in

BMW M2 CS 2025: tutto quello che c’è da sapere

BMW M2 CS 2025: tutto quello che c’è da sapere

Nei primi giorni della M2, molti critici si sono affrettati a sminuirne il valore affermando che non fosse una vera auto M, a causa del motore N55 utilizzato invece dell’S55 presente nella M3 e nella M4. Tuttavia, il panorama è drasticamente cambiato con l’introduzione della competizione M2 e CS, che si sono affermate come alcune delle migliori auto sportive del loro segmento.

Questi modelli vantano il medesimo cuore pulsante e gli stessi componenti meccanici dei loro illustri fratelli maggiori, la M3 e la M4. Tale successo ha incoraggiato la BMW a rilanciare la M2 per la sua seconda generazione, toccando vette di potenza mai viste prima d’ora.

La rivelazione della seconda generazione della BMW M2 avvenuta nel 2022 ha confermato l’implementazione del potente motore S58, già presente nelle M3 e M4, che ne ha elevato ulteriormente il carattere sportivo. Nonostante ciò, la M2 non adotta il sistema xDrive, a trazione integrale, presente invece nei suoi illustri fratelli maggiori.

Tuttavia, la Casa automobilistica bavarese ha deciso di andare avanti con l’introduzione di un modello CS, fedele alla formula di successo della generazione precedente. Ecco ciò che conosciamo finora.

BMW M2 CS 2025: prestazioni nuove e design più accattivante

La nuovissima G87 M2 è ora caratterizzata da un’accelerazione notevolmente superiore, tuttavia, non possiamo ignorare il fatto che il suo peso abbia registrato un notevole aumento rispetto alla sua predecessora, arrivando a ben 3.850 libbre. Questo si traduce in un incremento di oltre 200 libbre rispetto alle precedenti M2, M3 e M4. Ma cosa ha causato questo cambiamento? La risposta sta nelle straordinarie caratteristiche interne e tecnologiche che la G87 M2 condivide con le altre stupende vetture M. Diversamente dalla sua predecessora, la M2 ha scelto di economizzare in alcune parti, risultando così in un peso complessivo inferiore. Tuttavia, quando alcune di queste parti originali sono state reintegrate, sono entrate in gioco diverse variabili che hanno aumentato leggermente il peso a confronto con la concorrenza. Ciò nonostante, la G87 M2 brilla ancora di luce propria grazie alle sue prestazioni impeccabili e all’imperante sofisticazione tecnologica.

Tuttavia, il nuovo M2 CS si distinguerà per la sua leggerezza e l’aspetto più aggressivo rispetto alla versione base del M2. Le immagini spia che abbiamo osservato mostrano chiaramente il prossimo M2 CS con una parte anteriore ridisegnata, soprattutto nella sezione inferiore, dato che il M2 non presenta una griglia enorme come l’M3 e l’M4. È previsto un nuovo splitter anteriore che non solo renderà la parte anteriore più bassa rispetto al modello precedente, ma aggiungerà anche un maggiore carico aerodinamico, completando così il look aggressivo. Sono state persino notate auto di prova con ruote della M4 CSL, il che significa che il M2 CS otterrà un nuovo set di ruote.

Per quanto riguarda la parte posteriore, lo spoiler integrato a forma di coda d’anatra è molto evidente e simile a quelli che troviamo sulla M4 CSL; inoltre, ci aspettiamo un diffusore posteriore più aggressivo. Per ridurre il peso complessivo dell’auto, verranno utilizzate parti in carbonio come il cofano e il bagagliaio. Anche le nuove ruote saranno progettate per essere più leggere al fine di ridurre la massa non sospesa. All’interno, potrebbe essere offerta un’opzione per eliminare il sedile posteriore e potrebbero essere presenti dettagli in Alcantara e sedili avvolgenti, insieme ad altre opzioni per risparmiare peso. Se realizzato nel modo corretto, ci potrebbe essere un risparmio di peso di circa 100 libbre per il M2 CS.

BMW M2 CS 2025: più potenza

L’attuale M2 ha debuttato con un’irresistibile potenza pari alla precedente generazione della M3 CS, sfornando 453 cavalli e una coppia di 443 libbre-piedi. Nonostante la nuova M2 presenti una potenza equivalente, la coppia è stata leggermente ridotta. Si vocifera ora che la futura M2 CS potrebbe superare la soglia dei 500 cavalli, una cifra che dovrebbe risultare estremamente allettante. Nella precedente versione della F87 M2 CS, la potenza era allineata con quella della concorrente M3, ma si manteneva inferiore rispetto alla M3 CS. Possiamo pertanto aspettarci un andamento simile in questo caso.

Incorporando nuove caratteristiche di potenza, il nuovissimo M2 CS di BMW dimostra di essere in grado di competere con l’attuale generazione di M3, offrendo una potenza eccezionale pari a 580 cavalli. Questo modello supera nettamente i predecessori M3 e M4 in termini di performance. Il sistema di trazione integrale xDrive non sarà disponibile per l’M2 CS, rimanendo fedele alla tradizione della generazione precedente.

