è un prima e un dopo nel brand

Kia EV6: perché il SUV elettrico è un prima e un dopo nel brand

La Kia EV6 non è solo un SUV con meccanica elettrica al cento per cento. L’auto sudcoreana segna una pietra miliare nella storia di Kia per molte ragioni.

Sicuramente prima di questo 2021 conoscevate già alcune auto elettriche con la firma Kia , come la e-Niro o la e-Soul , ad esempio. Tuttavia, l’ EV6 che è appena apparso quest’anno è, nelle parole dello stesso marchio sudcoreano, il ” primo veicolo elettrico specifico per Kia “. Cosa significa questo? Che il nuovo EV6 è stato sviluppato da zero , da una pagina bianca; In altre parole, una piattaforma esistente non è stata adattata ai requisiti della meccanica elettrica.

La Kia EV6 è il primo modello dell’azienda asiatica a optare per l’architettura E-GMP , specifica per i veicoli elettrici. In questo modo, Kia è stata in grado di creare un SUV molto completo che supera sotto molti aspetti i limiti di altri veicoli elettrici : promette dettagli high-tech, molteplici configurazioni di propulsione, un design innovativo, dinamismo ed efficienza allo stesso tempo, il primo sistema di ricarica multipla e un sistema di ricarica ultraveloce da 800V.

” Un primo passo nella transizione di Kia verso l’era dell’elettrificazione .” Entro il 2030 , Kia intende che i suoi veicoli elettrificati rappresentino già il 40% delle sue vendite globali , e per questo lancerà 11 nuovi veicoli 100% elettrici nei prossimi 5 anni: 7 di questi saranno basati su questa piattaforma specifica per veicoli elettrici , essendo l’EV6 il punto di partenza di una strategia a medio e lungo termine. Ma quali sono i vantaggi di sviluppare un veicolo elettrico in queste condizioni?

KIA EV6: UN SUV ELETTRICO DI NUOVA GENERAZIONE

Sono anni che vediamo veicoli elettrici al cento per cento, ma come questo Kia EV6 , che abbiamo già potuto testare , nessuno. Sono tante le interessanti novità che il SUV elettrico sudcoreano porta nel suo segmento sempre più competitivo, e la maggior parte di esse nascono grazie alla piattaforma su cui si siede. Kia voleva sviluppare un elettrico che non fosse compromesso dalle attuali limitazioni che trascinano questo tipo di veicolo : volevano un veicolo con una grande autonomia, che potesse essere ricaricato molto velocemente e, allo stesso tempo, avesse un ampio, tecnologico ed elegante interni, senza essere incolpati di guida noiosa.

La Kia EV6 alza l’asticella in tutte queste sezioni, ottimizzando ciascuna delle sue sezioni. Ad esempio, ha una distribuzione dei pesi prossima all’ideale , 53:47, grazie alla distribuzione delle batterie sul pavimento dell’abitacolo, che garantisce anche un baricentro basso . Nella sua ultima fase di sviluppo, Kia ha posto particolare enfasi sullo sviluppo ottimale delle sospensioni , per garantire alti livelli di stabilità, comfort e qualità di guida.

Ad esempio, sono state installate boccole idrauliche innovative in corrispondenza del collegamento del telaio principale al telaietto posteriore, compensando parzialmente il peso totale di questo tipo di veicolo. Inoltre è stato appositamente sviluppato un sistema di smorzamento all’avanguardia , che garantisce anche un certo feeling sportivo alle basse frequenze, e allo stesso tempo un tocco più morbido e confortevole alle alte frequenze. Le quattro modalità di guida aiutano anche a configurare il comportamento della Kia EV6: “Eco”, “Normal”, “Sport” o “Snow” variano la mappa di erogazione della coppia, dello sterzo, del controllo della stabilità o dei sistemi di consumo di energia per adattarsi a le esigenze di ogni momento.

