in

Le 5 peggiori rivali dell’Audi Q4 e-tron

Audi continua la sua vasta espansione nel segmento elettrico. Sebbene i piani dell’azienda di Ingolstadt siano molto ambiziosi, sta soddisfacendo tutte le fasi, una dopo l’altra. Dopo e-tron ed e-tron Sportback e Audi e-tron GT arriva la Q4 e-tron.

Atterra sul mercato spagnolo con le varianti Q4 35 e-tron, Q4 40 e-tron e Q4 50 e-tron quattro , rispettivamente con una potenza di 170, 204 e 299 CV e un’autonomia di 341, 520 e 488 chilometri.

. I primi due sono a trazione posteriore, mentre l’ultimo, come suggerisce il nome, è totale. Come auto elettrica , si distingue per la sua accelerazione, che a seconda della versione può essere 9.0 “, 8.5” e 6.2 “. Allo stesso modo, il bagagliaio ha un volume di carico di 520 litri.

  • Potenza minima: 170 CV
  • Potenza massima: 299 CV
  • Accelerazione minima: 6,2 “
  • Accelerazione massima: 9,0 “
  • Autonomia minima: 341 km
  • Autonomia massima: 520 km
  • Tronco: 520 litri
  • Prezzo di partenza: 44.460 euro

Fatta la revisione del rigore, andremo ad analizzare le 5 peggiori rivali dell’Audi Q4 e-tron :

Volkswagen ID.4

Uno degli avversari più forti gioca in casa. Recentemente votata ‘Auto dell’anno nel mondo’, la ID.4 è disponibile nelle versioni Pure, Pro e GTX e al loro interno sono presenti diverse finiture. L’autonomia è creata da varianti con potenze di 148, 170, 175, 204 e 306 CV e l’autonomia va da 346 a 522 chilometri – a seconda dell’equipaggiamento possono variare di due, cinque, dieci chilometri …-. La Volkswagen ID.4 Pure accelera da 0 a 100 km / h in 10.9 “, mentre la Pure Performance lo fa in 9”. Da parte sua, la Pro accelera a 100 km / h da fermo a 8.5 “. La GTX, la versione più sportiva, ridurrà notevolmente i tempi, ma non è ancora stata fornita dal marchio. Se parliamo del bagagliaio, i 543 litri di Wolfsburg ne fanno un gradino sopra ilAudi Q4 e-tron .

  • Potenza minima: 148 CV
  • Potenza massima: 306 CV
  • Accelerazione minima: 8,5 “(fino alla presentazione della GTX)
  • Accelerazione massima: 10,9 “
  • Autonomia minima: 346 km
  • Autonomia massima: 522 km
  • Bagagliaio: 543 litri
  • Prezzo di partenza: 40.935 euro

Skoda Enyaq

Un altro duro rivale che appartiene allo stesso conglomerato. Stiamo parlando della Skoda Enyaq , la prima vettura 100% elettrica della casa ceca. Le versioni in cui è disponibile sono 60 iV, 80 iV, 80X e V RS, con potenze di 179, 204, 265 e 306 CV e un’autonomia di 390, 510, 460 e 460 chilometri, rispettivamente. I primi due sono a trazione posteriore mentre gli ultimi due sono a trazione integrale. Se c’è un aspetto in cui spicca questo SUV elettrico, è nel bagagliaio: 585 litri, il più grande di tutti i rivali dell’Audi Q4 e-tron. Inoltre, gioca con il trucco del suo prezzo.

  • Potenza minima: 179 CV
  • Potenza massima: 306 CV
  • Accelerazione minima: 8,9 “
  • Accelerazione massima: 6,2 “
  • Autonomia minima: 390 km
  • Autonomia massima: 510 km
  • Bagagliaio: 585 litri
  • Prezzo di partenza: 39.000 euro

Lexus UX 300e

Questo SUV, che si distingue per la raffinatezza in movimento, è il primo elettrico del Gruppo Toyota. Per quanto riguarda i modelli precedenti e seguenti che ti sto per mostrare, ha un chiaro svantaggio: è disponibile solo con una versione. È dotata di un motore elettrico da 204 CV e ha un’autonomia di 315 km. Ha anche un chiaro svantaggio: il bagagliaio, poiché questo spazio di carico cubi 367 litri.

  • Potenza: 204 CV
  • Accelerazione: 7,5 “
  • Autonomia: 315 km
  • Bagagliaio: 367 litri
  • Prezzo di partenza: 49.900 euro

Test Lexus UX 300e: anno zero (emissioni)

Mercedes-Benz EQA

La firma della star ha avuto voce in capitolo anche in questo segmento elettrificato. La Mercedes EQA è disponibile, per ora, con un’unica versione: la EQA 250 . Questa produce 190 CV, è a trazione anteriore e vanta un’autonomia di 426 km. Quello che manca, se lo confrontiamo con i suoi diretti rivali, è un buon bagagliaio, visto che può ospitare fino a 340 litri.

  • Potenza: 190 CV
  • Accelerazione: 8.9
  • Autonomia: 426 km
  • Bagagliaio: 340 litri
  • Prezzo di partenza: non disponibile

Ford Mustang Mach-E

Dall’America arriva la scommessa di Ford , che prende il nome dal mito americano. La Ford Mustang Mach-E è disponibile con RWD Standard Range, RWD Extended Range, AWD Standard Range, AWD Extended Range e versioni GT, con potenze di 269, 294, 269, 351 e 487 e autonomie di 440, 610, 400, 540 e 500 chilometri. I primi due sono a trazione posteriore mentre gli ultimi tre sono 4×4. Il bagagliaio ha un cubo di 483 litri.

  • Potenza minima: 269 CV
  • Potenza massima: 487 CV
  • Accelerazione minima: 3,7 “
  • Accelerazione massima: 6,2 “
  • Autonomia minima: 400 km
  • Autonomia massima: 610 km
  • Bagagliaio: 483 litri
  • Prezzo di partenza: 48.473 euro

Mustang Mach-E test: il primo elettrico di Ford è all’altezza del suo nome iconico?

Cosa ne pensi?

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Caricando...

0

Ford Ecosport vecchio contro nuovo: individua le differenze chiave

Le 7 migliori Lamborghini della storia