in

Auto e SUV per meno di 18.000 euro 2023

Auto e SUV per meno di 18.000

Volete un’auto e SUV per meno di 18.000 euro, che sia bella, affidabile e conveniente? Allora siete nel posto giusto! Abbiamo esaminato le migliori auto e SUV sul mercato per meno di euro 20. 000, offrendovi informazioni dettagliate su caratteristiche, performance, stile e valore.

Non importa se viaggiate in città o in autostrada, abbiamo la vettura perfetta per voi a un prezzo eccezionale. Continuate a leggere per scoprire quali sono le migliori auto e SUV per meno di euro 20. 000.

Caratteristiche di un’auto economica

Quando si parla di auto economiche, ci si riferisce alle vetture che offrono un buon rapporto qualità-prezzo. Quando si acquista un’auto economica, è possibile scegliere tra un’ampia gamma di caratteristiche a prezzi accessibili. Alcune delle caratteristiche più comuni e importanti da considerare quando si sceglie un’auto economica includono: la potenza del motore, il numero di porte, la capacità di carico, i comfort come i sedili riscaldati, gli airbag, la garanzia e l’affidabilità.

L’acquisto di un’auto economica può essere un modo efficace per risparmiare denaro invece di acquistare una vettura più costosa.

Quali sono le marche di auto più popolari in questa fascia di prezzo?

Ci sono moltissime marche di auto che offrono modelli convenienti e di qualità in questa fascia di prezzo. Tra queste segnaliamo alcune delle migliori come Kia, Hyundai, Toyota, Honda, Ford e Mazda. Queste marche offrono vetture adatte a qualsiasi tipo di budget e offrono anche servizi come finanziamenti a basso interesse e programmi di manutenzione per mantenere l’auto in ottime condizioni. Inoltre, alcune delle marche più popolari offrono pacchetti speciali che comprendono garanzie estese e servizi aggiuntivi come la sostituzione dei pneumatici o la riparazione della carrozzeria in caso di incidente.

Quali sono le caratteristiche da prendere in considerazione per scegliere una auto o un SUV?

Scegliere l’auto giusta dipende dalle preferenze personali e dalle esigenze specifiche. Tuttavia, ci sono alcune caratteristiche principali da considerare quando si sceglie una auto o un SUV nella fascia di prezzo menzionata. Prima di tutto è importante decidere se si desidera guidare un’auto con trasmissione automatica o manuale, poiché questo influenzerà notevolmente il prezzo finale dell’auto. Inoltre, è necessario considerare altri elementi come la potenza del motore, la quantità di spazio disponibile all’interno dell’abitacolo, il numero di porte e i comfort come i sedili riscaldati o le radio a bordo. Infine, è importante considerare i costi aggiuntivi come l’assicurazione auto e le tasse annuali prima dell’acquisto della vettura.

Dai un’occhiata anche alle migliori auto di quest’anno, con il miglior rapporto qualità/prezzo

Auto e SUV per meno di 18.000 euro: Quali sono i vantaggi e gli svantaggi delle auto di questa fascia di prezzo?

Un vantaggio principale delle auto economiche è che offrono buone prestazioni ad un prezzo accessibile. Le vetture economiche sono generalmente più leggere rispetto alle auto più costose, il che significa che consumano meno carburante. Inoltre, molti modelli economici offrono un buon livello di comfort ed equipaggiamenti tecnologicamente avanzati come navigatori satellitari o sistemi audio premium a bordo. Un altro vantaggio è che le vetture economiche possono essere facilmente personalizzate con accessori aggiuntivi senza spendere troppo denaro.
Tuttavia, le auto economiche presentano anche degli svantaggi: tendono ad essere meno efficienti rispetto alle vetture più costose in termini di emissioni inquinanti; possono essere più rumorose durante la guida; e hanno parti ed equipaggiamenti più fragili rispetto alle auto più costose. Inoltre, alcuni modelli economici non sono coperti da garanzie estese o altri servizi aggiuntivi come la sostituzione della batteria o dello starter in caso di guasto.

