in

Quante batterie ci sono in ogni modello Tesla

Quante batterie ci sono in ogni modello Tesla

Quante batterie ci sono in ogni modello Tesla? Perchè questa domanda? Quale auto viene in mente quando si pensa ai veicoli elettrici? Semplice! Tesla. Se chiedi alle persone di menzionare qualsiasi veicolo elettrico che conoscono, Tesla si distinguerà ogni giorno. Anche se questo parla molto del dominio di Tesla nel mercato, non significa necessariamente che le persone sappiano molto di queste auto.

Dai un’occhiata anche alle migliori auto di quest’anno, con il miglior rapporto qualità/prezzo

Quante batterie ci sono in ogni modello Tesla

Potresti essere sorpreso dal fatto che molte persone non conoscano i modelli Tesla attualmente sul mercato. Non sorprende che molti clienti, compresi gli utenti Tesla, non abbiano familiarità con le batterie Tesla. Ti sei anche chiesto perché ogni Tesla ha un’autonomia diversa?

Se è così, questo articolo è per te! Tuttavia, prima di arrivare alle batterie dell’auto, dobbiamo istruirti su alcuni termini di batteria nerd utilizzati nel mondo EVAd esempio, una cella è di solito una batteria, ma formano un modulo quando sono imballati. Un gruppo di moduli forma il pacco batterie che tutti conosciamo.

Questo articolo esamina il numero di batterie nei modelli Tesla S, 3, X, Y e Roadster. Andiamo al dunque!

Tesla Model S

Cosa rende la Tesla Model S un’auto così a lungo raggio? Bene, tutto si riduce alla sua batteria; ha una batteria da 85kWh. Le precedenti versioni della Model S erano dotate di batterie da 70 o 85 kWh, influenzandone l’autonomia, la potenza e la velocità massima.

Il pacco batteria della Tesla Model S ha 16 moduli e utilizza il tipo di batteria 18650. Questo tipo di batteria è comune in molti modelli Tesla, ma il numero di celle e moduli differisce.

Ma come sono organizzati? Alcune batterie della confezione sono cablate in parallelo, mentre altre sono in serie. Quelli cablati in serie aumentano la tensione della Model S, mentre quelli in parallelo aumentano la durata della potenza della vettura.

In definitiva, la batteria della Model S gli conferisce un’autonomia di guida fino a 405 miglia. Puoi anche aspettarti di caricare la Model S dal 10% all’80% in 30 minuti utilizzando un caricabatterie rapido.

Tesla Model S Plaid

Il Plaid Model S ha uno dei pacchi batteria più alti. Con una batteria da 100 kWh, puoi già dire che Tesla ha costruito questa macchina per l’autonomia; Offre fino a 396 miglia con una carica completa. Tuttavia, non dare per scontato che l’elevata autonomia di guida del veicolo compensi la sua mancanza di velocità perché la Model S è piuttosto veloce.

Sulla base della nostra descrizione di cui sopra, sai già che un EV con un pacco batteria così elevato deve avere un numero sorprendente di celle. Ci sono circa 7.920 batterie in Tesla Model S Plaid. Le batterie sono disposte in 5 moduli.

La Model S Plaid è un aggiornamento della Model S. Tesla ha intenzionalmente ridotto i moduli del veicolo per produrre una batteria leggera. C’erano anche vari problemi di sicurezza con la Model S, che li ha spinti a ridurre al minimo i moduli.

Ma come sono disposte le batterie? Come previsto, il Model S Plaid ha una disposizione della batteria simile al suo predecessore. Quando apri il pacco batterie, noterai alcune batterie disposte in serie e altre in parallelo.

Un’altra somiglianza tra le due vetture sono le loro celle 18650, collegate utilizzando la tecnica del wire bonding. Significa che le batterie sono collegate al pacco batterie utilizzando un filo, che funge da fusibile.

Infine, dobbiamo menzionare la ricarica. Il Plaid Model S impiega almeno 15 minuti per ricaricare 200 miglia, che è incredibilmente veloce per una batteria della sua capacità. Tuttavia, potrebbe essere necessario caricare il veicolo elettrico durante la notte quando si utilizza un caricabatterie CA a casa.