La potenza non è l’unico aspetto che verrà rivoluzionato. È prevista un’attenta revisione delle componenti sospensioni, freni e pneumatici. La configurazione delle sospensioni sarà più rigida, fornendo un controllo e una gestione ottimali per accompagnare i miglioramenti delle prestazioni. Sebbene siano già disponibili freni M-performance, la scelta più allettante potrebbe essere rappresentata dai freni in ceramica al carbonio, che garantiranno una potenza di arresto superiore. Infine, per un’aderenza migliorata, è molto probabile che venga adottata una gomma ultrasportiva, come i pneumatici Michelin Cup 2 o Cup 2R.

In conclusione, il nuovo M2 CS si posiziona come un’auto di classe superiore, offrendo prestazioni eccezionali e caratteristiche tecniche di alto livello. I suoi miglioramenti non solo soddisferanno appieno gli appassionati di velocità, ma rappresenteranno una nuova pietra miliare per l’innovazione e l’eccellenza di BMW.

BMW M2 CS 2025: niente trasmissione manuale

BMW sembra non offrire una trasmissione manuale con la nuova M2 CS. Mentre i modelli di base della M3 e della M4 sono dotati di un manuale a sei marce, le versioni più performanti utilizzano un automatico a otto velocità. Questa scelta di trasmissione ha permesso alle auto M di ottenere prestazioni migliori e più coerenti rispetto alla precedente trasmissione a doppia frizione. Sebbene la doppia frizione fosse veloce, poteva presentare problemi in determinate condizioni e spesso si bloccava durante il controllo del lancio.

L’utilizzo dell’automatico a otto velocità ZF ha risolto questo problema, portando alla creazione di una nuova generazione di auto M ancora più veloci. Questa trasmissione è stata implementata anche nella M2, ed è probabile che sia l’unica opzione disponibile per la M2 CS. Tuttavia, già in questa configurazione, la nuova M2 CS presenta numeri di prestazioni impressionanti che superano ogni variante della precedente M2. BMW dichiara che l’attuale M2 può raggiungere i 60 mph in 4,2 secondi (con il manuale) e in 4,0 secondi (con l’automatico). Tuttavia, sappiamo che spesso sottostimano i loro numeri di prestazioni.

Test indipendenti hanno dimostrato che l’M2 può raggiungere i 60 mph in 3,9 secondi (con il manuale) e 3,6 secondi (con l’automatico), un risultato incredibilmente veloce. L’M2 CS con la trasmissione automatica dovrebbe almeno raggiungere lo stesso tempo, ma potrebbe addirittura essere più veloce. Tutte le auto M hanno una velocità massima limitata a 155 mph, ma con il pacchetto del conducente M, la M2 può raggiungere i 177 mph. Tuttavia, con le prestazioni aggiunte, è probabile che la CS possa superare i 180 mph senza restrizioni.

BMW M2 CS 2025: costi elevati

La BMW M2, sebbene disponga di un’eccellente potenza e prestazioni, presenta un prezzo considerevolmente elevato. La sua predecessora, la M2 CS, era già un’automobile di alto costo, con un prezzo di partenza di 85.000 dollari, che saliva a oltre 95.000 dollari per le versioni con le migliori opzioni. Questo importo è notevole, soprattutto se consideriamo il fatto che auto come la Shelby GT500 e la Camaro ZL1 1LE offrono potenza e prestazioni superiori a quella della M2 CS.

La precedente M2 aveva un prezzo base di 53.000 dollari, mentre la nuova M2 parte dai 64.000 dollari. Riteniamo probabile che la nuova M2 CS superi i 90.000 dollari, mentre le versioni maggiormente accessoriate potrebbero superare i 100.000 dollari. Inizialmente potrebbe sembrare un importo da capogiro per una BMW di dimensioni ridotte, ma dobbiamo considerare che questa non è più una semplice auto sportiva. Oggi essa si posiziona come un valido concorrente nel suo segmento e può tranquillamente confrontarsi con la Porsche Cayman di fascia alta, la quale richiede un prezzo ben più elevato.

In passato, l’andamento di vendita della M2 CS ha dimostrato che le persone erano disposte a pagare un prezzo elevato per un’auto di qualità. Sul mercato dell’usato, la M2 CS è stata scambiata per oltre 100.000 dollari e, ciò che sorprende maggiormente, è che i consumatori erano felici di acquistarla, in quanto finalmente BMW aveva creato l’auto sportiva pura che tutti desideravamo. La prossima M2 CS sarà oggettivamente una vettura sportiva superiore, ma avrà grandi aspettative da soddisfare, poiché la sua predecessora era considerata eccezionale e offriva addirittura la possibilità di una trasmissione manuale, oltre a essere significativamente più leggera.

In conclusione, sebbene la BMW M2 sia un’auto di notevoli performance, è necessario valutare attentamente il suo prezzo elevato rispetto alle sue alternative. Tuttavia, è innegabile che questa vettura abbia acquisito un ruolo incisivo nel suo settore e sia in grado di competere con modelli di fascia alta.

Cosa ne pensi?

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Caricando...

0
Canoo Electric Pickup Truck: tutto quello che c’è da sapere

Canoo Electric Pickup Truck: tutto quello che c’è da sapere

Volkswagen Tiguan 2024, prezzo, consumi, interni e caratteristiche

Volkswagen Tiguan 2024, prezzo, consumi, interni e caratteristiche