in

Le 10 migliori auto ibride plug-in da acquistare nel 2021

Le vetture ibride plug- in rappresentano il punto intermedio tra la termomeccanica e l’elettrico puro, prendendo il meglio di entrambi i mondi e, tenuto conto dello stato di sviluppo della rete di carico corrente, può comportare l’opzione di acquisto oggi più interessante. Queste sono le 10 migliori auto ibride plug-in da acquistare nel 2021 .

Indice dei contenuti:

Mercedes Classe A.

Mercedes ha una vasta gamma di modelli ibridi plug-in, ma l’entry-level, la Classe A , si distingue per la combinazione di un potente sistema (218 CV) con una batteria ad alta capacità (15,6 kWh), che gli consente di circolare come veicolo a zero emissioni per più di 70 chilometri.

Plug-in Toyota RAV4

Il primo PHEV di Toyota è il RAV4 , che ha due motori elettrici per supportare la termica principale, erogando 306 CV complessivi. Inoltre, la sua batteria da 18,1 kWh gli consente di percorrere fino a 75 chilometri in modalità elettrica, uno dei migliori dati sul mercato attuale.

BMW X2

Condivide la meccanica PHEV con la BMW X1 , ma con un’immagine più sportiva e spensierata. L’ X2 xDrive25e combina un motore a benzina 1.5 da 125 CV con un blocco elettrico da 95 CV, sviluppando un totale di 220 CV. Accelera da 0 a 100 km / h in 6,8 secondi, supera i 50 chilometri di autonomia elettrica e certifica un consumo di 1,7 – 1,8 l / 100 km.

Cupra Formentor

La Cupra Formentor , come in altri modelli del Gruppo VAG, è disponibile con due alternative ibride plug- in : e-Hybrid da 204 CV e VZ e-Hybrid da 245 CV. Il sistema è lo stesso in entrambi i casi, la batteria è di 13 kWh e la sua autonomia elettrica è molto simile, essendo 59 chilometri per la meno potente e 55 per la variante superiore.

Peugeot 3008

La Peugeot è un’altra che viene proposta in doppio formato ibrido plug-in: la versione access sviluppa 225 CV, è a trazione anteriore e ha 56 chilometri di autonomia; quello superiore aggiunge un altro motore elettrico, ha la trazione integrale, raggiunge i 300 CV e raggiunge i 59 chilometri.

Kia Sorento

Il colosso coreano a sette posti ha uno dei suoi grandi alleati nella sua meccanica ibrida plug-in: con i suoi 265 CV e 390 Nm di coppia massima può spostare le sue due tonnellate con relativa facilità, mentre la sua batteria da 13,8 kWh e l’autonomia elettrica di 57 i chilometri aiutano a contenere in modo significativo i consumi.

Hyundai Tucson

Hyundai ha colto nel segno con l’attuale generazione di Tucson , un bestseller che ora sembra più sorprendente che mai e presenta una gamma completa di opzioni elettrificate. Il top di gamma è l’ibrido plug-in da 265 CV, armato con una batteria da 13,5 kWh e con un’autonomia elettrica fino a 60 chilometri.

Volkswagen Golf GTE

Nonostante sia presente anche una Golf ibrida plug- in di accesso (204 CV), all’interno dell’offerta la più sorprendente è la GTE , una GTI PHEV che sfoggia un’immagine molto più sportiva e sviluppa 245 CV e 400 Nm di coppia massima. La batteria da 13 kWh offre un’autonomia elettrica di 60 chilometri.

Jeep Renegade

La variante 4xe della Jeep è disponibile in un doppio formato: la versione access sviluppa 190 CV e la versione top arriva fino a 240 CV, entrambe con trazione integrale, una capacità della batteria di 11,4 kWh e un’autonomia elettrica fino a 50 chilometri.

Citroën C5 Aircross Hybrid

Confortevole SUV da Citroen tra i suoi motori con questo plug -in variante ibrida, che combina un 180 CV 1.6 un blocco elettrico 109, per un totale di 224 CV. Approva un’autonomia di 55 chilometri in modalità zero emissioni, con un consumo medio di 1,4 l / 100 km.

Cosa ne pensi?

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Caricando...

0

Le cinque regole d’oro per la conservazione degli pneumatici

Svelata la nuova auto elettrica Cupra Born: prezzo, specifiche e data di uscita