in

Migliori monovolumi: top 2023

Migliori monovolumi

Il formato monovolume rimane il più pratico per trasportare tutta la famiglia, e noi siamo qui per darvi una panoramica dei migliori monovolumi di quest’anno. Sono auto con un grande spazio interno all’interno di una lunghezza contenuta, che ci permette di usarle comodamente in città così come viaggiare senza complessi in un ambiente sfogato.

Dai un’occhiata anche alle migliori auto di quest’anno, con il miglior rapporto qualità/prezzo

Il monovolume offre più spazio interno di qualsiasi altro formato, perché tutta l’altezza extra dell’auto viene sfruttata in capacità effettiva, e non viene sprecata in una maggiore altezza libera dal suolo come nel caso dei SUV.

Se abbiamo bambini piccoli, il suo enorme bagagliaio ci permetterà di trasportare borse e passeggini in totale comodità, e l’altezza extra dei sedili combinata con le sue grandi porte costituisce un accesso più comodo per depositare un bambino sul sedile posteriore o allacciare la cintura di un bambino un po’ più grande da un marciapiede senza doverci piegarci troppo.

Questa guida si concentra sul segmento medio e sui minivan a 5 posti, ma se hai bisogno di 7 posti hai anche il confronto dei loro equivalenti con 2 posti aggiuntivi. Puoi anche consultare la nostra guida con i migliori minivan sul mercato, dove troverai la nostra selezione editoriale dei più importanti.

Chi compra un minivan otterrà spazio e praticità al massimo livello e per aiutarvi nella decisione, vi presentiamo questa guida all’acquisto con l’intenzione di orientare su ogni modello per fare una buona selezione.

Migliori monovolumi: Minivan piccoli

Questa categoria ha avuto numerosi veicoli monovolume qualche anno fa, ma oggi è praticamente estinta a causa dell’ascesa dei SUV, che hanno mangiato completamente il mercato. Tuttavia, puoi dare un’occhiata ai piccoli minivan rimasti con prezzi un po’ più convenienti.

Mercedes Classe T

La Mercedes-Benz Classe T si distingue per essere il turismo più economico della firma della stella, ha la possibilità di avere 7 posti e anche una camperizzazione

La Mercedes-Benz Classe T si afferma come il turismo più economico del marchio, distinguendosi per essere un’auto a 7 posti e che ha la possibilità di diventare un camper di serie. Tuttavia, ha materiali un po’ poveri e con l’inconveniente che esiste la Renault Kangoo, che è essenzialmente la stessa auto ma più economica.

Tra i modelli più popolari del segmento troviamo la Mercedes Classe T, anche se la Ford Tourneo Connect è anche una delle opzioni più apprezzate.

PRO

Design, capacità per 7 occupanti, carico tecnologico, possibilità di camperizzazione

CONTRO

Materiali non in linea con il prezzo, la Renault Kangoo è la stessa auto ma più economica

Mercedes Classe B

La Mercedes Classe B è un minivan dalle dimensioni compatte e dal carattere premium. Implica un esborso aggiuntivo significativo rispetto a qualsiasi modello generalista, in cambio di indossare la stella a tre punte sulla sua griglia anteriore.

Sia Mercedes Classe B che Opel Combo-e Life elettrica appartengono alla stessa categoria Monovolume Compatto, sono opzioni di acquisto rivolte allo stesso utente anche se con evidenti differenze estetiche, livelli di finitura e/o motorizzazioni.

PRO
Qualità delle finiture, ampiezza, ampia offerta, connettività

CONTRO
Opzioni molto costose, larghezza posti posteriori, prezzo, modularità limitata

BMW Serie 2 Active Tourer

La BMW Serie 2 Active Tourer debutta una generazione più sofisticata e con una qualità molto superiore senza perdere il lato più pratico e familiare. Può essere acquistato con diversi motori, compresi gli ibridi leggeri e plug-in.

La BMW Serie 2 Active Tourer, nonostante sia più costosa dell’Opel Combo-e Life elettrica, gode di una maggiore popolarità tra gli acquirenti di questo tipo di veicoli.

PRO
Estetica, esclusività, qualità costruttiva, gamma di motori

CONTRO
Prezzo, opzioni costose, attrezzatura di serie giusta

Migliori monovolumi: Monovolumi medi

Anche la categoria dei minivan di medie dimensioni è stata fortemente compromessa dall’invasione dei SUV, ma sono ancora un acquisto intelligente se stai cercando un familiare il più spazioso possibile e vuoi evitare di avere un’auto molto lunga. Le loro quote interne e il volume del bagagliaio non hanno rivali tra i veicoli di uguale lunghezza. Ora sono i furgoni industriali civili per il trasporto di passeggeri che dominano questo segmento e stanno diventando sempre più popolari tra il pubblico generale per la loro infinita versatilità, il loro prezzo limitato e l’enorme spazio di carico.

Citroën ë-Berlingo elettrico

La Citroën ë-Berlingo si presenta come la variante 100% elettrica della Berlingo, diventando un’opzione molto interessante per coprire i viaggi urbani e allo stesso tempo godere di uno spazio di carico più che degno. Naturalmente, questo approfitta di tutti i vantaggi dell’auto elettrica, come l’etichetta ZERO della DGT.

La Citroën ë-Berlingo è uno dei pochi furgoni elettrici sul mercato, unendo così la praticità di questo segmento con i vantaggi di un’auto elettrica. La loro capacità di carico è semplicemente sensazionale, permettendoci di svolgere numerosi compiti in città. Tuttavia, i suoi principali punti deboli sono un’autonomia un po’ scarsa e aggiustamenti migliorabili.

