in

Auto elettriche 30000 euro: il top del 2023

auto elettriche 30000 euro

Esistono delle auto elettriche 30000 euro? Le auto elettriche stanno diventando sempre più velocemente l’auto dell’ora e soprattutto del futuro immediato. Con tutte le misure anti-inquinamento già in gioco, è normale che cerchiamo di ricorrere a questo settore che, anche se non sembra, può essere abbastanza conveniente.

Lo abbiamo già dimostrato con i SUV elettrici più economici sul mercato o con quelli elettrici più economici del momento, e oggi potete riaffermarlo con le migliori auto elettriche per meno di 30000 euro.

Dai un’occhiata anche alle migliori auto di quest’anno, con il miglior rapporto qualità/prezzo

Per elaborare questa guida abbiamo seguito due criteri di base: scegliere auto elettriche al 100% e il cui prezzo non supera i 30000 euro, almeno non in modo eccessivo.

A nostra volta, abbiamo deciso di dividere la classificazione per segmenti per seguire un ordine e rendere più facile selezionare quella che potrebbe essere la vostra auto elettrica ideale, con un ordine interno basato sulla classificazione che i nostri esperti forniscono ad ogni auto.

Auto elettriche 30000 euro: Le migliori utilitarie elettriche

Peugeot e-208 elettrico

La Peugeot e-208 è il fratello dell’Opel Corsa-e con cui condivide piattaforma e meccanica. Entrambi sono tecnicamente la stessa auto e la decisione tra l’uno e l’altro sarà basata sul prezzo e sull’estetica. In questo caso ha un’autonomia di 340 km WLTP (realistica) che gli permetterà di andare molto ampio in città e fare piccoli viaggi senza bisogno di ricaricare.

Il cliente che vuole acquistare un veicolo del segmento Utility troverà nell’Opel Corsa-e elettrica un’alternativa alla Peugeot e-208 elettrica, che consideriamo il suo rivale più chiaro.

PRO
Alta autonomia, agilità e silenzio in città

CONTRO

Prezzo elevato per un utilitario

Renault ZOE elettrica

La Renault ZOE è un veicolo elettrico di estetica differenziata che nell’ultimo aggiornamento dichiara un’autonomia fino a 402 km. Ha cinque posti, un bagagliaio corretto e possibilità di equipaggiamento normali.

Sia Renault ZOE elettrico che Opel Corsa appartengono alla stessa categoria Utility, sono opzioni di acquisto rivolte allo stesso utente anche se con evidenti differenze estetiche, livelli di finitura e/o motorizzazioni.

PRO
Design esclusivo, prezzo rispetto ai rivali, autonomia

CONTRO
Prezzo senza noleggio della batteria non così competitivo, aspetto di alcune plastiche

Fiat 500e Cabrio elettrica

La Fiat 500e Cabrio si pone come la versione decappottabile della rinnovata 500, un’auto che si lascia alle spalle il suo status di veicolo a combustione per diventare un 100% elettrico. Tuttavia, l’utilitaria italiana non perde la sua essenza e continua a presentare il suo solito carisma.

La Fiat 500e Cabrio arriva come la versione decappottabile dell’illustre Fiat 500, ora trasformata in un’auto elettrica. Così, è possibile godere a cielo aperto del silenzio caratteristico di questo tipo di motori e senza emettere un solo granello di CO2. Il design rimane fedele ai suoi principi e abbiamo una generosa autonomia, anche se vacilla in alcune impostazioni interne.

La Fiat 500e Cabrio elettrica ha una valutazione superiore alla Citroën AMI elettrica secondo i nostri esperti nonostante il suo prezzo di mercato.

PRO
Design raggiunto, prestazioni, autonomia

CONTRO
Alcune regolazioni dell’interno

Honda e

La Honda e è una piccola auto elettrica che mira a raggiungere il grande pubblico con un’immagine innovativa e simpatica e un prezzo non troppo alto. La sua virtù principale è la sua perfetta performance urbana e il suo design attraente, mentre la sua limitazione principale è un’autonomia piuttosto limitata che lo condanna a circolare sempre in città.

La Honda e è un’opzione di acquisto più popolare nonostante il suo prezzo elevato rispetto alla Citroën AMI elettrica.

PRO
Qualità, design personale, attrezzature, prestazioni

CONTRO
Autonomia, prezzo elevato, specchietti retrovisori per schermo

Opel Corsa-e elettrica

L’Opel Corsa-e è la versione elettrica dell’Opel Corsa, un’auto con 136 CV di potenza e un’autonomia di 330 km tra le ricariche, più che sufficiente per un uso completamente sfogato in città e anche per fare qualche escursione fuori senza stress. L’Opel Corsa-e è il fratello gemello della Peugeot e-208 e della DS3 Crosback e-Tense, con i quali condivide piattaforma e meccanica.

Il cliente che vuole acquistare un veicolo del segmento Utility troverà nell’Opel Corsa un’alternativa all’Opel Corsa-e elettrica, che consideriamo il suo rivale più chiaro.