Se hai un budget limitato ma non vuoi rinunciare alla qualità e al comfort, le auto e i SUV che abbiamo elencato sono la scelta perfetta. Ognuno di essi offre un ottimo rapporto qualità-prezzo, oltre a una buona quantità di caratteristiche e prestazioni. Quindi, se stai cercando un’auto o un SUV di alta qualità a un prezzo accessibile, non cercare oltre: queste sono le migliori opzioni sul mercato.
Auto e SUV per meno di 18.000 euro: le migliori da considerare nel 2023

CITROËN C3 AIRCROSS 1.3 PURETECH 110: DA 16.750 EURO

Opzioni doppie in Citroën all’interno della sua gamma C3, poiché sia l’utilitaria che il crossover le si ottengono ben al di sotto del limite di budget stabilito. Nella sua carrozzeria Aircross troverai innumerevoli vantaggi di spazio (il più grande bagagliaio della categoria), versatilità d’uso (posti posteriori modulabili) e comfort generale senza che la sua maggiore altezza o volume comporti alcun effetto collaterale sul suo comportamento o comfort. Hai una doppia offerta meccanica, potendo accedere al BlueHDi/100 con prezzi simili a quelli del PureTech/110, un motore a benzina forse non così sottile come gli altri tre cilindri, ma con una buona predisposizione e consumi molto contenuti.

CITROËN C4 CACTUS PURETECH 110: DA 17.650 EURO

Anche con l’arrivo della nuova C4 – a partire da 20.800 euro – la Citroën C4 Cactus continua a godere di una grande attrazione per chi cerca un acquisto intelligente. Dimensioni contenuti, grande utilizzo degli interni, un bagagliaio più che decente, un’attrezzatura aggiornata con il necessario in termini di sicurezza e connettività e, soprattutto, un comfort e un passo di autentica Citroën. È stato l’aspetto su cui il marchio ha avuto più impatto nel suo ultimo aggiornamento, e il risultato a livello di piacere del telaio e della guida si è rivelato magnifico. Senza superare il budget, il 1.2 Pure Tech/110 è l’unico motore disponibile (hai il Blue HDi da 18.500 €), motore ad alte prestazioni molto soddisfacenti.

DACIA DUSTER TCE 4X2 130 CV: DA 17.100 EURO

In breve, Dacia lancerà il suo sostituto imponendo più rigore nella sua qualità, migliore isolamento, comfort superiore e significativi miglioramenti del telaio, ma se l’attuale Duster era già un acquisto interessante per il suo rapporto prezzo/prodotto, nel suo ultimo ciclo di vita forse si può trovare qualche affare in magazzino. Hai diverse tecnologie di propulsione all’interno del budget, tra cui un ECO GPL con i suoi vantaggi di costo per chilometro. Anche un diesel Blue dCi da 1115 CV con prestazioni spettacolari o, come punto di partenza, un TCE da 100 CV, anche se forse troppo limitato per un’auto con le sue dimensioni e possibilità di carico. Vediamo nel TCE 130 il miglior punto di equilibrio.

FORD FIESTA 1.0 ECOBOOST MHEV 125 CV: DA 17.250 EURO

L’interesse della Ford Fiesta non è solo nella qualità del contenuto, ma anche nei vantaggi che troverete nel suo continente. Uno di questi è il suo impeccabile tocco di guida basato sul suo eccellente comportamento e sulla messa a punto esemplare del telaio in generale e delle sue sospensioni in particolare. Ma la Fiesta aggiunge anche un’esecuzione interna impeccabile e una notevole abitabilità. Anche se hai diverse alternative quando si sceglie la motorizzazione, c’è un motore che concentra tutti i possibili vantaggi: il 1.0 EcoBoost nella sua nuova versione Mild Hybrid e 125 CV, una versione etichettata ECO per la sua tecnologia che offre anche consumi molto contenuti con un livello di prestazioni eccezionale.