Sia Citroën ë-Berlingo elettrico che Opel Combo-e Life elettrico appartengono alla stessa categoria Monovolume Compatto, sono opzioni di acquisto rivolte allo stesso utente anche se con evidenti differenze estetiche, livelli di finitura e/o motorizzazioni.

PRO
Spazio di carico, prezzo

CONTRO
Qualità un po’ giuste, autonomia

Toyota ProAce City Verso

Per chi cerca un Toyota minivan, questa è la risposta; un veicolo industriale. Sì, Toyota beneficia delle sinergie aziendali e lancia il suo primo veicolo prodotto in Spagna, una variante prima-hermana delle Citroën Berlingo e Peugeot Rifter

Il cliente che vuole comprare un veicolo del segmento Monovolume Compact troverà nella Opel Combo-e Life elettrica un’alternativa alla Toyota ProAce City Verso, che consideriamo il suo rivale più chiaro.

PRO
Semplicità e praticità anche per le famiglie

CONTRO
Qualità dei rivestimenti

Peugeot e-Rifter elettrico

La Peugeot e-Rifter elettrica è la variante elettrica al 100% del monovolume francese, postulando così come un’opzione molto interessante per coloro che richiedono un veicolo a zero emissioni ma anche uno spazio generoso.

La Peugeot e-Rifter elettrica si trova come un’opzione molto interessante per coloro che richiedono un’auto elettrica con una capacità di carico travolgente. I suoi punti più deboli sono il carico tecnologico, le finiture migliorabili e l’i-Cockpit che, a seconda del tipo di fisionomia che abbiamo, può essere scomodo. Come punto di forza ci siamo imbattuti nella sua capacità di carico e nel suo prezzo.

Sia Peugeot e-Rifter elettrico che Opel Combo-e Life elettrico appartengono alla stessa categoria Monovolume compatto, sono opzioni di acquisto rivolte allo stesso utente anche se con evidenti differenze estetiche, livelli di finitura e/o motorizzazioni.

PRO
Prezzo con Piano MOVES, capacità di carico

CONTRO
Alcune finiture un po’ povere, sezione tecnologica obsoleta, i-Cockpit scomodo in alcuni casi

Maxus Euniq 5 elettrico

Il Maxus Euniq 5 è un minivan elettrico al 100% di origine cinese che vuole stabilirsi come un’alternativa economica a zero emissioni per le famiglie numerose. La sua scommessa è ferma e forte, e vuole dare un duro impulso agli europei.

Il Maxus Euniq 5 arriva per resuscitare un segmento che si credeva completamente dinamizzato, quello dei minivan. Inoltre, lo fa in formato 100% elettrico, stabilendosi come uno dei pochi in questa categoria ad essere completamente a zero emissioni. Si distingue per un buon prezzo, offrire spazio per 7 occupanti e avere quel tanto atteso formato di minivan e non essere un SUV a 7 posti.

Tuttavia, le loro qualità interne sono migliorabili, e i 260 chilometri di autonomia sembrano un po’ scarsi per gli standard attuali.

Mentre la Maxus Euniq 5 elettrica ha un prezzo inferiore rispetto alla Opel Zafira-e Life elettrica, i nostri esperti valutano la Opel Zafira-e Life elettrica.

PRO
Prezzo, capacità per 7 occupanti, formato minivan

CONTRO
Qualità interne, autonomia dichiarata

Mercedes Classe B Ibrida

La Mercedes Classe B gode anche di una versione ibrida plug-in con cui percorrere decine di chilometri in modalità 100% elettrica senza l’ansia per la mancanza di autonomia tipica delle auto puramente elettrificate.

La sua meccanica aiuterà molti potenziali clienti a vedere in questo piccolo minivan una buona auto: la Mercedes Classe B Hybrid Plug-in è una grande opzione per la vita di tutti i giorni, oltre a ricevere un’etichetta ZERO più attraente nelle grandi città.

Il cliente che vuole comprare un veicolo del segmento Monovolume Compact troverà nella Opel Combo-e Life elettrica un’alternativa alla Mercedes Classe B Ibrida, che consideriamo il suo rivale più chiaro.

PRO
Design piacevole, etichetta ZERO

CONTRO
Qualità di alcuni materiali, design un po’ fuori moda

BMW Serie 2 Active Tourer Ibrido

La BMW Serie 2 Active Tourer PHEV è un minivan Premium ibrido plug-in che mira ad essere il re del traffico urbano per portare i bambini a scuola in modalità elettrica e poter viaggiare nel fine settimana grazie al suo motore termico. Per la prima cosa sarebbe meglio un elettrico puro e per il secondo un’auto senza il grande lastre di batterie che comporta il sistema elettrico, ma se devi necessariamente avere una sola auto che fa tutto e te lo puoi permettere, può essere un’opzione interessante con un caricabatterie in garage e idealmente un altro in ufficio che non paghiamo noi.

La variante ibrida plug-in della BMW Serie 2 Active Tourer offre un buon compromesso tra prestazioni ed efficienza, con la tanto richiesta etichetta ZERO della DGT, che permette a questo minivan ibrido di accedere alla strada senza timore di restrizioni ambientali.

La BMW Serie 2 Active Tourer Hybrid ha una valutazione superiore all’Opel Combo-e Life elettrica secondo i nostri esperti nonostante il suo prezzo di mercato.

PRO
Qualità costruttiva, silenzio di marcia, spazio interno, comfort, etichetta ZERO

CONTRO
Costoso, pesante e inefficiente, come tutti gli ibridi plug-in, ma ufficialmente “pulito”

Cosa ne pensi?

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Caricando...

0
Decappottabili economiche

Decappottabili economiche: top 2023

Cabriolet

Cabriolet: il meglio del 2023