in

Mitsubishi Eclipse Cross PHEV: il SUV coupé differenziante e carico di tecnologia

Il sistema ibrido plug-in e la trazione integrale permanente consentono alla nuova Mitsubishi Eclipse Cross di combinare un’autonomia elettrica fino a 45 km, con elevate capacità dinamiche. Il tutto sotto quello stile differenziante del SUV coupé che lo definisce così tanto.

Per questa seconda generazione di Eclipse Cross,Mitsubishi ha sviluppato una variante ibrida plug-in con lo stesso approccio tecnico del rinomato Outlander PHEV. Nel suo caso, combina due motori elettrici, uno su ciascun asse (la parte anteriore di 80 CV e la posteriore di 95) e una benzina 2.4 di 98 CV.

E ha un generatore e una batteria al litio da 13,8 kWh. La trasmissione è automatica di una velocità e la potenza combinata, 188 CV.

Esistono diverse modalità operative proposte dal Mitsubishi Eclipse Cross PHEV. Finché c’è carica nella batteria, è puramente elettrica (fino a 135 km / h) attraverso entrambi i motori, quindi funziona sempre come 4×4.

Una volta esaurita la batteria, inizia a funzionare come un ibrido stazionario (fino a 135 km/h), con il motore termico che muove il generatore elettrico che carica la batteria per rimanere i motori elettrici le uniche eliche.

Solo sopra i 135 km/h, il motore a benzina funziona come un’elica diretta e supportato da quelli elettrici. Il suo funzionamento è molto piacevole in qualsiasi modalità e gli consente di essere molto versatile,un urbano a 0 emissioni in città e un 4×4 sicuro e capace su strada o fuori strada.
Etichetta 0 della DGT e puoi beneficiare di un aiuto fino a € 5.000 con il programma MOVES III. La gamma, da 28.000 euro.

ESPERIENZA PHEV 4X4: VALORE DEL MARCHIO

Dalla sua comparsa nel 2013, il modello che ha generato più e migliore valore per Mitsubishi è stato l’Outlander PHEV,il primo SUV 4×4 plug-in sul mercato, pioniere nel settore. Con questa esperienza di marca, l’Eclipse Cross PHEV beneficia di alta affidabilità, prezzi molto stretti e anche di avere l’etichetta ZERO, grazie alla quale non paga nella zona SER e può circolare senza restrizioni nel centro delle città.

MITSUBISHI ECLIPSE CROSS PHEV: LA TUA TECNOLOGIA, IN 3 TASTI

  • Uso intelligente: Su richiesta. Oltre alle modalità EV e Hybrid, Mitsubishi Eclipse Cross PHEV ha una modalità “Salva” che conserva la carica della batteria da utilizzare dove e quando ti si addice. E un’altra modalità, “Carica”, che carica la batteria attraverso il motore a benzina durante la marcia, una soluzione puntuale se abbiamo esaurito la batteria e abbiamo bisogno di accedere in modalità elettrica a un’area riservata dove è possibile circolare solo sotto le emissioni 0.
  • Ricarica domestica:Ha un caricabatterie da 3,7 kW, con connettore Schuko compatibile con una semplice spina domestica ac, che carica la batteria in 6 ore (2,3 kW) o in 4 (3,7 kW). Supporta anche carichi CC fino a 22 kW di potenza su pali di ricarica pubblici. In questo caso, ci vogliono 25 minuti perché la batteria raggiunga l’80% della sua capacità. Per queste situazioni, Mitsubishi ha incluso di serie un cavo di ricarica di tipo Menekes.
  • Auto-ricarica durante il viaggio. Per mezzo di paddle sul volante, la capacità di ritenzione / ricarica della batteria può essere regolata di 6 livelli durante la decelerazione. Dal rotolare dolcemente sotto la vela senza ritenzione, al causare una frenata rigenerativa (5 gradi) che ricarica la batteria. In quello più alto, difficilmente devi calpestare il freno per fermarti, una modalità che può essere molto comoda. L’autonomia media WLTP è di 45 km e 55 km nel ciclo urbano.

Cosa ne pensi?

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Caricando...

0

Tutte le nuove auto e SUV Nissan in arrivo nel 2022: Qashqai, Ariya, X-Trail, Juke…

Dacia Duster 3: tutto quello che sappiamo sul nuovo SUV economico, tra una Bigster e una Land Rover