FORD FOCUS 1.0 ECOBOOST 100 CV: DA 17.250 EURO

Non deve essere strettamente obbligatorio attenersi ai piccoli segmenti di mercato per trovare una grande opzione per meno di 18.000 euro. Una delle migliori eccezioni è la Focus, una compatta di riferimento, in cui la propria guida ci porta a sentire un modello dinamicamente molto gratificante e di qualità. Non perché dobbiamo adattarci all’equipaggiamento di base e al motore di ingresso della gamma, i suoi attributi e le sue sensazioni ne distorcono la validità. Solo il motore 1.0 Ecoboost da 100 CV chiede di prendere le cose con più calma nelle situazioni più impegnative su strada, ma in generale è un motore solvente che non sbilancia questo buon Focus.

FIAT 500X 1.0 T 120 CV: DA 17.170 EURO

Stai cercando stile, immagine, design, moda…, differenziarti per pochi soldi? Punta direttamente alla Fiat 500X perché alla sua esclusività si può accedere per poco più di 17.000 euro. Di qualcosa di così soggettivo come l’estetica forse non c’è opinione che valga, ma non è meno vero che la 500X è un’auto particolarmente attraente. Anche il design degli interni ricrea un ambiente molto curato e di qualità. Forse le sue forme non proiettano l’immagine di un SUV robusto, ma ha tutti quei vantaggi che stai cercando in termini di altezza dei sedili e sensazione di spazio. Solo la finitura base Urban e il motore 1.0 da 120 CV configurano un 500X a buon prezzo, ma è una combinazione piacevole e operativa.

HYUNDAI I20 1.0 T-GDI 48V 100 CV: DA 16.740 EURO

La terza generazione dell’i20 ti permette di andare in anteprima con un nuovo modello che punta a modi molto buoni nel segmento competitivo delle grandi utilitarie. Non è più una notizia che l’arrivo di una nuova Hyundai sia una sorpresa per la qualità e la validità del prodotto. La nuova gamma i20 mette in evidenza una sportiva versione N – una mini GTI da 204 CV – o l’avanzata tecnologia di bordo. Il cruscotto rende ben chiaro il livello acquisito. È possibile disporre di un display centrale fino a 10.25 pollici e di una scatola di orologi digitali configurabile. A livello meccanico, il motore 1.0 T-GDI con sistema di microibridazione a 48 V e l’inedito cambio manuale iMT fornisce un buon livello prestazionale e l’etichetta ECO.

KIA STONIC 1.0 T-GDI MHEV IMT 100 CV: DA 17.640 EURO

Il suo recente aggiornamento ha rinnovato il suo design e aggiornato la sua gamma meccanica e le sue attrezzature, il che viene a consolidare un SUV urbano che riflette la spettacolare avanzata di Kia. La qualità di guida dello Stonic ti fa già vedere quanto bene le cose si stanno facendo. Con il rinnovo, spicca particolarmente questa nuova versione 1.0 T-GDI con sistema di microibridazione a 48V che è associato a un cambio manuale intelligente (iMT). Questo cambio esclusivo ha una frizione controllata elettronicamente che, fino a 125 km/h, può essere disaccoppiata rallentando per avanzare per inerzia. Inoltre, in questi processi il motore si spegne, migliorando il consumo e le emissioni di scarico.

KIA CEED TOURER 1.4 T-GDI 140 CV: DA 17.785 EURO

Il rapporto prezzo/prodotto del Ceed Tourer è così vantaggioso che fa sembrare costoso anche il più economico dei modelli qui mostrati. Dopo tutto, in una fascia di prezzo delle utilitarie, Kia offre un intero modello compatto, in nessun aspetto obsoleto o di basso livello, che nella sua variante familiare lunga 4,6 metri offre un immenso bagagliaio record di 625 litri. Non cercare niente come 14.920 € che costa la versione 1.0 T-GDI da 100 CV. In ogni caso, anche cercando il prezzo sembra più ragionevole il 1.0 T-GDI da 120 CV. Ma l’acquisto principale “per grande e che cammina” è il 1.4 T-GDI 140 CV, ancora 215 € sotto i 18.000. Nessuno dà di più.