Tesla Model 3

La Tesla Model 3 era uno dei veicoli elettrici più attesi. Le voci dicevano che Tesla avrebbe rilasciato un’opera d’arte, e non hanno deluso. C’è un motivo per cui la Model 3 è l’EV più venduto sul mercato.

Quindi, come ha fatto Tesla a produrre un’auto così economica? Bene, oltre a ridurre i costi di produzione, hanno armeggiato con le batterie dell’auto per renderla più accessibile. Tesla si rese conto che poteva fare una batteria più leggera riducendo il numero di moduli. Per affermare l’ovvio, il costo di produzione di una batteria leggera è inferiore a quello di una pesante.

Come tale, Tesla ha progettato un’auto con un pacco batterie composto da 4 moduli. All’epoca, questo era incredibilmente basso ed era considerato una meraviglia ingegneristica, considerando che la batteria aveva 2.976 celle. Complessivamente, si ottiene un pacco batteria con 75kWh di energia all’interno.

Da allora Tesla ha collaborato con Panasonic per sviluppare batterie ancora più compatteCi sono almeno 2.170 batterie nei veicoli elettrici Tesla Model 3, con una capacità della batteria di 82 kWh. Può sembrare audace per Tesla modificare regolarmente la configurazione della batteria della Model 3, ma è un punto di svolta.

Per cominciare, le 2.170 celle hanno fornito più energia rispetto alle precedenti configurazioni della batteria, il che ha permesso a Tesla di utilizzare meno moduli. Inoltre, non dimentichiamo che più energia significa più chilometraggio, quindi l’auto sta vincendo su tutti i fronti.

Per offrire alle persone opzioni, Tesla ha rilasciato i modelli di veicoli standard e a lungo raggio. A lungo raggio significa che la batteria dell’auto ha più celle. Ad esempio, se scegli l’auto da 75 kWh rispetto ai 54 kWh, tornerai a casa con un veicolo che racchiude più celle della batteria, dandogli più autonomia.

Tesla ha riferito che la Model 3 ha un’autonomia di 358 miglia. La batteria supporta anche la ricarica rapida, consentendo di ricaricare fino a 175 miglia in 15 minuti. Tuttavia, questo può variare leggermente a seconda del caricabatterie utilizzato.

Tesla Model X

La Tesla Model X è un eccellente esempio di SUV quasi perfetto. Dalle porte ad ala di falco al parabrezza panoramico, dall’elevata accelerazione alle funzioni intelligenti preinstallate, questa vettura ha tutto ciò che si può desiderare da un veicolo.

Tuttavia, hai familiarità con la sua configurazione della batteria? Fortunatamente, la Model X fa parte dell’albero genealogico della Model S e prende in prestito alcune delle loro specifiche della batteria.

Naturalmente, ci sono differenze convincenti che separano i due. Ad esempio, ci sono almeno 8.256 batterie nei veicoli elettrici Tesla Model X, con le celle disposte in 5 moduli. Incredibilmente, questa è la Tesla con il maggior numero di batterie.

Come accennato in precedenza, ci sono alcune somiglianze con la Model S. Ad esempio, la Model X utilizza celle della batteria agli ioni di litio 18650. Ormai, sai che questo significa che il pacco batterie dell’auto comprende batterie disposte in parallelo e in serie.

Inoltre, la configurazione della batteria della Model X spiega la sua elevata autonomia di guida. Puoi guidare questa vettura per 348 miglia con una singola carica grazie al suo pacco batterie a lungo raggio, che ha 100 kWh di potenza all’interno.

Tesla Model Y

Polestar 3 vs Tesla Model Y

Molte persone presumono che il design della Tesla Model X sia l’ispirazione dietro la Model Y; Non è vero. In effetti, le specifiche della batteria della Model Y sono più vicine alla sua cugina, la Model 3, rispetto alla Model X.

La batteria Tesla Model Y racchiude 4.680 celle, suddivise tra i suoi 4 moduli. Significa che ci sono circa 1.170 batterie in ogni modulo, il che spiega il pacco batterie leggero della Model Y. Per quanto riguarda la potenza all’interno, la batteria produce 75kWh, il che è affascinante per la sua autonomia di guida.