KIA EV6: UN INTERNO PIENO DI POSSIBILITÀ

La nuova piattaforma E-GMP su cui poggia la Kia EV6 permette di avere un abitacolo a cinque posti per veri adulti , grazie al suo generoso passo (2,90 metri) e all’assenza di tunnel centrale. Kia promette anche materiali di prima qualità , con la presenza di elementi sostenibili, come la plastica riciclata o la pelle vegana. Il bagagliaio, ad esempio, annuncia un volume di carico di 490 litri, anche se ribaltando i sedili posteriori la capacità sale a 1.300 litri. Il bagagliaio anteriore fornisce anche 52 o 20 litri in più a seconda della versione scelta.

Ancora più relax? In attesa che la Kia EV6 ricarichi la batteria, i sedili cosiddetti “Special relax” adotteranno una posizione speciale per garantire il massimo comfort . Premendo un pulsante, i sedili si sollevano e si reclinano in una disposizione speciale grazie al loro design leggero e sottile.

KIA EV6: MOLTEPLICI CONFIGURAZIONI E TECNOLOGIE

Anche a livello meccanico la Kia EV6 ha molto da dire. Non è solo un modello elettrico , con una configurazione standard. La piattaforma modulare consente di scommettere su diverse configurazioni, sia in termini di potenza, dimensioni della batteria o sistema di trazione . L’EV6 sarà disponibile nelle versioni a trazione posteriore e 4×4 , nonché con una batteria standard da 58 kWh o una batteria a lunga autonomia da 77,4 kWh .

325 CV e 605 Nm alimentano il SUV elettrico sudcoreano nelle versioni a trazione integrale , equipaggiato con due motori, 170 CV o 229 CV nelle configurazioni a due ruote motrici (a seconda della dimensione della batteria scelta) e fino a 585 CV (e 740 CV).Nm) nella futura versione sportiva EV6 GT , che consente un’accelerazione da 0 a 100 km/h in soli 3,5 secondi e dispone di un differenziale autobloccante elettronico. L’ autonomia elettrica , secondo il ciclo mondiale delle procedure di prova dei veicoli leggeri armonizzati, è al massimo di 528 chilometri .

Le Kia EV6 offerte o 800V o 400V ricarica funzionalità , senza la necessità di componenti aggiuntivi o caricabatterie. Puoi avere 100 km di autonomia in soli 4,5 minuti o passare dal 10 all’80 percento della batteria in 18 minuti . Inoltre, grazie alla centralina di carica integrata, la batteria può essere utilizzata per fornire energia (fino a 3,6 kW di potenza) per caricare, ad esempio, elettrodomestici esterni grazie alla funzione V2L . Sarà inoltre disponibile un sistema intelligente di frenata rigenerativa , con sei diversi livelli, tra cui quello che consente all’auto di fermarsi completamente senza premere il pedale del freno.

Le nuove possibilità tecnologiche a bordo della Kia EV6 si trasferiscono anche nella sua nuova identità visiva , seguendo la nuova filosofia di “United Opposites”, che negli interni si traduce in uno spettacolare doppio schermo curvo da 12,3 pollici ciascuno per la strumentazione e il sistema multimediale . A livello di attrezzature e assistenti alla guida, mette in evidenza anche il sistema avanzato dello schermo anteriore con tecnologia della realtà aumentata, la seconda generazione dell’assistente alla guida in autostrada, il sistema di avviso dei punti ciechi, il rilevatore di affaticamento del conducente, l’assistente intelligente del limite di velocità, la visione a 360 gradi della telecamera, il telecomando intelligente sistema di parcheggio o l’assistente di uscita sicura, che avverte e blocca le porte se rileva che un veicolo si sta avvicinando dalla parte posteriore.

Cosa ne pensi?

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Caricando...

0
Kia EV6: perché il SUV elettrico è un prima e un dopo nel brand

Kia EV6: perché il SUV elettrico è un prima e un dopo nel brand

Renault Mégane E-Tech vs Peugeot e: cosa interessa di più

Renault Mégane E-Tech vs Peugeot e: cosa interessa di più