OPEL CORSA 1.2 T 100 CV: DA 15.500 EURO

Quest’ultima generazione Corsa, già sviluppata sotto l’ombrello del Gruppo PSA, è sicuramente la più completa e competitiva di tutte le altre. È un clone tecnico e funzionale della Peugeot 208, una garanzia a tutti i livelli, e a malapena il design cerca di differenziare i due prodotti. Di fronte all’avanguardia del 208, il Corsa scommette su criteri più tradizionali, anche per la sua posizione di guida. Per il suo status di grande utilitario, sia il motore 1.2 T a benzina da 101 CV che il 1.5 diesel da 102 CV (17.400 €), si prestano come ideali. Una politica dei prezzi più aggressiva da parte di Opel posiziona la Corsa in una situazione di privilegio contro il suo primo rivale, la stessa 208.

PEUGEOT 208 PURETECH 102 CV: DA 17.100 EURO

È una delle grandi utilitarie più appetitose, squisite in certi aspetti e che ama guidarlo per il suo tatto meccanico e il suo atteggiamento dinamico. Anche la sua controversa posizione di guida può essere un vantaggio di esclusività di un’auto che attira l’attenzione. Ecco perché conosce poco la versione 1.2 da 75 CV… e il dubbio sorge tra gli stessi 102 CV del 1.2 Puretech o del diesel 1.5 BlueHDi, che diamo per buono anche se supera di 100 euro la fascia dei 18.000, e di 1.000 il prezzo della benzina. Facile cadere nell’evidenza del minor costo per chilometro del diesel e del maggiore entusiasmo di guida della benzina per ottenere la scelta migliore, ma nessuno esclude l’altro sotto qualsiasi tipo di preferenza.

RENAULT CAPTUR TCE 100 CV: DA 17.060 EURO

In una certa misura ci ha colpito trovare un Captur per “solo” 17.059 €, ma sicuramente dal marketing hanno fatto pressione per competere con quel prezzo anche se è a costo di semplificare l’equipaggiamento di serie e legarlo al motore 1.0 TCE da 101 CV, il meno clamoroso della gamma. Il nuovo Captur non è che sia un prodotto migliore del precedente, logico d’altra parte, ma che ha aumentato il suo status ed è molto di più e molto meglio SUV o monovolume crossover (definiscilo come lo vedi); in definitiva è un prodotto superiore, con un’auto del segmento superiore. Parliamo di continente e contenuto, di design e tecnologie di bordo che, logicamente, rendono il conto più costoso.

RENAULT CLIO TCE 100 CV: DA 15.935 EURO

Più e migliore utilitaria di quella della generazione precedente, scarta la semplice meccanica 1.0 SCE da 72 CV, per quanto i 13.238 € della sua fattura si sembrano irresistibili. È ancora la versione “a noleggio” della gamma, e come tua proprietà la Clio merita di più. Non è escluso il frugale dCi 85 CV (16.967 €), ma forse oggi e per le qualità pratiche e le possibilità dinamiche del Clio, l’equilibrio è nella versione 1.0 TCE da 101 CV. Avete anche questa versione adattata al gas GPL (16.307 €), il che può significare il suo minor costo di utilizzo per chilometro e la sua vantaggiosa etichetta ECO nelle città con aree regolamentate al traffico.