PRO

Silenzio di marcia, etichetta ZERO, comportamento in città

CONTRO
Prezzo molto alto per un utilitario

Smart EQ ForTwo elettrico

La versione elettrica della Smart ForTwo lo rende l’arma definitiva in città. Con la sua minuscola carrozzeria biposto e i suoi 160 km di autonomia NEDC (circa 120 km reali) diventa un’alternativa urbana per una moto. La sua qualità interna e il suo design generale sono francamente attraenti. Il cliente che vuole acquistare un veicolo del segmento Urbano troverà nella Citroën AMI elettrica un’alternativa alla Smart EQ ForTwo elettrica, che consideriamo il suo rivale più chiaro.

PRO

Facilità di parcheggio, guida urbana, economia di manutenzione

CONTRO

Prezzo elevato per un biposto elettrico

Renault Twingo elettrico

Il Twingo elettrico si distingue per il suo motore da 83 CV e una batteria piccola ma sufficiente per gli spostamenti urbani di una grande maggioranza di utenti. È agile e la sua successiva propulsione non pone problemi nell’uso urbano, quindi è un’ottima opzione per le strade. Il cliente che vuole acquistare un veicolo del segmento Urbano troverà nella Citroën AMI elettrica un’alternativa alla Renault Twingo elettrica, che consideriamo il suo rivale più chiaro.

PRO
Prezzo, prestazioni corrette, quattro posti

CONTRO
Autonomia limitata, finestrini posteriori con apertura “a battuta”

Citroën AMI elettrica

Un quadriciclo leggero che può essere acquistato attraverso il sito web di Citroën e può essere guidato da quando aveva 15 anni. È economico e può essere la scusa ideale per non comprare uno scooter agli adolescenti. La Citroën AMI elettrica, più economica della Hyundai i10, è uno dei modelli più popolari nella sua categoria.

PRO
Prezzo, più sicuro di uno scooter, zero emissioni

CONTRO
Qualità, attrezzature, autonomia, prestazioni

Auto elettriche 30000 euro: Le migliori compatte elettriche

Citroën ë-C4 elettrica

La Citroën C4 ritorna dopo diversi anni di assenza con una carrozzeria a cinque porte con alcuni dettagli di ispirazione crossover, tra cui una maggiore altezza libera a terra e alcune protezioni di plastica. La sua meccanica elettrica offre 136 CV alimentati da 50 kWh di batteria.

La variante elettrica della compatta francese è una buona alternativa per coloro che cercano di fare il salto alla nuova mobilità con un veicolo che, pur conservando uno stile originale e personale, non è particolarmente sorprendente per essere un veicolo elettrico, quindi non si distingue dai suoi fratelli di gamma con motore termico.

Sia Citroën ë-C4 elettrico che Opel Astra ibrido appartengono alla stessa categoria Compact, sono opzioni di acquisto rivolte allo stesso utente anche se con evidenti differenze estetiche, livelli di finitura e/o motorizzazioni.

PRO
Design, versatilità

CONTRO
Dettagli di finitura

Nissan Leaf elettrica

La Nissan Leaf è il decano delle auto elettriche al 100%. La sua attuale generazione offre un’autonomia massima fino a 385 km WLTP (realistico) grazie alla sua batteria da 62 kWh, anche se può equipaggiare batterie più piccole con un prezzo più stretto. Il formato dell’auto è un po’ strano, ma è pratico, comodo e silenzioso.

L’auto elettrica per eccellenza del secondo decennio degli anni 2000 è stata ora superata da molti dei suoi rivali perché la sua seconda generazione è, in realtà, un profondo restyling della prima Nissan Leaf, mantenendo uno dei suoi principali handicap: il raffreddamento ad aria del suo pacchetto di batterie.

La Nissan Leaf elettrica, più economica dell’Opel Astra, è uno dei modelli più popolari della sua categoria.

PRO

Silenzio di marcia, spazio interno, autonomia, attrezzature

CONTRO
Qualità di alcune materie plastiche, prezzo senza aiuti, tempo di ricarica

Auto elettriche 30000 euro: I migliori SUV elettrici

Hyundai Kona elettrica

La Hyundai Kona EV, la versione elettrica della Kona, ha un potente motore da 204 CV, batterie fino a 64 kWh che gli danno un’autonomia record fino a 486 km WLTP (realistico). Questo lo rende un’auto urbana di dimensioni compatte che è anche adatta a viaggi ragionevolmente lunghi. Supportata da un punto di ricarica intermedio, questa macchina può andare da Madrid a qualsiasi punto della Spagna senza problemi. Tra i modelli più popolari del segmento troviamo la Hyundai Kona elettrica, anche se la Opel Crossland è anche una delle opzioni più apprezzate.