A questo punto, sai già che Tesla utilizza principalmente celle 18650 o 2170, quindi non sorprende che la Model Y utilizzi le celle agli ioni di litio 2170.

Nel caso ti stia chiedendo perché la Model Y ha un’autonomia di guida così lunga, la risposta sta nel tipo di celle utilizzate nell’auto. Le 2170 batterie a lungo raggio della Model Y le conferiscono più potenza, con conseguente ulteriore autonomia di guida. Spiega perché questo EV ha una batteria da 75 kWh e può percorrere 330 miglia con una singola carica.

Tesla Roadster

La seconda generazione di Tesla Roadster deve ancora essere rilasciata sul mercato. Tuttavia, sta già creando un brusio tra gli appassionati di auto. Sulla base di altri modelli Tesla e degli standard astronomici dell’azienda, le nostre aspettative sono alte.

Il nuovo modello dovrebbe anche essere un aggiornamento della Tesla Roadster di prima generazione, la cui produzione è cessata nel 2012. L’EV aveva una batteria agli ioni di litio da 53 kWh, che forniva circa 244 miglia di autonomia con una carica completa.

Sorprendentemente, Tesla sta adottando il suo vecchio approccio con la Roadster di seconda generazione. Come la Model S e X, la Roadster utilizzerà celle di batteria agli ioni di litio 18650. È lo stesso tipo di batteria di quella montata sulla Tesla Roadster di prima generazione.

Le grandi dimensioni della batteria significano che l’auto impiegherà più tempo per caricarsi rispetto ad altri modelli Tesla. Si stima che un Tesla Supercharger impiegherà circa 45 minuti per caricare l’EV dal 10% all’80%. La capacità della batteria e il tempo di ricarica renderebbero la Roadster l’EV perfetto per i viaggi a lunga distanza, con l’unico annullamento del suo limitato spazio per i bagagli.

Conclusione

Il tipo di batteria influenza anche l’autonomia di un’auto. Ad esempio, le batterie Tesla di tipo 2170 offrono una maggiore densità di potenza rispetto alle batterie di tipo 18650, offrendo ad alcuni modelli un’autonomia extra per carica. In definitiva, i modelli Tesla hanno alcune delle migliori batterie agli ioni di litio tra tutti i veicoli elettrici attualmente sul mercato.

FAQ (Domande frequenti)

Qual è la durata di una batteria Tesla?

Non c’è una quantità specifica di tempo che puoi impiegare prima di sostituire la batteria. Questo perché tutto si riduce a come lo mantieni tu. Tuttavia, Tesla ha annunciato che le loro batterie potrebbero resistere da 300.000 a 500.000 miglia nel corso della loro vita, traducendosi in 20-35 anni per il proprietario medio di auto.

L’inverno influisce sulle batterie Tesla?

Sì, l’inverno spesso influisce sulle prestazioni delle batterie Tesla. Potresti anche notare che la batteria si carica lentamente durante l’inverno rispetto all’estate e alla primavera. Tuttavia, questo è previsto in quanto le batterie richiedono una temperatura bilanciata per prestazioni ottimali.

Quali sono i segni che è necessario sostituire la batteria Tesla?

Il segno più convincente che la batteria deve essere sostituita è se è usurata. Perdere regolarmente la carica senza spiegazioni è un altro segno che è necessario sostituire la batteria.

Dove prende le batterie agli ioni di litio Tesla?

Tesla si affida alla produzione interna e all’outsourcing per soddisfare la sua domanda di batterie agli ioni di litio. Ad esempio, Tesla produce batterie agli ioni di litio per i suoi veicoli elettrici Model 3 presso la sua Gigafactory Nevada. Inoltre, Tesla ha collaborato con Panasonic per fornire alla società EV batterie agli ioni di litio per i suoi altri modelli.

Posso sostituire la batteria della mia Tesla?

Sì. Il processo di sostituzione è semplice e veloce e avrai la tua nuova batteria in pochissimo tempo. Tuttavia, a seconda dell’auto, la batteria ti costerà da $ 12.000 a $ 15.000.

Cosa ne pensi?

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Caricando...

0
Quanto costa una Tesla: prezzi per modello

Quanto costa una Tesla: prezzi per modello

Pickup EV: Top 10 del 2023

Pickup EV: Top 10 del 2023