SEAT IBIZA 1.0 TGI 90 CV: DA 18.400 EURO

Sì, con la gamma Ibiza abbiamo fatto un’eccezione intenzionalmente. Ha un’onesta versione urbana con il semplice motore atmosferico a benzina 1.0 MPI da 80 CV, che legato alla finitura base Reference, costa 15.710 €, ma per noi, l’Ibiza degno di essere raccomandato con il prezzo più basso, date le attitudini del modello, è la versione GNC 1.0 TGI da 90 CV. Certo, dipendi da infrastrutture di rifornimento che non ti permettono di non preoccuparti a seconda di dove vivi, ma se ti si adatta, l’Ibiza TGI ti offre uno dei costi più bassi per chilometro sul mercato, ibridi inclusi, ed è un buon viaggiatore, tranne che perde la capacità del bagagliaio

SKODA KAMIQ 1.0 TSI 90 CV: DA 17.570 EURO

Alla funzionalità intelligente di qualsiasi Skoda, la Kamiq aggiunge un punto di qualità in questa categoria di piccoli grandi SUV che si apprezzano alla vista e al tatto. Nel complesso, la Kamiq è un’auto molto completa e capace, non solo come opzione urbana, ma anche come strada, dove si distingue per il suo grande comportamento. È un prodotto di qualità… che costa quello che vale e dobbiamo attenerci alla sua versione più elementare di benzina 1.0 TSI da 90 CV se non vogliamo superare il budget. Ottima alternativa per gli ambienti urbani, ma merita di pesare i 18.370 euro della versione 1.0 TSI 115 CV per l’equilibrio che gli porta su strada se vogliamo approfittare di tutte le sue qualità.

SKODA SCALA 1.0 TSI 115 CV: DA 17.400 EURO

Non c’è un bagagliaio migliore (467 litri!) tra le grandi utilitarie. La Scala esprime i valori del marchio, come la funzionalità e l’abitabilità, allungando il passo della piattaforma (posti posteriori eccellenti) che copre con una carrozzeria familiare e dimensioni praticamente compatte con i suoi generosi 4,36 metri. Il punto di equilibrio di questa versione da 17.400 € è fornito da un risolutivo motore a benzina 1.0 TSI da 116 CV, in grado di assumere il ruolo di piccola grande auto di famiglia oltre la città. Per poco sfugge la versione a gas a metano, in variante da 90 CV, in cambio di un’etichetta ECO e di una migliore economia di consumo… se hai a portata di mano dove fare rifornimento.

SANGYONG TIVOLI G12T 4X2 128 CV: DA 14.800 EURO

Se stai cercando l’aspetto e la praticità di una carrozzeria SUV, il Tivoli coprirà a malapena le tue esigenze in questa fascia di prezzo. E lo fa anche con un prezzo di partenza innovativo per la quantità di auto che offre, rinunciando, sì, a non poche attrezzature standardizzate in altri rivali. Comunque, offre anche per poco meno di 18.000 € una finitura in linea con l’orientamento più polivalente. Infatti, la sua lunghezza (4,2 metri) e l’abitabilità assicurano una buona base di auto di famiglia, che accompagna un solvente motore 1.2 Turbo da 128 CV disposto a scendere in strada con agilità. Semmai saranno i suoi consumi a rompere con il contenimento del suo prezzo.

SUZUKI SWIFT 1.2 MILD HYBRID 83 CV: DA 15.270 EURO

Se non sei disposto a superare la barriera dei 18.000 euro richiesta dalla nuova Toyota Yaris con il suo moderno ed esclusivo motore ibrido e non vuoi nemmeno passare al gas CNG o GPL di altri rivali, la Suzuki Swift è uno dei tag ECO con il rapporto prodotto/prezzo più interessante del segmento. Si adatta anche alla trazione 4×4 o al cambio automatico nel budget concordato. Ha un motore 1.2 da 83 CV con un sistema di microibridazione da 12V che, anche se non fornisce propulsione elettrica, la sua assistenza è apprezzata nei contenuti del consumo di benzina. Ora ha appena rinnovato la sua immagine frontale e ha migliorato le sue attrezzature, specialmente quella di sicurezza.

Cosa ne pensi?

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Caricando...

0
auto nuove tra i 15.000 e i 18.000 euro

Auto nuove tra i 15.000 e i 18.000 euro

SUV 30.000 euro

SUV 30.000 euro: top nel 2023