PRO
Autonomia elevata, prestazioni impressionanti

CONTRO

Prezzo elevato, come qualsiasi elettrico

Opel Mokka-e elettrica

L’opzione elettrica più elegante della gamma Opel è anche una di quelle più parlate negli ultimi per il suo design, motore di buone prestazioni condiviso con le Peugeot e-2008 e DS3 Crossback E-Tense, e una dotazione molto estesa di serie dal più semplice

L’Opel Mokka-e elettrica ha una valutazione superiore all’Opel Mokka secondo i nostri esperti nonostante il suo prezzo di mercato.

PRO
Design, attrezzature di serie, prestazioni

CONTRO
Autonomia sensibile all’uso, prezzo un po’ alto, dettagli di finitura

Kia e-Soul elettrica

Estetica personale, buona capacità interiore e attrezzature complete sono le sue virtù. Anche l’autonomia è buona. Il cliente che vuole acquistare un veicolo del segmento SUV Mini troverà nell’Opel Crossland un’alternativa alla Kia e-Soul elettrica, che consideriamo il suo rivale più chiaro.

PRO

Costo di utilizzo, design, garanzia, due meccaniche, autonomia

CONTRO
Prezzi senza aiuti, assenza di opzioni

Peugeot e-2008 elettrico

L’alternativa elettrica del 2008 si distingue per i suoi 310 km di autonomia e i prezzi che possono essere attraenti giocando con tutti gli sconti disponibili. Insieme al design esterno e a un interno in cui la qualità e il design sono le note dominanti, la Peugeot e-2008 diventa un’auto elettrica al 100% con 40 kWh di batteria in grado di sorprendere più di un conducente grazie a una messa a punto molto dinamica e divertente.

Anche se il prezzo della Peugeot e-2008 elettrica è leggermente superiore a quello della Opel Crossland, anche la sua valutazione complessiva è superiore, quindi i nostri esperti la valutano in modo superiore.

PRO
Prestazioni, design, attrezzature

CONTRO
Prezzo senza sconti, larghezza nei posti posteriori

MG ZS EV elettrico

Un piccolo SUV di origine cinese, con un design europeizzato e un impianto motore elettrico al 100% che promette di risultare in un veicolo completo. Con un motore da 177 CV alimentato da una batteria agli ioni di litio raffreddata ad acqua di 50,3 kWh di capacità, la MG ZS EV è un SUV con un design piacevole alla vista e un sistema elettrico solvente che omologa poco più di 320 km di autonomia nel ciclo WLTP. Se vuoi un po’ più di gamma, c’è la versione da 70 kWh con 440 km ma 156 CV di potenza.

Anche se la MG ZS EV elettrica ha un prezzo inferiore a quello della Opel Mokka, i nostri esperti valutano la Opel Mokka in modo superiore.

PRO
Prezzo, prestazioni, bagagliaio generoso

CONTRO

Dettagli di finitura, attrezzatura chiusa, rete di distribuzione ridotta

Dacia Spring elettrica

La Dacia Spring è un modello 100% elettrico prodotto in Cina che si distingue soprattutto per il suo prezzo molto stretto e una motorizzazione con una potenza insolitamente bassa nei tempi attuali. Con gli aiuti ha una tariffa quasi imbattibile

La Dacia Spring arriva come la prima auto elettrica al 100% dell’azienda rumena, cercando di stabilirsi come l’auto elettrica più economica e conveniente sul mercato. Senza dubbio, un obiettivo molto allettante, anche se non senza sacrificare certi aspetti per poter essere catalogato come tale.

Anche se godremo del distintivo ZERO della DGT e di tutti i suoi vantaggi, in generale la Dacia Spring è un’auto umile. Le sue qualità interne sono lontane da quelle di molti dei suoi rivali più vicini così come la qualità del rotolamento; anche se questo non gli impedisce che sia un’auto ideale per coprire i viaggi urbani.

Sia Dacia Spring elettrica che Ford Ecosport appartengono alla stessa categoria Utility Crossover, sono opzioni di acquisto rivolte allo stesso utente anche se con evidenti differenze estetiche, livelli di finitura e/o motorizzazioni.

PRO
Prezzo adeguato, autonomia sufficiente, 5 porte

CONTRO
Prestazioni eque, tempo di ricarica

DFSK Seres 3 elettrico

Il DFSK Seres 3 si stabilisce sul mercato come un SUV cinese elettrico al 100% molto interessante. Grazie ad un rapporto qualità prezzo difficile da superare, possiamo godere di un’auto economica data la sua condizione e con prestazioni più che accettabili. Oltre ad avere un’autonomia di 329 chilometri. Anche se la DFSK Seres 3 elettrica ha un prezzo inferiore a quello dell’Opel Grandland, i nostri esperti valutano al di sopra dell’Opel Grandland.

PRO
Rapporto qualità prezzo, prestazioni più che sufficienti

CONTRO
Qualità delle finiture, senza fari a LED

Cosa ne pensi?

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Caricando...

0
Auto nuove 15000 euro

Auto nuove 15000 euro: le migliori del 2023

auto nuove 12000 euro

Auto nuove 12000 euro: il meglio del 2023